Lorenza Perfori

La giunta Appendino vieta il bus anti-gender

bus-liberta

di Elena Barlozzari.

Secondo l’assessore grillino l’iniziativa sarebbe in contrasto con una mozione del consiglio comunale. Quella con cui sindaca e giunta si sono impegnate “a non concedere spazi o suolo pubblico a coloro i quali non garantiscono di rispettare i valori sanciti dalla Costituzione, professando e praticando comportamenti fascisti, razzisti, omofobi, transfobici e razzisti”. È bastato evocare lo spauracchio del fascismo ed i suoi corollari per ottenere il ritiro immediato dell’autorizzazione. Continua a leggere

Il prestigio internazionale del maggiordomo Gentiloni

gentiloni

di Lodovico Festa.

Paolo Gentiloni si fa fregare ogni volta che incontra Emmanuel Macron (dalla Libia all’Egitto, dalla Difesa comune europea alla Fincantieri e così via), va a Berlino e Angela Merkel gli chiede di tornare una settimana dopo perché è impegnata, riceve Recep Tayyip Erdogan con tutti gli onori e quest’ultimo sequestra una nave dell’Eni, gli bocciano Pier Carlo Padoan come presidente dell’Ecofin, la Whirpool ci tratta come dei poveracci senza peso politico, i franco-tedeschi ci imbrogliano sull’Ema per favorire i ben più importanti olandesi Continua a leggere

La civiltà della vita e la secolarizzazione del diritto. Conferenza dell’arcivescovo Giampaolo Crepaldi a Milano

crepaldi_conferenza

di Stefano Fontana.

Lunedì 19 febbraio l’arcivescovo Giampaolo Crepaldi, vescovo di Trieste e presidente dell’Osservatorio cardinale Van Thuân, ha tenuto a Milano una conferenza su invito del Centro Studi Livatino sul tema “Civiltà della vita e legislazioni che la minacciano” Continua a leggere

Francia, vittime dell’antisemitismo islamico

antisemitismo-in-francia

di Lorenza Formicola.

Per le strade francesi la parola “ebreo” scritta sulle saracinesche dei negozi e dei ristoranti ebraici, si diffonde sempre di più. Graffiti su dimore private e lettere minatorie per costringere intere famiglie a trasferirsi si moltiplicano. Gli ebrei stanno abbandonando la Francia, le loro case, per trasferirsi in quartieri più sicuri o all’estero. La nuova pulizia etnica targata islam è in corso. Continua a leggere

Siamo nell’era dell’ingiustizia legale, dove esiste solo il diritto ai nuovi diritti

nuovi-diritti

di Rodolfo Casadei.

La crisi giuridica oggi si sostanzia nell’ingiustizia legale, cominciata quando è stato proclamato il diritto a nuovi diritti. Prima di allora lo Stato tollerava gli atti contrari alla vita, adesso li promuove. L’esempio classico è quello delle legislazioni sull’interruzione della gravidanza: nate per dare una risposta a casi drammatici e con molte limitazioni, sono diventate nel tempo molto lassiste perché l’aborto è diventato un “diritto”. L’aborto da male tollerato è diventato un diritto, e lo Stato fa di tutto per promuoverlo, per educare le nuove generazioni a considerarlo un diritto. Continua a leggere

Onu: era un pedofilo chi promosse i Diritti del Bambino

unicef

di Benedetta Frigerio.

Peter Newell, ex consulente dell’Unicef compì abusi su minori e successivamente implementò la Convenzione dei diritti del bambino, sponsorizzando negli Stati l’idea di “autodeterminazione” dei piccoli che oggi ne permette la sessualizzazione precoce. Ma MacLeod, ex direttore Onu, ha dichiarato che sono 60 mila i casi di abuso commessi da circa 3.300 operanti nel settore. Continua a leggere

La sinistra e il fascismo come “male assoluto”

boldrini

di Stefano Fontana.

Il comunismo è un totalitarismo disumano. Ma se passa l’idea che il fascismo è il “male assoluto”, allora il comunismo viene in qualche modo legittimato appunto perché antifascista. In confronto al cancro del comunismo, il fascismo italiano è stato un piccolo raffreddore. Però la sinistra lo ha trasformato nel “male assoluto”. Quando la sinistra sente puzza di pericolo politico per se stessa ritorna al fantasma del fascismo “male assoluto”. Lo aveva previsto del Noce, lo sta confermando la Boldrini. Continua a leggere

Il vero pericolo grillino

m5s

di Marcello Veneziani.

A chi obbietta che però i grillini sono il partito dell’onestà, rispondo che è facile esserlo quando non si è al potere e quando si è marginali. E in ogni caso, l’onestà è un pre-requisito per il buon governo, ma non può essere il fine e il criterio supremo per governare. Se si è onesti e incapaci, onesti e imbecilli, si possono fare danni perfino peggiori di quelli che fanno i disonesti. Continua a leggere

News dalla rete
  • La giunta Appendino vieta il bus anti-gender

    bus-liberta di Elena Barlozzari. Secondo l’assessore grillino l’iniziativa sarebbe in contrasto con una mozione del consiglio comunale. Quella con cui sindaca e giunta si sono impegnate “a non concedere spazi o suolo pubblico a coloro i quali non garantiscono di rispettare i valori sanciti dalla Costituzione, professando e praticando comportamenti fascisti, razzisti, omofobi, transfobici e razzisti”. È bastato evocare lo spauracchio del fascismo ed i suoi corollari per ottenere il ritiro immediato dell’autorizzazione. Leggi il seguito… 

  • Il prestigio internazionale del maggiordomo Gentiloni

    gentiloni di Lodovico Festa. Paolo Gentiloni si fa fregare ogni volta che incontra Emmanuel Macron (dalla Libia all’Egitto, dalla Difesa comune europea alla Fincantieri e così via), va a Berlino e Angela Merkel gli chiede di tornare una settimana dopo perché è impegnata, riceve Recep Tayyip Erdogan con tutti gli onori e quest’ultimo sequestra una nave dell’Eni, gli bocciano Pier Carlo Padoan come presidente dell’Ecofin, la Whirpool ci tratta come dei poveracci senza peso politico, i franco-tedeschi ci imbrogliano sull’Ema per favorire i ben più importanti olandesi Leggi il seguito… 

  • La civiltà della vita e la secolarizzazione del diritto. Conferenza dell’arcivescovo Giampaolo Crepaldi a Milano

    crepaldi_conferenza di Stefano Fontana. Lunedì 19 febbraio l’arcivescovo Giampaolo Crepaldi, vescovo di Trieste e presidente dell’Osservatorio cardinale Van Thuân, ha tenuto a Milano una conferenza su invito del Centro Studi Livatino sul tema “Civiltà della vita e legislazioni che la minacciano” Leggi il seguito… 

  • Francia, vittime dell’antisemitismo islamico

    antisemitismo-in-francia di Lorenza Formicola. Per le strade francesi la parola "ebreo" scritta sulle saracinesche dei negozi e dei ristoranti ebraici, si diffonde sempre di più. Graffiti su dimore private e lettere minatorie per costringere intere famiglie a trasferirsi si moltiplicano. Gli ebrei stanno abbandonando la Francia, le loro case, per trasferirsi in quartieri più sicuri o all'estero. La nuova pulizia etnica targata islam è in corso. Leggi il seguito…