Senza categoria

Actuall intervista una cristiana fuggita dai gulag coreani: “Potevamo parlare di Dio solo nelle latrine”.

index

La tremenda storia di Hue Woo, cristiana nordcoreana di 75 anni, non ha niente da invidiare ad altre tragiche storie di prigionieri nelle carceri comuniste, come quella del capitano Teodoro Palacios in Russia – resa immortale da Torcuato Luca de Tena in Embajador en el infierno (Ambasciatore all’inferno) -; o quella di Solzhenitsyn nei gulag sovietici da lui narrata nel suo Una giornata di Ivan Denisovich.
Questa storia ha però una dimensione più trascendente, perché la signora Woo non è stata in dieci carceri per aver criticato la “monarchia” marxista dei Kim, che regna sulla Corea del Nord dalla fine della Seconda Guerra Mondiale, ma per il semplice fatto di essere cristiana evangelica. Continua a leggere

Il Padre e il mistero del dolore, porta del cielo

natività

 

Può il Padre chiedere tutto questo dolore?

Eppure qualcosa non quadra! Come può Dio chiedere a una Madre di contemplare la bellezza del Figlio (Natività) e poi spezzarle il cuore nel compianto del Cristo morto? Questo Dio non è Padre, bensì, patrigno?

La risposta nella salvazione della Croce

Giotto invita allo sforzo di una comprensione simbolica. Simbolo è l’incrocio tra umano e divino, tra gioia e beatitudine, Continua a leggere

Elezione di Trump e i muri che cadono

pizap.com14789511562421

Muri da abbattere, muri da costruire. È questa ormai l’immagine, politica e pastorale, che sembra dominare il panorama internazionale d’inizio millennio. A tenere la scena in questi ultimi mesi è stato però un muro su tutti: quello che il neo eletto presidente degli Stati Uniti, Donald  Tramp, vorrebbe costruire tra i suoi confini nazionali e il Messico. Peccato che il muro in questione già esista, eretto nel 1994 dall’allora amministrazione Clinton. Continua a leggere

News dalla rete