Diventa socio

Se ti riconosci e sottoscrivi il nostro manifesto, se vuoi sostenere le nostre iniziative o semplicemente restare informato circa i prossimi appuntamenti, associati a Libertà e Persona.

Basterà versare un contributo di 10€ tramite un bonifico bancario ed inviarlo via mail precompilata disponibile cliccando qui.

Gli estremi per il versamento della quota associativa sono:

 

Associazione Libertà e Persona

Sűdtiroler Volksbank
Banca Popolare dell’Alto Adige
Filiale 83, Conto n. 1133346

IBAN IT57 S058 5601 8010 8357 1133 346
BIC BPAAIT2B083

Ricorda, inoltre, che anche in occasione di ogni incontro pubblico da noi organizzato avrai la possibilità di associarti rivolgendoti direttamente ai nostri soci.

News dalla rete
  • Se il peccato non è un dato oggettivo, salta la Dottrina sociale

    stanislas-lalanne Dottrina Sociale di Stefano Fontana. Il vescovo francese Stanislas Lalanne ha affermato: “Non posso dire che la pedofilia sia peccato”. Se l’uomo non è più in grado di sapere quando una sua azione è peccato allora vuol dire che anche i peccati sociali ci rimangono oscuri e, con essi, le “strutture di peccato” di cui parlava Giovanni Paolo II nella Sollicitudo rei socialis (1987). Non so quanti vescovi la pensino come monsignor Lalanne. Mi sento di dire solo che un simile modo di vedere le cose è come una pietra tombale sulla Dottrina sociale della Chiesa Leggi il seguito… 

  • Lo spread esiste, il popolo no

    popolo-spread di Marcello Veneziani. Il Corriere della sera, in un editoriale di Angelo Panebianco, è arrivato a sostenere che lo spread è reale, mentre il popolo è un’astrazione, non esiste, se non nella propaganda sovranista. Panebianco rispondeva a una semplificazione demagogica, ma la conclusione a cui portava era questa: il popolo è un’invenzione dei populisti, lo spread, invece, è vero e vivo nel regno della finanza, quindi esiste quasi in natura… Ecco come capovolgere la realtà che ci dice esattamente l’inverso: Leggi il seguito… 

  • Contro l’ideologia che erge a modello un sistema di reati

    mimmo-lucano-sindaco-riace di Centro Studi Livatino. I fatti avrebbero dovuto consigliare prudenza nel commentare la vicenda Riace; soprattutto avrebbero dovuto evitare impropri accostamenti col tema della resistenza alla legge ingiusta. Spiace invece constatare che, oltre a commentatori poco attenti ai fatti, anche magistrati (Magistratura democratica) abbiano strumentalizzato la vicenda per attaccare i Giudici di Locri e la politica dell’Esecutivo in tema di immigrazione Leggi il seguito… 

  • Utero in affitto, si difende il reato, si censura la verità

    manifesto-censurato-contro-utero-affitto di Marco Guerra. La Raggi annuncia la rimozione dei manifesti contro l’utero in affitto di Generazione Famiglia e Pro Vita. In Italia si è liberi di reclamizzare la maternità surrogata, che è reato, mentre viene punita la difesa della verità e del diritto dei bambini a mamma e papà.  Leggi il seguito… 

Eventi

Ancora nessun post.

Newsletter
Iscriviti subito alla Newsletter di Libertà e Persona per rimanere sempre aggiornato