Senza categoria

“Nel trentennale della Centesimus annus”: puntata dell’Osservatorio a Radio Maria

Nel trentennale della Centesimus annus (1991-2021), l’Osservatorio ha pubblicato un numero del Bollettino specificatamente dedicato all’enciclica di Giovanni Paolo II

La prossima puntata della trasmissione “La Dottrina sociale della Chiesa oggi”, curata dall’Osservatorio ogni terzo sabato del mese su Radio Maria, sarà dedicata al tema: “Nel trentennale della Centesimus annus”. Questo sabato, dunque, 17 aprile, dalle ore 21.00 alle 22.30, tratterrà dell’argomento Silvio Brachetta (Redazione Osservatorio Van Thuan), che presenterà l’enciclica di Giovanni Paolo II, anche a confronto con la pietra miliare della Dottrina sociale della Chiesa, la Rerum novarum di Leone XIII. Continua a leggere

Conferenza “La Filosofia Cristiana e l’ateismo cattolico”

https://www.youtube.com/watch?v=1x35WVic5pA

I professori Stefano Fontana e Giovanni Zenone, in occasione della presentazione del libro “La Filosofia cristiana” (Fede & Cultura), di cui sono autore ed editore, ci parleranno di cosa sia la filosofia cristiana e della conseguenza di averla trascurata: un ateismo cattolico.

Per l’acquisto del libro presso la Casa editrice cliccare qui: https://www.fedecultura.com/negozio?store-page=La-Filosofia-cristiana-p286691054

Per acquistare il libro presso l’Osservatorio Card. Van Thuan, scrivere a questo indirizzo email: abbonamenti_acquisti@vanthuanobservatory.org

Persone, pre-persone, non-persone

di Stefano Martinolli

Pubblichiamo lo studio del dott. Stefano Martinolli, medico chirurgo e bioeticista, pubblicato in 3 puntate dall’Osservatorio Internazionale Card. Van Thuân.

Parte prima: La “pre-persone” di Philip Kindred Dick

Philip Kindred Dick nasce a Chicago il 16 dicembre 1928 e muore a Santa Ana (California) il 2 marzo 1982. È stato uno dei più importanti scrittori di fantascienza, tanto da conquistare rapidamente la critica e il grande pubblico, non solo americano ma anche europeo, ed essere apprezzato soprattutto postumo. Dai suoi scritti hanno tratto ispirazione film di successo come Blade Runner del 1982 (liberamente tratto dal racconto «Il cacciatore di androidi»), Atto di forza del 1990 (tratto dal racconto «Ricordiamo per voi»), Minority Report del 2002 (tratto dal racconto «Rapporto di minoranza»), Paycheck  del 2003 (tratto dal racconto «I labirinti della memoria»), Next del 2007 (tratto dal racconto «Non saremo noi»). Autore visionario e innovativo, ha ridisegnato in maniera assolutamente personale i classici canoni di questo genere letterario. Al Festival di Metz del 1977 ha affermato che i suoi racconti sono in un certo senso «veri». Ed è proprio questa la capacità rivoluzionaria dello scrittore: abbattere i confini tra reale e immaginario, creando mondi fantastici che si immergono, si mescolano e si confondono con la realtà, inserendo originali riflessioni filosofiche sull’ontologia umana, discutendo della teologia cristiana (lui che si professava ateo), della storia, della società statunitense, dei nuovi problemi della postmodernità e della globalizzazione capitalistica. Continua a leggere

Formarsi (anche in lockdown) contro l’omologazione

Chi l’ha detto che la pandemia, oltre ad essere un periodo di obbligate penitenze, non sia anche un momento propizio per leggere, riflettere e formarsi? Gli insegnanti non mancano in Italia, anzi abbondano. Mancano i maestri però… E i maestri più efficaci sono quelli che sanno essere anche testimoni, come diceva Paolo VI. E Giovanni Paolo II ripeteva senza tregua che la nuova evangelizzazione deve avere un asse privilegiato nel recupero della cultura.

Ma oggi, come forse mai prima, tutto è cultura e la cultura bagna tutto ed ogni cosa. I libri certo, ma anche la scuola, l’università, lo sport, il cinema, la musica, l’arte, la moda, le tendenze giovanili, le comunità religiose, la teologia, etc. etc. Gli stessi smartphone, tablet, pc possono definirsi “oggetti culturali”.

Continua a leggere
News dalla rete
  • La riserva indiana dei non garantiti

    di Claudio Togna. Del genocidio dei nativi americani conosciamo attraverso film e libri che hanno alimentato un’epopea dai tratti mitici la descrizione fattane dai vincitori ma poco conosciamo, se non da qualche tempo e grazie alle opere di qualche intellettuale coraggioso, della stessa storia vista dalla parte delle vittime così come loro l’hanno vissuta. Il dualismo, che ha portato ad un sostanziale genocidio, è stato tra due strutture archetipiche: l’uomo bianco civilizzato e con “garanzia di diritti” da un lato ed il nativo selvaggio e “non garantito” dall’altro. Leggi il seguito…

  • Sanità, vaccini e finalismo della natura

    Dottrina sociale di Stefano Fontana. Chi desidera assumere la visione della Dottrina sociale della Chiesa per vedere la realtà e intervenire in modo adeguato su di essa, non può assumere la visione oggi prevalente del determinismo, ma quella propria della filosofia cristiana del finalismo. Leggi il seguito…

  • Aiuto, si è ristretta l’intelligenza

    di Marcello Veneziani. Ragazzi, si sta accorciando il Quoziente Intellettivo. L’intelligenza si restringe, il regresso colpisce le menti. E non si tratta di una tesi avanzata da reazionari antimoderni. Una denuncia di Cristophe Clavé ci ha messo la pulce nel cervello. “Il QI medio della popolazione mondiale era sempre aumentato – scrive lo studioso di strategie d’impresa- nell’ultimo ventennio è invece in diminuzione, a partire dai paesi più sviluppati”. Leggi il seguito…

  • Una fede senza compromessi. Appunti per la Chiesa

    di Alberto Maria Careggio*. «Se si pensasse di rivitalizzare la Chiesa italiana ispirandosi a quella tedesca sempre più attratta dal modello protestante, s’importerebbe un virus mortifero. Facinorosi avventurieri del "nuovo ad ogni costo" hanno distrutto tutto: Dio e l’uomo». In vista del Sinodo della Chiesa italiana, la Bussola ospita la riflessione del vescovo emerito di Sanremo, Alberto Maria Careggio. «La nostra epoca è tornata pagana, dovremmo riprendere la predicazione di San Paolo, che non faceva sconti a nessuno e non ha tradito Gesù con compromessi». Leggi il seguito…