Senza categoria

«Soltanto agendo insieme supereremo le grandi sfide»

https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/9/90/PM_Modi_2015.jpg/225px-PM_Modi_2015.jpg
Narendra Modi, Primo ministro indiano

È il titolo di un articolo del Corriere della Sera del giorno 30 novembre 2022, che illustra il pensiero di Narendra Modi, Primo Ministro dell’India. Iniziava per l’India la presidenza del G20 e Il primo ministro Modi ha lanciato un coraggioso appello: «Una terra, una famiglia, un futuro. Non è semplicemente uno slogan».

Il suo appello è rivolto non solo a garantire una stabilità macroeconomica, ma ad un cambio di mentalità a favore dell’alleggerimento del debito dei paesi poveri, ad usare con maggior solidarietà, mentre assistiamo, al contrario alle guerre. Modi è convinto che le risorse e le tecnologie siano sufficienti per tutti così da favorire armonia e non

Continua a leggere

LA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE SULL’OBBLIGATORIETÀ DELLA VACCINAZIONE ANTI COVID. Come interpretarla e agire di conseguenza?

La Corte Costituzionale
Da Avvenire – La Corte Costituzionale – 

Non è semplice districarsi tra i “non” e le locuzioni negative che affermano i “sì” e i “no”nel linguaggio giuridico.

Pubblichiamo il comunicato del 1° Dicembre 2022 della Corte Costituzionale circa l’obbligo vaccinale a tutela della salute con alcune considerazioni.

Continua a leggere

Non esiste il diritto all’aborto


  All’inizio del mese di luglio 2022 il Parlamento europeo  ha affermato, a maggioranza,  la necessità di  inserire il diritto all’aborto nella Carta dei diritti fondamentali dell’Unione Europea al fine di metterlo al sicuro dal possibile contagio dalla sentenza della Corte Suprema degli Stati Uniti Dobs vs Jackson Women’s Health Organisation (24 giugno 2022).

Come noto, questa sentenza ha ribaltato la precedente Roe vs. Wade (22 gennaio 1973), che  aveva estratto (col forcipe)  il diritto all’aborto da quello, costituzionalmente garantito, alla privacy.  Un parto difficile che ha  favorito la constatazione che in realtà “la Costituzione americana non fa alcun riferimento all’aborto e nessun diritto del genere è implicitamente protetto da alcuna disposizione costituzionale”.

Continua a leggere

Quel che nemmeno Kafka avrebbe immaginato

Da “Il Nuovo Arengario” del 27 Novembre 2022 a firma di Rob Mutsaerts

Al World Economic Forum – il giocattolo di Klaus Schwaab – Yuval Noah Harari è sempre un gradito ospite. Lì ci accompagna nella sua visione del futuro dell’uomo e di ciò che, secondo lui, l’uomo è realmente.

Harari e l’uomo del futuro prossimo

Harari [storico e saggista israeliano, autore del libro Homo Deus. Breve storia del futuro, nel quale si occupa del superamento della morte e della creazione della vita artificiale, NdT] costruisce la sua visione del futuro sulla

Continua a leggere

“Vegliate, per essere pronti al suo arrivo”

Carlo Carrà, L’attesa, 1926, o/t, 95 × 100 cm, Firenze, Collezione privata

Colletta

O Dio, che per radunare tutti i popoli nel tuo regno
hai mandato il tuo Figlio nella nostra carne,
donaci uno spirito vigilante,
perché, camminando sulle tue vie di pace,
possiamo andare incontro al Signore
quando verrà nella gloria.

Commento artistico-spirituale al Vangelo della I DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – ANNO A – 27 Novembre 2022

Di don Tarcisio Tironi, Direttore M.A.C.S. (Museo di Arte e Cultura Sacra) di Romano di Lombardia-Bg

I cristiani si mettono in cammino per iniziare con il tempo di «Avvento», un nuovo anno liturgico in cui vivere nella storia la misteriosa presenza di Cristo che dà forza per aiutare ad essere ogni giorno, responsabili costruttori di bene.
Il brano di Matteo (24,37-44) ricorda che l’esistenza cristiana consiste nell’attendere il ritorno di Gesù alla fine dei

Continua a leggere

Impariamo a conoscere Gesù (2)

Dopo aver presentato il libro di Mauro Gagliardi La vita di Cristo secondo San Tommaso D’Aquino, ecco due testi scritti da un Santo, il Beato Vescovo Fulton John Scheen, Venerabile, di prossima beatificazione, che fu uno dei primi e più celebri telepredicatori cattolici, prima via radio e, successivamente, per televisione.

Fulton John Sheen | Basilica Parrocchia Santa Teresa di Gesù Bambino

Nacque a El Paso, in Illinois, l’8 maggio 1895, primo dei quattro figli di Newton Sheen e di Delia Fulton. Fu battezzato col nome di Peter John, ma fu sempre noto col cognome di sua madre da nubile come nome proprio. Nel 1905 si trasferì con la famiglia a Peoria, dove frequentò la scuola fino alle superiori.

Continua a leggere

Il femminismo materno

“Oltre al diritto di partecipare alla vita politica, nelle prime rivendicazioni «avanzate dalle donne delle classi medie», si afferma l’idea che «il lavoro e la maternità non potevano e non dovevano cumularsi, almeno nelle prime fasi della maternità». In questo femminismo, definito anche «femminismo materno» o «maternalismo femminista», la maternità viene per lo più vista non come «una questione isolata, bensì come la condizione unificante del sesso femminile». Tra il 1890 e il 1920 circa, la maggior parte delle femministe, di qualsiasi colore politico, ritiene il lavoro domestico e la cura dei figli un compito primariamente femminile, rivendicando però il riconoscimento di maggior dignità al lavoro di madre e di casalinga: le madri che allevano i figli svolgono una funzione sociale importantissima, che deve essere riconosciuta anche economicamente. Il lavoro domestico non è una questione privata, ma pubblica; non è degradante, ma essenziale per la famiglia e la società” (da: Donne che hanno fatto la storia)

Iscriviti alla nostra Newsletter

Diventa socio
Cookie e Privacy Policy