Antonio Gaspari: le bugie degli ambientalisti

Ripubblichiamo una intervista del 2006 ad Antonio Gaspari, allora direttore del Dipartimento Uomo e Ambiente del CESPAS e del Master in Scienze Ambientali dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum. 1) Ultimamente al  concetto di sviluppo sostenibile è stato affiancato quello di impronta ecologica. Cosa ...

continua a leggere...

Per Natale: un buon film e un buon libro

Un'idea per un regalo di Natale? Un film ed un libro della Dominus Production. Qui i libri: http://www.dominusproduction.com/editoria.html Qui i film: http://www.dominusproduction.com/film.html

continua a leggere...

Respinto l'emendamento Quagliariello sul biotestamento

Gaetano Quagliariello, insieme ad altri senatori e deputati di Idea e, soprattutto, della Lega, è stato protagonista della battaglia contro il ddl Cirinnà (che forse non sarebbe mai passato se Renzi non avesse imposto la fiducia), e dello stop al ...

continua a leggere...

Dieci libri consigliati per il Natale 2017

Dieci libri consigliati per il Natale 2017

Come già fatto altre volte, vorrei consigliare agli affezionati seguaci del blog, sempre in crescita di anno in anno, alcune letture natalizie, anche in vista di un eccellente 2018, sempre come è bene che sia: in nomine Domini. Il presupposto è ...

Bendetto parla come può

L'8 dicembre Benedetto XVI ha dato un altro segnale, a modo suo, con il suo garbo: ha incontrato il cardinal Robert Sarah. Più volte Benedetto ha elogiato pubblicamente il cardinale che Bergoglio ha messo ai margini e pubblicamente smentito in ...

continua a leggere...

Bendetto parla come può

sarah

L’8 dicembre Benedetto XVI ha dato un altro segnale, a modo suo, con il suo garbo: ha incontrato il cardinal Robert Sarah. Più volte Benedetto ha elogiato pubblicamente il cardinale che Bergoglio ha messo ai margini e pubblicamente smentito in almeno due occasioni. Continua a leggere

Lo tsunami della pornografia è un dramma spaventoso, perché distrugge la persona e la società.

 

Breve videointervista a François Billot de Lochner, direttore del periodico francese online Liberté politique – 8 dicembre 2017

(Inizio questa traduzione nel giorno in cui il mondo cattolico ricorda l’Immacolata Concezione di Maria, di Colei che, per i meriti del Suo Figlio, e per essere degna di riceverlo nel suo grembo, è stata preservata dal peccato originale. Lei, che è anche Madre della Chiesa, schiaccerà il capo al “serpente antico”, colui che istiga l’uomo a ogni sorta di male e inganno. Affidiamo a Lei gli sforzi di tutti coloro che si battono affinché il male della pornografia venga arginato e sconfitto! Ndt).

Presentatrice. – I giovani, particolarmente i bambini, accedono a immagini pornografiche sempre più presto, sia nelle loro stanze o nei momenti di svago, sugli schermi dei loro computer o dei loro cellulari. Il 43% di coloro che sono tra gli 11 e i 13 anni e il 63% fra i 15 e i 17 anni hanno già avuto, attraverso il web, accesso a dei contenuti scioccanti. Continua a leggere

Una diversa lettura del libro di Nuzzi

peccato

Leggere l’ultimo libro di Gianluigi Nuzzi, Peccato originale, è una sofferenza, ma non una sorpresa. Che il male esista, anche nella Chiesa stessa, ce lo ha fatto capire Gesù nel momento in cui ha scelto, tra i suoi dodici apostoli, un traditore come Giuda, un papa come Pietro (che in un’occasione viene apostrofato persino con la terribile frase, “Vade retro Satana”), e l’ “incredulo” Tommaso. Chi recita ogni domenica la professione di fede, e afferma di credere nella “Chiesa santa” (oltre che cattolica ed apostolica), sa bene che la santità non sta in tutti gli uomini che vi aderiscono, ma è ciò che la Chiesa di Cristo può trasmettere tramite il dono divino dei Sacramenti. Senza i quali la santità è impossibile. Continua a leggere

San Nicola, il vero Babbo Natale

san nicola

 

L’abito rosso lo dobbiamo alla pubblicità della Coca-Cola, l’immagine di uomo imponente e carico di doni a “Era la notte prima di Natale”, poesia di Clement Clarke Moore (1779–1863), e alla matita di Thomas Nast (1840–1902), ma l’idea, anzi la leggenda di Continua a leggere

L’ordine giuridico e l’ordine morale

Ubi homo ibi societas. Ubi societas ibi jus.

E’ da questo assioma insegnatoci dal senso comune prima ancora che dalla storia universale del diritto, che è partito l’avvocato Testa, presidente dell’Associazione Giovanile Forense, per offrire al confuso uomo contemporaneo una riflessione appassionata e intensa, in difesa della Legge e della Norma, e del loro necessario presupposto assiologico: l’esistenza del Vero e del Giusto (cfr. Carlo Testa, L’ordine giuridico e l’ordine morale. Riflessioni sul diritto naturale e sulla deontologia dei giuristi a proposito della Correctio filialis a Papa Bergoglio, Casa Editrice Leonardo da Vinci, Roma 2017, pp. 146, euro 18).

Continua a leggere

Le ragioni dell’Humanae vitae alla luce di san Giovanni Paolo II

humanae-vitae-osservatore-romano 

Pubblichiamo il testo integrale della relazione tenuta da Marina Bicchiega al convegno “Le meraviglie della fecondità umana: prevenzione e cura dell’infertilità” organizzato il 29 settembre 2017 dal Movimento per la Vita di Casale Monferrato. L’intervento affronta le sei obiezioni tipiche rivolte all’enciclica Humanae vitae. Riflette sul dibattito tra contraccezione e metodi naturali analizzando gli aspetti scientifici, teologici e pastorali con uno sguardo sul panorama mondiale. Gli altri relatori del convegno, introdotti da Margherita Borsalino Garrone, erano padre Giorgio Carbone O.P., Raffaella Pingitore, Loredana Sferruzza e Cinzia Ponte. A margine del convegno si è tenuta la 17esima replica del recital acustico “Dal cielo alla terra”, una serata di nuova evangelizzazione sull’amore coniugale ideata da Davide Zanelli.

di Marina Bicchiega

Buon pomeriggio a tutti. Premetto che per me è un onore sedere a questa cattedra a fianco di illustri relatori e di un maestro come padre Giorgio Carbone. Nella mia relazione illustrerò quali sono le obiezioni tipiche incontrate dall’Humanae vitae in questi primi cinquant’anni. Per ogni obiezione cercherò di spiegare perché quest’enciclica profetica ha avuto ragione, e come queste ragioni sono state portate alla luce dall’insegnamento di san Giovanni Paolo II. Ho classificato sei obiezioni. Vengono da lontano e vanno dal piano scientifico-filosofico a quello teologico-pastorale. Ne scorrerò rapidamente alcune per soffermarmi su due delle obiezioni che ritengo più centrali nel dibattito di questi ultimi anni.

Continua a leggere

News dalla rete

  • Legge sul biotestamento, è giusto fare resistenza

    mons-negri di Luigi Negri. Di fronte all’approvazione definitiva della legge sul testamento biologico, la prima osservazione, amara, è che la Chiesa italiana ha perso una battaglia che peraltro non ha neanche combattuto. Più in generale non si può evitare un confronto con quanto accadde solo pochi anni fa quando Eluana Englaro è stata uccisa dallo Stato con una operazione infame: allora la realtà popolare cattolica aveva accompagnato questo martirio con una presenza viva e attiva, cercando di impedirlo. Leggi il seguito… 

  • La politica si è arresa

    alfredo-mantovano di Alfredo Mantovano. Non è detto che il totalitarismo si manifesti solo coi carri armati: quando vi è una sostanza di selezione eugenetica, di soppressione del più debole, di frantumazione della famiglia, la circostanza che tutto questo sia espresso da maggioranze o da sentenze non elimina sinistre similitudini con i più oppressivi regimi del XX secolo Leggi il seguito… 

  • Biotestamento. Don Arice, “il Cottolengo farà obiezione di coscienza, non applicherà le DAT”

    don-arice Nelle sue strutture, il Cottolengo non applicherà le Dat. Lo ha comunicato all’AGI il superiore generale don Carmine Arice. “Noi – ha affermato il sacerdote – non possiamo eseguire pratiche che vadano contro il Vangelo, pazienza se la possibilità dell’obiezione di coscienza non è prevista dalla legge: è andato sotto processo Marco Cappato che accompagna le persone a fare il suicidio assisitito, possiamo andarci anche noi che in un possibile conflitto tra la legge e il Vangelo siamo tenuti a scegliere il Vangelo”. Leggi il seguito… 

  • Approvata la legge che apre all’eutanasia. Crepaldi: I ponti senza verità non reggono

    Giampaolo Crepaldi di Osservatorio Internazionale Card. Van Thuân. Giovedì scorso 14 dicembre il Parlamento italiano ha approvato la legge cosiddetta sulle DAT che apre all’eutanasia, persino in forme più accentuate che in altri Paesi. Durante la fase della discussione in Parlamento e nel Paese anche io, come vescovo e come presidente dell’Osservatorio Cardinale Van Thuân, ero intervenuto, insieme ad altri, come per esempio il Centro Studi Rosario Livatino, per mettere in evidenza la gravità del contenuto di questo testo di legge. Purtroppo ha prevalso un’ideologia libertaria e, in definitiva, nichilista, espressa in coscienza da tanti parlamentari. Leggi il seguito… 

Eventi

Ancora nessun post.