Attualità

AVETE DIMENTICATO l’ARMA di LEPANTO?

rosario

Non sappiamo se Salvini abbia fatto bene o male a sventolare il rosario. Non conosciamo il suo intimo. Ma chi siamo noi per giudicare? direbbe qualcuno. Eppure il giudizio è inappellabile: contro chi dice il rosario davanti alle cliniche abortiste (ricordate Galantino?); contro chi dice il rosario sui propri confini, come i polacchi; contro un politico che invece di rivendicare aborto ed eutanasia, come Zingaretti (stimatissimo presso certi “cattolici”), si affida a Maria…
Come ha scritto oggi Riccardo Cascioli, ci sarebbero dei motivi seri per essere scontenti di quanto sta facendo il governo, compreso Salvini, ma non è per questi motivi che i comboniani, i Bianchi, gli Spadaro, i Mogavero… lanciano anatemi e scomuniche.
E allora qualcuno dovrà pur ricordare che il rosario fu l’arma di san Pio V per sconfiggere i turchi a Lepanto. Che ogni 7 ottobre i cattolici ricordano la Madonna del rosario per quella vittoria che impedì all’Europa di finire sotto il giogo islamico.

Che il rosario fu l’arma dei domenicani contro le eresie… che esso può benissimo essere l’arma di quei cattolici che oggi lottano con Maria, per la dignità delle donne e dei figli, contro l’utero in affitto, contro l’ideologia dello scarto, contro chi vuole uccidere i disabili per fame e sete, contro l’islamizzazione dell’Europa.
Salvini ha i suoi limiti, ma ha più diritti lui a sventolarlo, di tanti ecclesiastici sempre chiacchieroni, ma silenziosi, a parte qualche tweet tardivo, su legge Cirinnà, aborto al nono mese, morte di Charlie, Alfie, Lambert…
Ha più diritto lui di chi elogia la Bonino Continua a leggere

Uomo, animali, natura.

La lega dei delfini per la tutela del mare dall’inquinamento

Molti oggi stupiscono del fatto che il mondo della moda, della pubblicità, del cinema, lavorino alacremente per affermare un futuro senza sessi, senza maschi, senza femmine, senza genitori, senza figli biologici, senza vecchi malati e senza figli indesiderati. La radice di tutto questo nasce da un’antropologia che nega ogni primato umano dentro la natura. L’uomo secondo questa prospettiva, non sarebbe che un abitante, per lo più aggressivo, del pianeta. Continua a leggere

Che scandalo, l’Alabama! Una scena di un film, per capire

la-governatrice-dellalabama-kay-ivey

I media del pensiero dominante sono indignati per ciò che è accaduto in Alabama, dove la governatrice repubblicana Kay Ivey ha controfirmato una legge proposta dal parlamento locale che vieta l’aborto.

La decisione arriva pochi mesi dopo la proiezione, con grande successo, nonostante il boicottaggio, di un film, Unplanned, tratto dalla vera storia di Abby Johnson, militante pro choice pentita. Continua a leggere

La critica di Pera e Benedetto all’Unione Europea odierna

pera

Questo libro con la sua “sobria razionalità”, la sua “ampia informazione filosofica”, la sua “conoscenza stupenda delle fonti”, la sua”logica stringente” e il suo mostrare la “contradditorietà interna” del concetto della “multiculturalità”, è “a mio parere di fondamentale importanza in quest’ora dell’Europa e del mondo”.

Sono queste le parole con cui Benedetto XVI, nell’anno 2008, introduceva “Perché dobbiamo dirci cristiani. Il liberalismo, l’Europa, l’etica” del senatore e filosofo Marcello Pera.

Dieci anni dopo, per un cattolico che non voglia lasciarsi irretire nei tentacoli delle nuove religioni laiche di salvezza (europeismo, genderismo, immigrazionismo ecc.) è bene ritornare a quei ragionamenti, a quella lucidità con cui Pera e Benedetto: denunciavano come inevitabile, date certe premesse, il realizzarsi di un’ Unione Europea caratterizzata da “antidemocratiche, pletoriche, oscure istituzioni. Continua a leggere

I cattolici e le elezioni europee

elezioni-europee-2019-650x366-650x366

In vista delle elezioni europee del 26 maggio sarebbe bene chiedersi, per un cattolico, qual’è il pensiero tradizionale della Chiesa riguardo al progetto dell’Unione Europea.

Se torniamo alle origini, troviamo Pio XII che esprime il suo appoggio all’idea di una comunità europea, secondo il progetto di Alcide Degasperi, Robert Schuman e Konrad Adenauer.

Pio XII conosce bene questi tre protagonisti, che oggi chiamiamo “Padri dell’Europa”: sono tutti e tre cattolici, si sono battuti contro nazismo e fascismo, ma sono sempre stati, anche, profondamente patrioti ed anti-comunisti. Hanno, nello stesso tempo, una chiara idea della differenza che esiste tra la civiltà europea e l’alleato americano quanto a visione dell’uomo, della politica, dell’economia.

L’Europa, afferma Pio XII, avrà un futuro se sarà fedele alla sua storia cristiana. Altrimenti fallirà. E’ esattamente ciò che ripetono, in più occasioni anche i tre fondatori citati.

Il 19 marzo 1958, davanti all’Assemblea parlamentare europea, di cui è il primo presidente, Robert Schuman dichiara: “Tutti i paesi dell’Europa sono permeati dalla civiltà cristiana. Essa è l’anima dell’Europa che occorre ridarle”.

Continua a leggere

Federica Picchi: dalla city all’Europarlamento?

picchi

Per presentare Federica Picchi, candidata all’Europarlamento con Fratelli d’Italia in centro Italia e nel nord ovest, riportiamo un articolo comparso sul quotidiano on line Tempi, a firma Caterina :

 

Federica Picchi è una di quelle persone dotate di una passione gladiatoria altamente raccomandabile. Citofonare ai boiardi del cinema per capire cosa accadde quando nel 2014 la sua Dominus Production iniziò a distribuire Cristiada, «ma a chi frega dei cristeros messicani, sarà un flop, datele la sala più piccola», dicevano, e invece alla prima a Milano si sono presentate 1.500 persone, che sono diventate in fretta 50 mila in tutta Italia. Tempi vi ha già raccontato come andarono le cose perché a promuovere la serata all’Uci Cinemas Bicocca c’era anche il nostro giornale; quello che non vi avevamo ancora raccontato è che a sbattere i pugni perché fosse distribuito un film uscito due anni prima in America (interpretato dal grande Andy Garcia, sì, eppure dedicato al tema così poco pop della persecuzione cattolica a inizio Novecento in Messico), era stata lei: 200 mila euro il minibudget investito dalla Dominus, 45 mila biglietti venduti esclusi i cinema parrocchiali, 140 sale raggiunte. Che con il film God’s not dead sono diventate 200. Continua a leggere

Commissioni antirazziste o officine di propaganda?

emmanuel-macronDal 1947 esiste in Francia una specifica “Commissione Nazionale consultativa dei Diritti dell’Uomo” (CNCDH), presieduta oggi da Jean-Marie Delarue, la quale ha per missione di enumerare e valutare gli atti razzisti e discriminatori che avvengono all’interno della società.

Negli ultimi decenni essa ha acquisito notevole importanza politica, anche in sede Onu, soprattutto per il Rapporto che annualmente e ufficialmente rende al governo in carica, sulle dinamiche sociali che toccano le tematiche della violenza a sfondo razziale e religioso.

Continua a leggere

L’aborto indotto aumenta il rischio di sviluppare il cancro al seno (4 VIDEO)

La dottoressa Angela Lanfranchi, chirurgo esperta di cancro al seno, e il dottor Joel Brind, professore di biologia umana ed endocrinologia, illustrano i motivi per cui gli aborti indotti aumentano il rischio di sviluppare il cancro al seno. Il video è estratto da un dvd prodotto dal Breast Cancer Prevention Institute.

Continua a leggere

News dalla rete
  • Olanda e Germania attaccano militarmente l’Italia con la Sea Watch

    di Guido da Landriano. L’Italia vieta l’accesso in acque italiane, secondo una precisa norma di legge, pur accogliendo chi era in reale stato di necessità. La norma viene confermata come legittima da parte della Corte di Giustizia Europea, quindi perfettamente valida. Nonostante questo, con totale sprezzo delle norme di legge e con un atto aggressivo inusitato, nel TOTALE SILENZIO dei governi di bandiera (Olanda) e di armamento (Germania), la nave entra in acque italiane, rifiutandosi perfino di obbedire agli ordini della Guardia di Finanza. Si tratta di un atto di aggressione che sfiora l’aggressione militare, e forse la supera Leggi il seguito…

  • Sea Watch dichiara guerra all’Italia

    di Andrea Indini. Quella della Sea Watch è stata un’operazione politica in piena regola, messa in piedi apposta per mettere in difficoltà il governo italiano. Sin dall’inizio l’obiettivo era farsi aprire un porto per forzare il blocco imposto da Salvini. Una missione sulla pelle degli immigrati che ha infranto svariate leggi e messo a nudo l’incapacità dell’Unione europea di fronteggiare un problema simile. La forzatura di oggi, però, non è come le precedenti operazioni illegali delle varie ong che negli ultimi anni ci hanno riempito le coste di clandestini. La Rackete ha, infatti, deciso di infischiarsene deliberatamente del provvedimento che le è stato consegnato la scorsa settimana dalla Guardia di Finanza e che le intimava “il divieto di ingresso, transito e sosta” nelle nostre acque. Mai prima d’ora le nostre leggi erano state calpestate in modo tanto plateale Leggi il seguito…

  • Il Sinodo dell’Amazzonia bypassa Benedetto XVI

    Dottrina Sociale di Stefano Fontana. Benedetto XVI sosteneva che le religioni del mito, le religioni pagane, erano forme umane di esorcizzazione del pericolo dell’esistenza, tramite la protezione di qualche divinità contro altre divinità. La religione cristiana invece è la religione del Logos. Le religioni dei popoli indigeni citate nell'Instrumentum laboris del Sinodo dell'Amazzonia hanno tutte le caratteristiche che Ratzinger attribuiva alle religioni del mito Leggi il seguito…

  • Poveri migranti: ostaggi sì, ma del cinismo buonista

    di Andrea Zambrano. La Cedu respinge il ricorso della Sea Watch3, che vuole a tutti i costi sbarcare i 43 clandestini a Lampedusa. L'obiettivo non è umanitario, ma politico: dimostrare che Salvini si può battere. E il video diffuso ieri dalla ong è la prova della strumentalizzazione di questi poveretti per interessi di bottega: usarli come "scudi umani", giocando sulla loro pelle, con emotività e attraverso bugie mediatiche, non è affermare il loro rispetto, ma la loro futura solitudine. E' questa la cinica danza macabra buonista che le ong alimentano, la Sinistra sostiene e la Chiesa scambia per carità. Leggi il seguito…

Eventi

Ancora nessun post.