Sostieni la nostra attività

Aiutaci a crescere. Sostieni LIBERTA’ E PERSONA con una donazione on-line.

Vogliamo diffondere idee liberali e riformiste, i valori della libertà e della responsabilità individuale di fronte ad ogni forma di statalismo, monopolio e oligopolio. Con il tuo contributo possiamo coprire le spese per i relatori delle conferenze organizzate sul territorio, organizzazione di corsi di formazione e offrire nuovi servizi. Per affermarsi, però, anche le idee hanno bisogno di risorse. A tal fine, chiediamo a te (privato, impresa o fondazione), che apprezzi il nostro lavoro, un contributo di qualsiasi entità. Solo il generoso aiuto degli uomini e delle donne liberi consente quell’autonomia che è necessaria per operare efficacemente.

Associazione Libertà e Persona

Sűdtiroler Volksbank
Banca Popolare dell’Alto Adige
Filiale 83, Conto n. 1133346

IBAN IT57 S058 5601 8010 8357 1133 346
BIC BPAAIT2B083

News dalla rete
  • I giovani galantiniani non esistono

    08 Mons Nunzio Galantino di Camillo Langone. “I nostri giovani sono increduli davanti alle motivazioni date per rimandare lo ius soli”, dice Galantino. Non ho ben capito chi siano questi giovani: i giovani italiani? I giovani cattolici? I giovani dell’Azione Cattolica? Se riuscissi a identificarli direi loro: se non credete nella politica, credete nella realtà, credete nel raccapricciante resoconto di Stefano Montefiori (Corriere) sugli ebrei residenti in Francia e in particolare nelle periferie islamizzate Leggi il seguito… 

  • Il patriarca ortodosso vede i segni dell’Apocalisse

    kirill di Marco Tosatti. Il patriarca Kirill ha detto nei giorni scorsi in un discorso pubblico che i segni del Libro dell’Apocalisse sono ormai evidenti. Ha anche chiesto ai politici, agli artisti, agli scienziati e ai comuni cittadini di unirsi, per fermare il movimento verso l’abisso: “Stiamo entrando in un periodo critico nello sviluppo della civiltà umana”. Leggi il seguito… 

  • Grothendieck, matematico alla ricerca di Dio

    giulia Sono passati tre anni da quel 13 novembre 2014, giorno in cui moriva quello che è stato definito il più grande matematico del XX secolo, e tra i più importanti di sempre: Alexander Grothendieck. Nato nel 1928 a Berlino da famiglia ebrea, ebbe un'infanzia segnata dalle vicende storiche legate alla Seconda Guerra mondiale. Leggi il seguito… 

  • Ddl “omofobia”: l’appoggio di Maroni, il silenzio della Chiesa

    ddl-omofobia di Benedetta Frigerio. Sconfitta in Parlamento, la legge sull’“omofobia” (Ddl Scalfarotto presentato alla Camera nel 2013), la prima e la più necessaria a rendere la follia del gender una dittatura vera e propria, sta passando tramite una strategia molto più raffinata, attraverso cui i politici riescono a nascondere più facilmente il loro doppiogiochismo. Leggi il seguito… 

Newsletter
Iscriviti subito alla Newsletter di Libertà e Persona per rimanere sempre aggiornato