Senza categoria

I GIOVANI SUBISCONO “DEPRESSIONE E MALE DI VIVERE”. A Radio Maria la testimonianza di una psichiatra.

Il male di vivere, disturbi psichici, pratiche di autolesionismo, dipendenze, stili immorali di vita e senza regole

Tutti i giorni, a Radio Maria, Padre Livio intrattiene gli ascoltatori con la Lettura cristiana della cronaca e della storia. So bene che non poche persone guardano con scetticismo ai suggerimenti di Padre Livio, ma è innegabile che i milioni di ascoltatori in Italia, e nel mondo intero, sono in costante aumento come pure si moltiplicano

Continua a leggere

Perchè non Voto il partito di Mario Adinolfi

Ieri sera a radio Maria un ascoltatore mi ha criticato per non aver appoggiato pubblicamente il nuovo partito di Mario Adinolfi.
Gli ho spiegato che radio Maria non dà indicazioni di voto, e ho aggiunto, vista la domanda esplicita, che a mio parere votare il nuovo aggregato del giornalista romano è inutile e controproducente. Apriti o cielo! Ho ricevuto ammonimenti, minacce ecc…
Spiegherò allora pubblicamente quello che penso:

Continua a leggere

Francis Collins: un grande genetista riconosce la legge morale.

Francis Collins è  un famoso scienziato americano, nativo della Virginia, che si specializza nella seconda metà del Novecento in chimica e fisica a Yale, “alla ricerca di quella eleganza matematica”, scrive, che lo “aveva attirato in questo ramo della scienza”. E’ famoso soprattutto per aver concluso il processo di mappatura del genoma umano.
La sua posizione rispetto a Dio è quella di un agnostico, che non si chiede più di tanto e che scivola via via nell’ateismo pratico e poi teorico.
Dalla chimica alla biochimica, alla medicina, alla genetica Continua a leggere

MONTAGNIER AVEVA RAGIONE. Ma ora vogliono comunque consumare le scorte dei vaccini

Luc Montagnier, grande combattente contro l’AIDS

Chi si era fidato dello Stato ora si accorge che proprio i vaccinati, per nulla immunizzati, diventano vettori del contagio.

Montagnier fu denigrato, deriso specialmente dai giornalisti, ma emarginato dai consulenti televisivi. Ora, i fatti eclatanti smentiscono le dicerie dei media ufficiali, cioè, pilotati.

Chi negli anni seguì la figura di Montagnier, grande ricercatore, non poteva non dargli credito fin dall’inizio. E fu un dolore veder prevalere uomini nani a confronto di un gigante, che aveva solo il peccato di essere ormai vecchio e non sufficientemente combattivo. Ora, l’impegno di tanti e i ben noti dati hanno finalmente la meglio. Ma i nostri politicanti riusciranno ancora ad imporre la loro dittatura?

Guarda il video!

Continua a leggere

Benvenuti nella “fabbrica degli aborti” Usa. Qui si scartano bambini anche in base alla razza e al sesso

Il colosso americano degli aborti Planned Prenthood, che solo nel biennio 2011-2012 ha potuto contare su 540 milioni di fondi federali per praticare oltre 327 mila interruzioni di gravidanza, «non dovrebbe ricevere neppure un centesimo delle tasse dei contribuenti». È il messaggio di accompagnamento a un rapporto di 60 pagine intitolato “Bugie, corruzione e scandali. Sei anni di denunce su Planned Parenthood”, pubblicato nei giorni scorsi e distribuito ai membri del Congresso degli Stati Uniti come parte di una nuova campagna tesa a far sapere a cittadini e legislatori cosa accade veramente all’interno delle cliniche gestite da questa controversa società.

Continua a leggere

Giornali e fake news, un binomio inscindibile

Da alcuni anni si sente dire che sul web girino molte fake news, molte bugie, e, in parte, è vero. Ma è il resto del discorso che spesso non convince. Si dice, infatti: basterebbe leggere i grandi giornali per avere un’informazione veridica. Le cose non sono così semplici. Già un gande giornalista, come George Orwel – pseudonimo di Eric Arthur Blair (1903 – 1950)- denunciava al suo tempo la falsificazione tipica dei media e dei giornali da parte del potere comunista in Unione Sovietica, ma aggiungeva che cose analoghe accadevano anche nella libera Inghilterra perché gli intellettuali sono spesso pronti alla falsificazione e arrivano a sostenere che due più due faccia cinque.

Da una parte ci sono i nemici teorici, gli apologeti del totalitarismo, coloro per i quali disinformare è un’abitudine, un dovere; dall’altra i nemici diretti e pratici: il monopolio e la burocrazia. E aggiungeva che in Inghilterra la stampa era nelle mani di pochi uomini facoltosi e che radio e cinema fossero un monopolio.  

Le fake news, allora sono un problema che nasce con la rete? Ci sono sempre state? Per capire, dobbiamo

Continua a leggere

Il contributo dei missionari ai diritti umani in India

Studiare la storia delle religioni potrebbe essere molto utile a quei cristiani che vogliono riscoprire le proprie radici. Da dove derivi, ad esempio, l’idea di dignità della persona. “Non c’è più né giudeo né greco, né maschio né femmina, né schiavo né libero”: con queste parole san Paolo afferma una novità straordinaria per la cultura ebraica, romana e greca del suo tempo, e cioè l’uguaglianza, davanti a Dio, di ogni creatura umana. Uguaglianza che nessuna filosofia o religione Continua a leggere

Iscriviti alla nostra Newsletter

Diventa socio
Cookie e Privacy Policy