Libertà e Persona

Due coniugi e la loro testimonianza sull’Humanae vitae

Pubblichiamo la testimonianza presentata dai coniugi aretini Davide Zanelli e Marina Bicchiega (associazione Casa Betlemme) al congresso internazionale “Humanae vitae: la fecondità di una lettera venuta dal futuro” organizzato dalla Confederazione Italiana dei Centri per la Regolazione Naturale della Fertilità e dall’European Institute for Family Life Education in collaborazione con il Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia (Pontificia Università Lateranense) a Brescia presso il Centro Pastorale Paolo VI nei giorni 14 – 17 giugno 2018. Nel sito della Confederazione (https://www.confederazionemetodinaturali.it/materiale-convegno-brescia/s517fc7ca) è consultabile il testo integrale corredato delle note bibliografiche, insieme agli interventi degli altri relatori provenienti dal mondo scientifico, teologico e pastorale.

MARINA BICCHIEGA

Buongiorno a tutti. E’ un onore dare la nostra piccola testimonianza in questo grande congresso. Spiegheremo perché l’Humanae vitae ci ha cambiato la vita e come stiamo donando la nostra vita a questa enciclica. Ci siamo divisi l’intervento in due parti e inizio io.

Venticinque anni fa ero una giovane biologa. Fidanzata con Davide, conobbi Flora Gualdani. Lei mi introdusse subito nel mondo dei metodi naturali facendomi passare negli anni dalla biologia alla teologia attraverso la bioetica. Grazie a lei maturai la scelta di diventare insegnante del metodo Billings. Dopo di che, le tesi dei miei studi teologici le ho dedicate ad analizzare l’attuazione dell’Humanae vitae. Continua a leggere

Tutti a… Scuola di bioetica! Roma, 29 e 30 settembre

scuola_bioetica_provita_2018-min-1200x661Attenzione: per chi si iscrive entro il 31 luglio il contributo di partecipazione è ridotto!

Incoraggiata dal grande successo dello scorso anno, anche per il 2018 ProVita promuove la Scuola di bioetica, che quest’anno si terrà sabato 29 e domenica 30 settembre a Roma: un fine settimana intensivo con professori universitari, magistrati e medici per approfondire la scienza della vita e della famiglia.

La Scuola di bioetica di ProVita si rivolge a tutti: docenti, medici, personale sanitario, avvocati, studenti di scuola e università e chiunque desideri acquisire una migliore e più approfondita conoscenza interdisciplinare delle tematiche di bioetica attuali. Infatti, le grandi sfide della società attuale si giocano proprio sul terreno della bioetica: aborto, eutanasia, famiglia, identità sessuale… ormai non è possibile restare nell’ignoranza e trovarsi impreparati.

Continua a leggere

Mezzo secolo di esperienza pastorale a servizio dell’Humanae vitae

flora-gualdani_vita-min

Per gentile concessione della rivista Punto Famiglia Plus (focus sull’Humanae vitae, maggio 2018; http://www.puntofamiglia.net/puntofamiglia/2018/05/25/il-prezzo-della-verita-cose-rimasto-di-humanae-vitae-dopo-cinquantanni/), pubblichiamo un’intervista all’ostetrica Flora Gualdani. Un lungo colloquio sul travaglio dell’enciclica di Paolo VI: dai tempi del Concilio Vaticano II ai nostri giorni. La fondatrice di Casa Betlemme illustra l’anamnesi, traccia la diagnosi e indica la sua terapia.

di Davide Zanelli

Flora, hai passato cinquant’anni a difendere l’Humanae vitae, consumando la tua esistenza per aiutare l’enciclica a diventare prassi tra la gente. Cominciamo dall’inizio: come nacque il tuo impegno su questo fronte?

Continua a leggere

Quanto lavoro danno in Italia i giganti dell’hi-tech (che pagano poche tasse)?

cattura

Gli over the tax, le multinazionali della tecnologia che minimizzano le tasse sfruttando i trucchi fiscali per trasferire i guadagni fuori dall’Unione europea, come quelli oliati del doppio irlandese o del cosiddetto sandwich olandese, contribuiscono poco o niente al bilancio dell’Italia ma in compenso — è questa la loro difesa di fronte al tribunale dell’opinione pubblica — investirebbero moltissimo in occupazione. «Creiamo lavoro» dicono a gran voce i country manager italiani di aziende come Apple, Google, Amazon, Microsoft, Ibm e Facebook. Nessuno li contraddice. Ma è vero? No. Guardando i bilanci di queste aziende il risultato è ben diverso: ristrutturazioni continue, decine di milioni per incentivi all’esodo, robot al posto di nuovi assunti e massiccio uso di interinali. La maggior parte di questi uffici locali della Silicon Valley sono fabbriche di impiegati e operai, al massimo di quadri. Sognavate freschi di laurea di puntare a fare i dirigenti in qualcuno di questi brand mondiali? Continuate a sognare.

Governo, vita, famiglia e nuovi scenari: intervista a G. Amato

amato

L’avvocato Gianfranco Amato, presidente dei Giuristi per la Vita e co-fondatore del Popolo dalla Famiglia, ha pubblicato ieri un lungo articolo sulla Verità, nel quale tracciava un bilancio della situazione socio-politica attuale, alla luce del Governo nato dalle elezioni del 4 marzo, e annunciava le sue dimissioni dal Popolo della Famiglia.

ProVita lo ha contattato telefonicamente per chiedergli un approfondimento.
Avvocato Amato, nel suo articolo si espone affermando che Lorenzo Fontana, Marco Bussetti e Giancarlo Giorgetti, componenti importanti dell’attuale Governo, sono un «baluardo in difesa dei principi non negoziabili». Vita e famiglia sono dunque protette?

In questo momento credo proprio di sì. Ricordo anche che il Ministro Fontana, che segue i Giuristi per la Vita fin dal 2012, ha introdotto diverse mie conferenze in questi anni e siamo anche censurati insieme, a Milano: è un baluardo inossidabile. Continua a leggere

Tutte le fake news sulla Russia

index

di S.D.

Con l’avvento del nuovo governo Conte, c’è una parte dell’Occidente che trema al pensiero di una ventilata apertura dell’Italia nei confronti della Russia, specialmente per una possibile rimozione delle sanzioni economiche. Tuttavia esse si reggono su un’impalcatura di disinformazione ben orchestrata.
Premetto che vivo e lavoro in una grande città russa per gran parte dell’anno, e che studio il russo. Sono quindi ben inserito nella realtà di questo grande Paese. Parlare della Russia e dei rapporti dell’Occidente con essa per come sono veramente significa fare controinformazione, lacerare cioè la coltre della propaganda mediatica internazionale, fatta di menzogne e notizie occultate o distorte.

Coloro che tuonano contro le fake news (cioè le notizie false, a loro dire) e che han Continua a leggere

News dalla rete
  • Assunta, una madre per la Dottrina sociale

    Assunzione Dottrina Sociale di Stefano Fontana. Maria Assunta in Cielo in anima e corpo può essere considerata la Madre della Dottrina sociale della Chiesa. Lo stesso si può dire, del resto, per Maria Immacolata. Le proclamazioni dei due dogmi da parte di Pio XII nel 1950 e di Pio IX nel 1854 possono essere considerate fondative dei motivi ultimi dell’esistenza della Dottrina sociale della Chiesa. Qualcuno sorriderà a questa mia affermazione, ma non avrebbero certo sorriso i molti cattolici che nei decenni si sono impegnati nel campo sociale e politico alla luce delle encicliche sociali Leggi il seguito… 

  • Il primo direttore di giornale di Forza PD è stato nominato, a Rete 4. Quello che distorceva i grafici per Renzi

    gerardo-greco da Scenari Economici. Nominato il primo direttore di Forza PD, Naturalmente in Mediaset. Non poteva essere diversamente, con l’avvicinamento più che evidente fra il partito di Tajani, ex  Berlusconi e quello di Renzi. Il nominato poi è un esempio di garanzia al supporto del realizzando progetto politico Piddin-Forzitaliota, perchè è Gerardo Greco, già conduttore di Agorà su RaiTre, garanzia assoluta di omologazione ai poteri forti, che passò alla storia nel 2016 per il famoso, anzi celeberrimo, “INTORTAMENTO DELLA TORTA” statistica a favore di Renzi. Leggi il seguito… 

  • Amministrare una diocesi, competenze e dottrina

    bilancio-parrocchiale Dottrina Sociale di Stefano Fontana. La Chiesa insegna la sua Dottrina sociale, ma la applica? La domanda non è peregrina e una recente iniziativa dell’Università della Santa Croce ce la ripropone. Come sono amministrate le nostre diocesi? Perché alcune hanno debiti enormi? Perché alcune sono addirittura “commissariate”? Come mai in molti casi truffatori e millantatori trovano credito nei nostri ambienti? Leggi il seguito… 

  • Salvini, tre cose buone dopo la “ribellione” del 4 marzo

    di Stefano Fontana. Nell'intervista alla Nuova BQ il ministro Salvini ha toccato tre punti cari alla Dottrina sociale della Chiesa: immigrazione con criteri, incompatibilità culturale con l'Islam e ricentratura dei temi antropologici. Una novità rispetto al panorama a cui siamo abituati, ma ancora condizionata dalla ribellione del voto del 4 marzo, dalla quale non può nascere qualcosa di organico e di ben definito. Leggi il seguito… 

Eventi

Ancora nessun post.