News dalla rete

Belgio e abusi, il 76% delle vittime dei preti sono maschi

Chiesa arcobaleno

di Marco Tosatti.

La Chiesa cattolica belga ha pubblicato un rapporto sugli abusi sessuali da cui risulta che su oltre 1.000 casi presi in considerazione il 76% delle vittime sono di sesso maschile. Il risultato evidenzia ancora una volta il preponderante legame tra omosessualità e abusi da parte del clero, un aspetto che i vertici del Vaticano non vogliono riconoscere. Continua a leggere

Inno a Satana: l’appello degli esorcisti italiani a Virginia Raffaele

Virginia Raffaele

di Interris.

Non si può essere spettatori ignari dell’esaltazione del male, o meglio di colui che ne è il rappresentante per eccellenza, il demonio, Satana. La modalità dell’evento sembra presupporre una subdola tecnica subliminale e manipolatoria. Far arrivare dei messaggi con un contenuto oggettivamente negativo a spettatori indifesi e ignari di quanto sta per essere fatto e detto è da deplorare in assoluto. Pertanto, chiediamo come cristiani a Virginia Raffaele, ma ancor più, a coloro che hanno collaborato per la scenografia relativa alla performance di chiarire a tutti e in forma pubblica le ragioni di quanto detto e fatto Continua a leggere

Lo sketch di Virginia Raffaele diventa un’invocazione a satana

virginia-raffaele-baphomet2

di Interris.

Don Aldo Buonaiuto, sacerdote che coordina il servizio nazionale Antisette e nella veste di esorcista, fa appello all’attrice Raffaele “perché chiarisca quella che apparirebbe una gag spiritosa ma poi stonata perché sembra non tenere conto della sensibilità di tante persone che soffrono a causa della presenza del maligno. Pur non comprendendo quale fosse l’intento, il ridicolizzare o, ancor più grave, inneggiare il nome di satana in prima serata su Rai Uno, penso sia stato uno scivolone sconcertante… Penso sia opportuno che la brava comica Virginia Raffaele spieghi il senso di questa sua esibizione e che si ritorni a riflettere sulle ripercussioni di certe scelte che non possono ritenersi apparentemente banali”. Continua a leggere

Ridurre gli aborti, ma senza appoggiarsi alla 194

194

di Stefano Fontana.

Anche a Trieste una mozione impegna la giunta a misure per ridurre gli aborti. Iniziativa lodevole, ma solo apparentemente. Perché si appoggia alla legge 194, che resta una “non” legge, una norma iniqua. Per questo, iniziative come quella di Trieste sono filosoficamente e moralmente sbagliate. Eppure queste mozioni vanno fatte, ma appoggiandosi a ricerche scientifiche, non alla 194 perché così non si fa altro che legittimare la legge sull’aborto.  Continua a leggere

2 papà, una bambina: ombre sul candidato sindaco 5 stelle

nicholas-anesa

di Raffaella Frullone.

Il candidato sindaco 5 Stelle di Bergamo Nicholas Anesa non fa mistero di avere insieme al convivente una bambina. Ma tace sul ricorso all’utero in affitto. E soprattutto su chi sia la madre della piccola e a quale titolo parli di due papà. Eppure gli indizi portano a una clinica californiana considerata il “paradiso” della maternità surrogata. Un silenzio che si unisce a quello della “bianca” Bergamo, che non sembra neppure interrogarsi.  Continua a leggere

Fratellanza, sfida per gli uomini più che per le religioni

papa-emirati

di Stefano Fontana.

Il Papa negli Emirati ha aperto una porta alla fratellanza tra le religioni. Ma ci sono religioni che non vogliono la pace. La soluzione è affidarsi al piano naturale, che ogni religione porta con sé dato che i fedeli sono tutti ugualmente uomini. La fratellanza non sarebbe delle religioni tra loro ma degli uomini delle varie religioni. E in questo scenario si colloca l’unicità di Cristo nel darci la vera pace. Continua a leggere

Eliminare i medici obiettori per espellere i cattolici

testa-o-croce-uaar

di Tommaso Scandroglio.

Buona parte dei medici obiettori non pratica aborti non per motivi religiosi, ma per motivi strettamente scientifici: sono le loro conoscenze scientifiche a rivelare alla loro coscienza con piena evidenza che l’aborto è un assassinio. Perché non esiste l’obiezione di coscienza in merito alle operazioni di appendicectomia ed invece c’è per l’aborto? Perché nel primo caso si asporta solo un po’ di tessuto umano, nel secondo caso un essere umano. Continua a leggere

Parte la battaglia contro il gender in Rai

gandolfini-pillon-senato

di Federico Cenci.

Nel suo intervento, il senatore Pillon ha spiegato che non solo Alla lavagna, ma anche La Tv delle ragazze – Gli stati Generali 1988-2018′ resta sotto i riflettori per l’intervento dell’attrice Angela Finocchiaro che, rivolgendosi a una platea di bambine, ha dichiarato che “Gli uomini sono tutti pezzi di m….” e alla domanda da parte di una bambina se lo fosse anche il suo papà, ha risposto: “Soprattutto il tuo papà”. Le informazioni ricevute dal Servizio Pubblico dopo l’interrogazione partita dal senatore leghista è stata da lui ritenuta “del tutto insufficiente”. Egli chiede allora “un’audizione al direttore di Raitre”, per chiedere “il motivo per cui le ragazzine dovrebbero sentire insulti al loro papà e perché dovrebbe venire promosso davanti a dei minorenni il concetto dell’indifferentismo sessuale” Continua a leggere

News dalla rete
  • Belgio e abusi, il 76% delle vittime dei preti sono maschi

    Chiesa arcobaleno di Marco Tosatti. La Chiesa cattolica belga ha pubblicato un rapporto sugli abusi sessuali da cui risulta che su oltre 1.000 casi presi in considerazione il 76% delle vittime sono di sesso maschile. Il risultato evidenzia ancora una volta il preponderante legame tra omosessualità e abusi da parte del clero, un aspetto che i vertici del Vaticano non vogliono riconoscere. Leggi il seguito… 

  • “I preti che abusano hanno tendenze omosessuali”

    don-fortunato-di-noto di Aurelio Porfiri. Intervista sulla pedofilia al sacerdote fondatore di Meter alla vigilia del vertice in Vaticano: «Fenomeno esteso nel mondo e nella società, con la connivenza dei colossi del web». E sulla Chiesa ricorda che gli abusi sono commessi soprattutto su adolescenti da persone «con spiccate tendenze omosessuali». Leggi il seguito… 

  • Il ’68 teologico, una rivoluzione suadente e quotidiana

    preti-operai-68 di Stefano Fontana. Il '68 fu una rivoluzione anche per la teologia con la pastorale come nuova dogmatica e le difformità pastorali come nuove eresie. Un radicale strappo, diventato poi “progressismo cattolico”: una rivoluzione non più dirompente ma quotidiana, da eccezionale, normale, da aggressiva, suadente.  Leggi il seguito… 

  • Inno a Satana: l’appello degli esorcisti italiani a Virginia Raffaele

    Virginia Raffaele di Interris. Non si può essere spettatori ignari dell’esaltazione del male, o meglio di colui che ne è il rappresentante per eccellenza, il demonio, Satana. La modalità dell’evento sembra presupporre una subdola tecnica subliminale e manipolatoria. Far arrivare dei messaggi con un contenuto oggettivamente negativo a spettatori indifesi e ignari di quanto sta per essere fatto e detto è da deplorare in assoluto. Pertanto, chiediamo come cristiani a Virginia Raffaele, ma ancor più, a coloro che hanno collaborato per la scenografia relativa alla performance di chiarire a tutti e in forma pubblica le ragioni di quanto detto e fatto Leggi il seguito… 

Eventi

Ancora nessun post.