2-IL DUOMO DI MONREALE, LA CIVILTÀ DEL MOSAICO (II parte)

La creazione di Adamo, mosaico bizantino del XII secolo, Duomo di Monreale, fonte flickr.com.

La creazione dell’uomo (Gen 1,26-27)

a) Incontro con le immagini

Nel mosaico, da Dio parte il soffio, la ruah1, che chiama in vita Adamo. Il mosaicista ha espresso la fede della Chiesa nell’opera creatrice della Trinità qui rappresentata con il volto del Cristo Pantocratore, il cui

Leggi tutto “2-IL DUOMO DI MONREALE, LA CIVILTÀ DEL MOSAICO (II parte)”

A TUTELA DELLA VITA DAL SUO CONCEPIMENTO AL SUO FINE 

L’attuale contesto sociale e politico vede una profonda spaccatura su un valore assoluto e indiscutibile che è la vita. Sovente si accentua mediante numerosi interventi e manifestazioni il diritto alla buona morte, per porre fine alle atroci sofferenze che affliggono una persona. Il contesto culturale occidentale è da tempo secolarizzato e nichilista e quella concezione sacrale di vita, condivisa al tempo anche dai non credenti, è svanita.

Mi rincresce e addolora sapere che alcuni ministri della Madre Chiesa, garanti della Dottrina, vogliano aprire un varco e, di conseguenza, accettare le pratiche come la fecondazione artificiale e l’eutanasia. Queste possibili aperture, oltre ad eliminare il fine dell’Istituto Teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del matrimonio e della famiglia, istituito dal Papa polacco nel 1981 con lo scopo di preservare mediante lo studio della Teologia Morale e della Bioetica l’integrità della famiglia e della vita, pongono il soggetto in una condizione di pericolosa vulnerabilità. 

Leggi tutto “A TUTELA DELLA VITA DAL SUO CONCEPIMENTO AL SUO FINE “

Fisica quantistica, oggi: strade nuove per ripensare alla struttura della “realtà”. Un momento di riflessione per capire grandi questioni.

di Franco Saporetti

Oggi l’interpretazione relazionale della Meccanica Quantistica, sviluppata con il massiccio contributo dell’autorevole fisico italiano Carlo Rovelli, apre a prospettive nuove per capire la realtà più profonda. Dobbiamo abbandonare l’idea di un mondo fatto di “oggetti indipendenti con proprietà definite” come propone la fisica classica e modificare la nostra concezione di materia. Il mondo che osserviamo è un continuo interagire e la realtà è fatta di una rete di “relazioni” di cui gli oggetti sono i nodi. Le implicazioni sono sorprendenti. Si arriva all’impossibilità di separare con chiarezza materia-spirito e materia-mente. Questo scritto potrebbe essere un minuscolo contributo a portare i lettori curiosi non addetti ai lavori ad una elementare conoscenza dei risultati ottenuti in questo campo. Come pure potrebbe essere uno stimolo a riflettere su questioni che, in ultima analisi, ci toccano nel nostro più profondo di esseri umani e coscienti.

Qui l’articolo: http://www.filosofiaescienza.it/1966-2/

Niccolò Stenone: SCIENZIATO E BEATO

Celebre anatomista, Niccolò Stenone rappresenta il classico “genio” del passato: versatile, scienziato di prim’ordine ma anche filosofo, concluderà la sua vita – dopo aver scoperto il “dotto di Stenone“, la I legge della cristallografia, i principi della stratigrafia e molto altro -, abbracciando il sacerdozio. Oggi è ricordato come il padre della geologia, ma anche come un beato venerato dalla Chiesa cattolica

https://voce24news.it/diamo-voce-ai-grandi-scienziati-nicolo-stenone-e-la-geologia/?series=8912

La tomba di Stenone a Firenze