Adottare è difficile? No, se sei gay

centinaio

Le ultime sentenze del tribunale di Trento e Firenze stabiliscono un dato di fatto: se una coppia composta da marito e moglie vuole adottare, seguendo la legge, deve affrontare una lunga trafila, a volte quasi un calvario.

Ma se sei gay, disposto a violare la legge ricorrendo all’utero in affito in un paese dove questo è permesso, tutto è facilissimo: detto e fatto.

E’ quanto nota il senatore Gian Marco Centinaio nell’intervista sopra, a cura di Marco Guerra:

“… Non possiamo pensare che se sei eterosessuale vieni penalizzato e se sei omosesuale è sufficiente fare del turismo adottivo per ottenre un figlio“.

Da tempo, in Italia, in nome della non discriminazione, si discriminano le coppie uomo-donna, e i figli (alcuni orfani hanno diritto ad un padre e una madre, ben testati; altri vengono progettati come orfani, di madre o di padre).

Print Friendly
Be Sociable, Share!
    News dalla rete