Ai gay tutto è lecito?

postQuella sopra è una pubblicità a pagamento: utero in affitto per italiani. Vi si spiega che se sei gay, puoi anadare in California, affittare il corpo di una donna, e poi produrti un bambino “senza la necessità di passare attraverso l’adozione“.

Ora: 1) l’utero in affitto in Italia è reato (ma di fatto ormai è permesso, basta porre tutti davanti al fatto compiuto)

2) Una coppia naturale, maschio e femmina, che non hanno figli, devono ricorrere all’adozione e seguire l’iter stabilito per legge. Due gay non solo possono violare la legge, utilizzando una donna come un contenitore (basta farlo in un altro paese), ma possono anche bypassare un’altra legge italiana, quella che regola l’adozione, infischiandosene dei test psicologici, delle trafile burocratiche ecc. che devono essere invece compiute da una padre e una madre adottivi.

Ne deriva che non solo si nega oggi ad un bambino il diritto di avere un padre e una madre, ma si favorisce di fatto che ciò accada, permettendo la violazione di ben due leggi dello Stato!

Così dare ad un bambino orfano un padre e una madre (adozione), è oggi più difficile che produrre un bambino a cui negare, dopo averlo “chiamato” alla vita, la madre stessa.

 

Print Friendly
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    Eventi

    Ancora nessun post.