La famiglia modello Matteo Renzi: utero in affitto o 4 genitori gay

Family-car-sticker

Esponenti di primo piano del PD, tra cui il senatore  Sergio Lo Giudice, che oltre ad essere il consigliere

di Monica Cirinnà, ha affittato l’utero di una donna americana,  Ivan Scalfarotto… e numerosi altri vogliono cambiare l’idea di famiglia naturale, attraverso una legge che permetterà in futuro la nascita di migliaia di bambini privati del padre e della madre. Matteo Renzi, presidente del consiglio  e Maria Elena Boschi, ministro “etrusco” tuttofare, sostengono e approvano.

seno

Quale è il modello di famiglia che costoro vogliono imporre, tramite la forza della legge, del capitale (con cui tutto è comperabile) e della tecnoscienza (attraverso la quale, come ci ha insegnato il nazismo, tutto ciò che è possibile diventa lecito)?

Un modello assolutamente vario, che contempla le sperimentazioni più incredibili.

Ad esempio la presenza di ben 4 genitori gay, due maschi gay e due lesbiche.

Nel suo Buoni genitori. Storie di mamme e papà gay, con postfazione esultante di Ivan Scalfarotto, Chiara Lalli illustra la bellezza del coparenting gay.

In cosa consiste ? Nel fatto che una coppia di gay e una coppia di lesbiche si facciano un figlio in comune.

Uno dei maschi gay mette il seme, le donne ovuli e utero.

Il bambino crescerà così, a loro dire, in una condizione bellissima: 2 padri, 2 madri, 2 case, 8 nonni, il doppio dei giochi…

Sotto: l’incipit del capitolo di Chiara Lalli dedicato a quanto è bello avere 2 padri e 2 madri

r

re

Per un caso concreto: http://www.ilgiornale.it/news/cronache/quattro-genitori-gay-bambino-mettono-mondo-e-se-litigano-1165742.html

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo.

Autore: Libertà e Persona

La nostra redazione si avvale della collaborazione di studiosi attenti alla promozione di un pensiero libero e rispettoso della persona umana, grazie ad uno sguardo vigile sulle dinamiche del presente e disponibile al confronto. Nel tempo “Libertà e Persona” ha acquisito, articolo dopo articolo, un significativo pubblico di lettori e ha coinvolto docenti, esperti, ricercatori che a vario titolo danno il proprio contributo alla nostra rivista online. Gli articoli firmati "Libertà e Persona" sono a cura dei redattori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

9 + dieci =