Come dialogare con chi riconosce l’aborto come un diritto

Noi siamo già d’accordo con chi è d’accordo con noi; ciò che dobbiamo fare è persuadere chi ancora non lo è, o comunque, almeno, portare ad una ulteriore riflessione l’interlocutore abortista.
Per far questo, la forza degli argomenti da sola non basta, bisogna prima di tutto presentarli con carità e accogliere l’altro anche mentre sta dicendo cose second noi non corrispondenti al vero.

Questa testimonianza di Shari Richard, una ecografista americana, sostenitrice dell’aborto, può essere di aiuto a tutti.

QUI

Print Friendly, PDF & Email
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo.

Autore: Libertà e Persona

La nostra redazione si avvale della collaborazione di studiosi attenti alla promozione di un pensiero libero e rispettoso della persona umana, grazie ad uno sguardo vigile sulle dinamiche del presente e disponibile al confronto. Nel tempo “Libertà e Persona” ha acquisito, articolo dopo articolo, un significativo pubblico di lettori e ha coinvolto docenti, esperti, ricercatori che a vario titolo danno il proprio contributo alla nostra rivista online. Gli articoli firmati "Libertà e Persona" sono a cura dei redattori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *