Bioetica

Il cambiamento di sesso e la filosofia transgender

COVER-Italian-Paper-Genders

da: http://www.filosofiaescienza.it/

Il tema del transessualismo riguarda filosofia e scienza, per un motivo evidente: si “passa” da un sesso all’altro, perchè vi è una “discrepanza tra l’oggettività di una realtà corporea e il vissuto esperienziale del corpo“; un contrasto tra ciò che biologicamente e geneticamente si è (quanto al corpo), e ciò che ci si sente (quanto all’anima).

Quando ciò accade, quali le cause? Quali i “rimedi”?

Bisturi e chirurgia sono capaci di armonizzare tra loro anima e corpo, e di risolvere il contrasto? Si propongono alcuni documenti per approfondire:

Continua a leggere

La Corte stoppa i radicali sull’eutanasia

La Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile il referendum radicale sull’eutanasia proposto dai radicali e sostenuto da una buona parte della sinistra, sostenendo che “non sarebbe preservata la tutela minima costituzionalmente necessaria della vita umana, in generale, e con particolare riferimento alle persone deboli e vulnerabili“. Abbiamo chiesto al prof. Francesco Agnoli, bioeticista e presidente del Movimento trentino per la Vita, da dove nasca questa decisione.

Continua a leggere

Cicely Saunders e la nascita delle cure palliative al posto dell’eutanasia

La nostra tradizione è quella che ha dato origine all’istituzione dell’ospedale. E’ quella che ha insegnato all’umanità uno sguardo nuovo sulla sofferenza, sulla carne che patisce.

All’origine dei primi ospedali troviamo persone intente a lenire il dolore dei sofferenti: Elena, madre di Costantino, fondatrice di uno xenodochio a Costantinopoli; l’imperatrice Pulcheria, che si adoperò per costruire ospedali e ospizi per i pellegrini; Fabiola, penitente della stirpe dei Fabi, a cui san Girolamo attribuisce la fondazione del primo nosocomio in Roma verso al fine del IV secolo…Insomma tante donne caritatevoli, come la Veronica e le donne dei Vangeli.

All’origine delle cure palliative moderne troviamo un’altra donna, a noi contemporanea: Cicely Saunders.

A Lei è dedicato un aureo libretto che in questi tempi potrebbe essere prezioso: “Vegliate con me” (EDB), con la prefazione di tre medici esperti in cure palliative. La Saunders è considerata universalmente la fondatrice dell’hospice moderno, Continua a leggere

Ippocrate.org: da seguire?

Ho provato a vedere i nomi del comitato scientifico di Ippocrate.org. Il primo indicato, come direttore scientifico, è il dottor Fabio Burigana. Vediamo il suo curriculm, secondo le sue parole:

Dr.FABIO BURIGANA, MEDICO CHIRURGO, GASTROENTEROLOGO – AMeC, TRIESTE

Laureato in Medicina e Chirurgia e specializzato in Gastroenterologia è Medico di Medicina Generale dal 1981.

Continua a leggere

Eutanasia e droga legale, nascono i comitati per il no.

In vista dei due referendum su eutanasia e droga legale, promossi dai radicali di Marco Cappato, sono nati in questi giorni due comitati nazionali per il No.

Abbiamo sentito, al riguardo, Francesco Agnoli.

Professor Agnoli, sono nati i comitati per il no alla liberalizzazione dell’eutanasia e della cannabis, in sintesi gli oppositori della linea radicale. Lei, che conosce i rispettivi presidenti, cosa ci può dire?

Continua a leggere

Non nominare il nome di Dio invano (parlando di vaccini)

Queste brevi riflessioni sono a margine del dibattito tra Costanza Miriano, nota giornalista cattolica, certamente coraggiosa capace, e Renzo Puccetti, medico, bioeticista tra i più competenti, puntigliosi e capaci, non solo in Italia.

Tutto nasce da un post della Miriano che comincia così: “E’ passato oltre un anno da quando la Congregazione per la Dottrina della Fede ha affermato che vista l’emergenza si potevano usare vaccini sperimentati su embrioni vitali …”.

Continua a leggere

Novavax, quello che siappiamo

A richiesta, cerco di fornire alcune informazioni sul vaccino di NOVAVAX il cui nome commerciale è Nuvaxovid in formula di domanda e risposta.
Questo, in sintesi, è quello che si sa e che non si sa ancora, al meglio delle mie conoscenze.
Cosa contiene?
La fiala contiene la glicoproteina spike del SARS-Cov-2 insieme ad un adiuvante, cioè un potenziatore della reazione immunitaria, chiamato Matrice-M.
Come è stata ottenuta la glicoproteina spike?

Continua a leggere

Vaccini e cellule fetali da aborto

Di seguito alcuni chiarimenti riguardo alla fake news secondo cui i vaccini Pfizer e Moderna conterrebbero cellule fetali:

“La linea cellulare in questione, impiegata negli attuali vaccini, è la HEK293 che proviene da un aborto volontario o spontaneo (il tipo di aborto non è certo ndr.) avvenuto nel 1973. I discendenti generazionali di questa linea cellulare originale vengono capillarmente utilizzati nella ricerca farmaceutica, toccando tutto, da Tylenol e Sudafed ad antibiotici e farmaci chemioterapici. La santità della vita umana dal concepimento alla morte naturale è un assoluto nell’insegnamento morale cattolico, e quindi tutti i cattolici devono adottare misure ragionevoli per evitare la cooperazione con il male dell’aborto e dovrebbero incoraggiare mezzi alternativi di sperimentazione e sviluppo del farmaco. Ciò detto, la questione circa la moralità della ricezione dei vaccini Pfizer o Moderna COVID-19 nel contesto di una pandemia è stata costantemente descritta, da teologi ortodossi di eccellente reputazione, come un esempio di cooperazione materiale passiva e come tale, è una decisione moralmente lecita… Le e-mail confermano ciò che è noto da oltre un anno: il vaccino Pfizer COVID-19 non contiene cellule fetali.

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra Newsletter

Diventa socio
Cookie e Privacy Policy