Attualità

Lo scontro tra Russia e Ucraina: quale la verità?

russiaucraina675
di D.S.*
Di nuovo, quando si tratta della Russia, i principali media occidentali diffondono disinformazione, come nel recente caso delle navi ucraine bloccate dalla marina russa sul Mar Nero, nei pressi del Mar d’Azov.
Inizialmente si è parlato vagamente di acque territoriali russe, ma si è lasciato intendere che fossero le acque antistanti la Crimea, che l’Unione Europea e la NATO non riconoscono come appartenente alla Federazione Russa.
Invece l’incidente è avvenuto in acque territoriali russe, che erano tali anche prima dell’ingresso della Crimea nella Federazione Russa (per richiesta della prima). Poi si è passati a parlare solo di navi ucraine sequestrate dai russi, che erano dirette ad una città ucraina sul Mar d’Azov. In generale, tuttavia, non si sono viste analisi accurate, men che meno imparziali su quali siano i fatti. Si sono spese, invece, molte parole sullo sdegno che l’episodio suscita o dovrebbe suscitare sullo scacchiere internazionale. Insomma, si è soffiato sul fuoco della guerra.

Continua a leggere

La Croce il Natale e i preti sensibili.

presepe

Attenzione! Ancora il crocifisso con allegato presepio. Timore tra laicisti e cattolici emancipati. “I politici identitari minacciano di obbligare esposizione del simbolo cristiano in tutti gli edifici pubblici, con relativo presepio natalizio”.

Eppure coloro che si dicono allarmati sanno benissimo che questo non può che restare un auspicio.

Ma veniamo ai pretoriani del cattolicesimo adulto, primi e per ora soli critici, della sparata leghista. Per bocca di mons. Spadaro, notate bene, direttore della Civiltà Cattolica – dunque esiste o è esistita una civiltà e per giunta cattolica- prontamente ripreso da molteplici testate diocesane e da innumerevoli post sui social. Cito a memoria: “il simbolo della croce non può essere oggetto di strumentalizzazione, Continua a leggere

È lecito esortare un Papa a dare le dimissioni?

carlo-maria-viganoStiamo vivendo un’epoca del Papato quale mai si è verificata in tutta la storia della Chiesa. Appare sempre più chiaramente, per quanto il fatto sembri sconvolgente ed inaudito, che la Chiesa oggi è turbata proprio da colui che in essa ha da Cristo l’ufficio di guidarla nella pace: il Sommo Pontefice. Il fatto nuovo, che mette a dura prova la fede dei cattolici, è che essi faticano enormemente a riconoscere in questo Papa il Vicario di Cristo, il Successore di Pietro, il maestro della verità evangelica.

Continua a leggere

Quanto adoro quelle Sisters

La natura della donna esiste? Il solo termine natura evoca fissità, ruoli definiti, privilegi maschili da perpetrare, lo so. La pensano così i conformisti, i progressisti, gli emancipati, le femministe.

È vero, la natura muta, la natura di ogni essere vivente evolve lungo il corso di milioni di anni. La sostanza di ogni creatura ha conosciuto un processo di perfezionamento per compiere il quale sono occorsi migliaia e migliaia di anni.

Il credente sa che esiste un Creatore e che Lui ha posto in ogni vita un processo secondo un disegno che conosce un termine. Continua a leggere

La battaglia della Associazione Avvocati Cristiani di Spagna contro la cultura nichilista

 femen

Anche dalla ex cattolicissima Spagna ci giungono notizie allarmanti su un laicismo duro, che non sa rispettare nemmeno ciò che di più sacro c’è per ogni cristiano! Certamente non si oserebbe avere altrettanto disprezzo per ciò che è più caro per i fedeli islamici, ben presenti in quella nazione. Questo “odio di sé e della propria storia” come lo definivano Benedetto XVI e Marcello Pera in un loro saggio, questo disprezzo per la propria tradizione storica, potrà portare un giorno a una nuova “reconquista” della Spagna, ma questa volta ancora da parte dell’islam. Si, perché il laicismo – che è alla fine un pensiero debole –, non potrà resistere a un pensiero religioso forte e determinato. E la Chiesa spagnola, non ha nulla da dire, se non il mantra del fare ponti e  del dialogo?

Ecco la traduzione di quanto potete leggere qui sotto da parte di Polonia Castellanos, Presidente della Associazione Avvocati Cristiani di Spagna.

Non ne posso più, caro amico,

Qualche ora fa ho ricevuto una bruttissima notizia da parte del Tribunale di Madrid: le femen, che hanno assaltato la Cattedrale de La Almudena e che si sono incatenate al crocifisso dell’altare maggiore, sono state assolte. Davvero non posso credere che il giudice abbia deciso il contrario di quanto la Procura aveva decretato, e cioè l’esistenza di un fatto delittuoso.

Non puoi immaginare gli argomenti addotti dal giudice.

* Dopo aver detto che la Spagna è uno stato aconfessionale, usa il Codice di Diritto Canonico per giustificare l’assoluzione delle Femen

* Assicura che ciò che hanno fatto le Femen non è stato altro che difendere l’idea del diritto all’aborto, in un contesto di dibattito politico e sociale. Continua a leggere

Ragazzo di campagna e di città.

campagnacittc3a0

Questo mio scritto è una finzione letteraria sin dal titolo. Oggi la città ha soppiantato ogni campagna, ha preso possesso di ogni angolo del nostro occidente. Città e campagna sono luoghi dello spirito, forse incompatibili. Dove cresce l’uno, muore l’altro.

Nel mondo contadino sapevi che un frutto o un pomodoro hanno bisogno di cura, sapevi che era necessario scrutare il cielo e prevedere quali sorprese tenesse in serbo.

Una grandinata o troppa calura ti portavano via il pranzo per i giorni a venire. Guardavi la terra, la sentivi sotto i piedi, era una realtà su cui camminare. Continua a leggere

Ecco le cause che generano la sottostima delle complicazioni fisiche e psichiche provocate dall’aborto indotto

1-sottostima-rischi-aborto

La ricerca scientifica volta a individuare le complicazioni a carico della salute fisica e psichica della donna provocate dall’aborto indotto pecca di ostacoli e limiti specifici, di falsificazioni e occultamenti intenzionali, che portano erroneamente a ritenere l’aborto una procedura sicura o – come non mancano di propagandare gli abortisti – che per la donna sia assai più sicuro abortire che partorire.

In questo scritto indicherò le manipolazioni e le falsificazioni messe in atto su più livelli, e gli ostacoli che i ricercatori non ideologizzati si trovano di fronte quando vogliono studiare le complicazioni provocate dall’aborto indotto con l’obiettivo di individuare un quadro veritiero e fedele alla realtà.  Continua a leggere

Moscovici: l’uomo della Francia di Macron nella Commissione europea

moscovici

Si può fare molta fatica a capire il dettaglio di quello che sta succedendo tra Italia e Ue, ma la sostanza è chiara: l’Europa è tutto tranne che unita! E’ in GUERRA CIVILE.

Non solo perchè diverse nazioni perseguono il loro proprio interesse e fanno valere il loro peso politico ed economico, a danno di altre, ma anche perchè si spaccia per TECNICA NEUTRALE ciò che è POLITICA; si spaccia per ARBITRO chi invece è GIOCATORE; si spaccia per interesse europeo quello che è interesse nazionale.

Lo dimostra il caso di Pierre MOSCOVICI, commissario economico europeo, cioè, in questo suo ruolo, un tecnico neutrale: che però è anche un politico francese e socialista, che in passato ha servito la Francia di Hollande, ottenendo per il SUO paese e per il SUO partito, dalla Commissione europea, più di quello che nega oggi all’Italia (per questo ha poi fatto ulteriore carriera, divenendo l’uomo di Parigi a Bruxelles). Continua a leggere

News dalla rete
  • Il partito dei vescovi? Un tentativo velleitario

    bassetti di Stefano Fontana. Se ho capito bene, il Forum civico proposto dal cardinale Gualtiero Bassetti vorrebbe riunire attorno ad un tavolo, inteso naturalmente in senso metaforico, le varie realtà dell’associazionismo cattolico del nostro Paese. Vescovi divisi al loro interno su aspetti fondamentali circa la presenza pubblica dei cattolici convocano ad un “Forum civico” associazioni cattoliche divise tra loro e allo stesso loro interno su aspetti fondamentali circa la presenza pubblica dei cattolici. È evidente la sproporzione tra la proposta e le sue esigenze da un lato e la consapevolezza della posta in gioco dall’altro. Di solito i progetti con queste caratteristiche vengono chiamati velleitari Leggi il seguito… 

  • S’avanza il partito dei vescovi, ma sembra il Pd

    cei-assemblea-permanente di Riccardo Cascioli. Da settimane si fanno sempre più insistenti le voci di un tentativo di unire diverse associazioni cattoliche impegnate nel sociale per costituire una nuova formazione politica. Il cardinale Bassetti parla di partire con un forum di associazioni. Di sicuro c'è il programma: più Europa, più immigrati. Un film già visto e destinato al fallimento. Ma negli esempi proposti da Bassetti - Sturzo, De Gasperi, La Pira - si svelano le contraddizioni dei vescovi. Leggi il seguito… 

  • Macron perde pure in Libia. La Francia accetta il piano dell’Italia

    Conte e Haftar di Lorenzo Vita. Con l’arrivo di Khalifa Haftar a Roma, l’Italia ha messo a segno un colpo importante. Non è certo l’unico né l’ultimo, e non è probabilmente il principale. Ma è un segnale: ora il leader della Cirenaica ha a Roma il suo partner principale in Europa. E viceversa, l’Italia ha in Haftar un interlocutore in Libia, e questo dopo mesi in cui il maresciallo è stato forse uno dei principali antagonisti dei piani di Roma nel Paese nordafricano, come dimostrato non solo dai contatti con la Francia, ma anche con l’opposizione alla presenza dell’ambasciatore Giuseppe Perrone, adesso tornato nelle grazie del generale che anzi ne invoca il rientro in Libia. Leggi il seguito… 

  • Questionario omofobia, il ministro Bussetti blocca tutto

    bussetti PERUGIA – “Stop al test sul sesso”. Lo dice senza mezzi termini il ministro all’Istruzione Marco Bussetti, parlando dalle colonne Corriere dell’Umbria in merito al test sull’omofobia che in questi giorni sta facendo discutere ed è stato distribuito presso molte scuole. “Abbiamo parlato con l’Ufficio scolastico regionale – dice Bussetti – e i questionari sono fermi. Li abbiamo bloccati. Abbiamo chiesto di rivederne la formulazione e di cambiare le modalità di realizzazione del progetto”. Leggi il seguito…