San Gennaro guida alla Pasqua

Jusepe de ribera, San Gennaro esce illeso dalla fornace, 1645, olio su rame, Napoli, Duomo – Fonte Wikipedìa

In questi giorni, che precedono la Pasqua, un nostro lettore ci scrive una riflessione che ci sembra bello pubblicare. Lo ringraziamo vivamente.

La Redazione

I Santi, in particolare i martiri, più vicini a noi in quanto anch’essi peccatori, rivivendo con la loro morte la

passione di Cristo, ci spronano a vivere con maggior vigore il nostro cammino di fede, orientato alla Beatitudine Perfetta, quindi alla risurrezione. In questo, San Gennaro, vescovo e martire, per esempio, cui sono legato da forte devozione, ci aiuta e ricorda appunto il nostro fine, lui che, in persona, lo ha vissuto. Così, da Lui guidati nella Settima Santa, o grande settimana, ci prepariamo all’evento più importante della nostra esistenza: la Pasqua!

La Pasqua segna il passaggio dalla morte alla vita, in quanto, essendo Gesù morto e risorto, l’umanità non ha bisogno più degli antichi riti per espiare i propri peccati.

Se al Tempio di Gerusalemme si immolavano gli agnelli, segno di purificazione, sul Golgota si immola il vero agnello: Gesù, il Figlio per eccellenza!

La Settimana Santa si apre con la Domenica delle Palme, con l’Ulivo, pianta antica, segno della fine del diluvio universale, quindi della pace tra Dio e l’umanità, l’Ulivo segno che Gesù con l’evento della croce riporta in modo definitivo la pace tra il Padre e il mondo… “versato per molti”. I molti sono tutti!

George Martell CC Fonte Aleteia

In alcune chiese, la croce è velata. Il motivo? Per antiche tradizioni di qualche nostalgico? No! È velata perché ognuno di noi si fermi e dica: la vita mia su cosa si posa? Chi è il mio Dio?

Ecco: entrare nell’ottica della croce significa entrare nell’ottica del perdono, della gioia in quanto mediante il Suo sacrificio cruento, per grazia, noi siamo Figli!

La croce, scandalo per i giudei, follia per i greci, ma fondamento del mondo.

Mia riflessione, che volevo condividere, Emanuele Sinese.

Print Friendly, PDF & Email
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo.

Autore: Libertà e Persona

La nostra redazione si avvale della collaborazione di studiosi attenti alla promozione di un pensiero libero e rispettoso della persona umana, grazie ad uno sguardo vigile sulle dinamiche del presente e disponibile al confronto. Nel tempo “Libertà e Persona” ha acquisito, articolo dopo articolo, un significativo pubblico di lettori e ha coinvolto docenti, esperti, ricercatori che a vario titolo danno il proprio contributo alla nostra rivista online. Gli articoli firmati "Libertà e Persona" sono a cura dei redattori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei − 2 =