Gianburrasca

Una strana telefonata a papa Francesco (esclusiva)

papa

Un po’ smarrito per quanto accade nella Chiesa, ho immaginato un dialogo tra un personaggio del passato e Francesco I. Il dialogo può apparire irriverente, ma è terribilmente serio. Dante Alighieri e Iacopone da Todi con Bonifacio VIII, Erasmo da Rotterdam con Giulio II, si permisero ben altra libertà, senza scandalizzare i cattolici del loro tempo.

Pronto santità, sono Enrico?

Enrico chi?

Enrico VIII, il re d’ Inghilterra.

Oh, quale onore. Metta giù, la richiamo io. Ho l’abbonamento.

Va bene Santità… ha circa 500 anni di ritardo…

Driiin

Sono Francesco, da Roma!

Santità, che piacere. Come mai mi chiama?

Ho dato una occhiata a quella lunga lettera Continua a leggere

Perché la fine di Weinstein è il tramonto dell’impero dei Clinton

clinton

C’è quella che scrive dove siete adesso maledetti uomini complici del produttore-stupratore?, ci sono quelli che Asia Argento alla fine non s’è ribellata più di tanto, quelli che s’indignano a vent’anni di distanza, quelle che sporgono denuncia postuma, quelli che dicono tutti sapevano tutto e quella, la regina delle dive, che era troppo impegnata con i copioni per occuparsi dei pettegolezzi, e quindi non sapeva che Harvey Weinstein faceva sempre la parte del potente volgare sessopatico. Infine, sono arrivati i realisti illuminati: di cosa vi stupite?, è dai tempi di Noè che i produttori potenti concedono successo in cambio di sesso, avanti con la prossima ovvietà. Domani magari si farà largo la nuova chiave interpretativa: il gentiluomo Weinstein è stato incastrato. Continua a leggere

Il business dell’accoglienza

cattura

Domenica a Bologna, città dei cardinali Gicomo Biffi e Carlo Caffarra, che non sono mai stati neppure nominati, Bergoglio ha messo in scena l’ennnesimo spot pro immigrazione, recandosi dell’hub di via Mattei, dove vengono ospitati circa 1000 profughi. Veniva da qui Abid Jee, il mediatore culturale, stipendiato con i soldi pubblici, secondo il quale le donne stuprate, dopo un po’, godono. Le cooperative che gestiscono la struttura prendono dallo Stato italiano dai 9 ai 12 milioni di euro annui. Continua a leggere

Ritornare a Veritatis splendor

enciclica

Veritatis Splendor è l’enciclica di Giovanni Paolo II del 1993, in cui il pontefice polacco ricordava “l’universalità e l’immutabilità dei comandamenti morali, e in particolare di quelli che proibiscono sempre e senza eccezioni gli atti intrinsecamente cattivi”.

Continua a leggere

Le Ong: Greenpeace

boezi

Greenpeace è una delle ONG più conosciute al mondo. Simbolo internazionale della difesa dell’ambiente, con circa tre milioni di sostenitori, è un’organizzazione che raramente è stata messa in discussione.

Specie dall’opinione pubblica. Oggi, però, questo rapporto del Centro Studi Strategici Carlo de Cristoforis (CESTUDEC), pubblicato in collaborazione con la francese École de Guerre Économique, rischia di smentire la narrativa dominante sui paladini dell’ambientalismo.

Lo studio dal titolo “GREENPEACE – Une ONG à double-fond(s)? Entre business et ingénierie du consentement”, è a firma di Thibault Kerlizin: Continua a leggere

La falsa misericordia dell’immigrazionismo

cattura

La Repubblica, in poche righe (vedi sopra), dipinge lo scempio dietro l’immigrazione di massa, e finalmente dice quello che, sino a ieri, non si poteva dire: dietro l’immigrazione c’è traffico di carne umana, lucro sulla carne umana, non misericordia, ma, molto spesso, cinismo e falsità. Quale la responsabilità dei giornali, che, come Repubblica, hanno urlato sino a ieri, accusando di razzismo chiunque cercava di guardare in faccia la realtà?

Nella vicenda c’è pure un prete: quale la responsabilità di una Chiesa in cui molti hanno fatto dell’immigrazionismo un’ ideologia, al pari di radicali ed ex comunisti orfani della classe operaia e in cerca di nuove masse di cui mettersi alla guida?

Trento, utero in affitto: Giovanna Cameroni, di Arcilesbica, denuncia Arcigay e avv. Schuster

cattura

La sera del 26 aprile al centro Santa Chiara di Trento si è svolta una serata intitolata “Gpa: oltre il pregiudizio, il racconto”, organizzata da Arcigay Trentino, Laici Trentino e Famiglie Arcobaleno.
La serata era coordinata dall’avvocato Alexander Schuster, noto per aver assistito una coppia ricorsa a utero in affitto in Canada a cui il tribunale di Trento ha riconosciuto la doppia paternità, con una discussissima sentenza attualmente al vaglio della Cassazione.
Continua a leggere

L’apolide mondialista: Macron e la nuova sinistra

cattura

TECNOCRATE AFFASCINANTE
Emmanuel Macron è il nuovo volto della sinistra francese e il più recente prodotto dell’élite globalista i cui sogni di dominio sono turbati dall’incubo Le Pen.
Perché dopo la Brexit e dopo Trump, l’oligarchia del denaro che governa l’Europa e l’Occidente, non può permettersi la vittoria del Front National in Francia che darebbe un colpo mortale alla sopravvivenza dell’Ue, della zona Euro e del sistema di potere tecno-finanziario.

Sia chiaro, Macron non è un tecnocrate alla Mario Monti: Continua a leggere

News dalla rete
  • Guadagnerai il pane con il sudore della fronte. Dalla cultura della domanda alla cultura dell’impegno

    di Daniel Passaniti. Raggiungere la piena occupazione e un’equa distribuzione della ricchezza presuppone che l’economia cresca in termini reali, che vi sia produzione e aumento della ricchezza, dal momento che nulla può essere distribuito se non lo si è prima prodotto mediate lavoro e sforzo. Ed ecco uno dei problemi dell’Argentina: la successione di governi populisti e demagogici che hanno enfatizzato il paradigma distributivo, ingiustamente ingigantendo il bilancio statale per perpetuare programmi di aiuto sociale, soffocando il settore produttivo che genera ricchezza, hanno abituato gran parte della società a ricevere un reddito senza alcuna contropartita, a chiedere e rivendicare senza fare gli sforzi necessari per ottenere, con i propri mezzi, un discreto livello di sussistenza. In questo modo, la povertà è stata trasformata in miseria consentita, se non voluta dal governo di turno. La cultura della domanda ha sostituito la cultura dello sforzo e diverse generazioni di argentini ne sono state vittime Leggi il seguito…

  • Il pensiero greco è parte integrante della fede cristiana. La storia della filosofia greca di Stefano Fontana

    di Silvio Brachetta. È vero che «filosofia», per l’umile Pitagora, è l’«amore della sapienza». È anche vero che qualcuno si azzardò – il gruppo dei sofisti – ad omettere il «filo» e a indicare se stesso come sophistés, sapiente. Ma questi eccessi di umiltà o di orgoglio oscurano la verità forse più grande che il pensiero greco avrebbe voluto tramandare: l’uomo ha la dignità, la vocazione, di accostare e convivere abitualmente con nulla di meno della sapienza. La scienza è grande, così come l’arte o la tecnica, ma la sapienza è più grande di ogni disciplina ed è l’unico vero cibo spirituale con cui l’anima può sopravvivere. Leggi il seguito…

  • Ddl Zan: non si tratta solo di una minaccia alla libertà di opinione

    di Fabio Fuiano. Tavolo di Lavoro sul dopo-coronavirus. L’unico modo per vincere questa battaglia è adottare il principio dell’agere contra: per cui alla falsità si deve opporre la verità e al vizio la virtù. Senza una strategia del genere non metteremo mai in discussione le fondamenta su cui si basano certe proposte di legge e continueremo a subire cocenti sconfitte, come è già accaduto in passato. Se oggi siamo arrivati ad una tale dissoluzione morale e sociale, lo dobbiamo ad una rinuncia del mondo cattolico ad essere militante in virtù di una difesa incondizionata della libertà che però, senza la verità perde totalmente di significato e si tramuta in schiavitù Leggi il seguito…

  • Com’è buono (e inetto) il Comitato degli scienziatoni

    di Andrea Zambrano. Dai verbali desecretati del Cts emerge la volontà di imporre le norme del lockdown come esperimento di intruppamento sociologico. L'incredibie vademecum ai bambini: sveglia, bagno, colazione, igiene personale, attività domestiche e scolastiche. È l'insopportabile pretesa, tipica di uno Stato totalitario, di togliere la libertà insegnando a mamma e papà a fare i genitori. Questo daily plan andrebbe studiato nelle università di tutto il mondo perché è la prova che il Cts altro non era che una scusa per disporre della nostra libertà e intelligenza. È un insulto alla nostra pazienza, un’insopportabile e moralistica presa per il naso da parte di signorinessuno che hanno la grande responsabilità di aver dettato al governo l'azzoppamento di questo Paese Leggi il seguito…