Libertà e Persona

Pro-memoria per Michela Vittoria Brambilla: l’animalismo in Adolf Hitler

nazimalismo_1_2Vignetta satirica denigrante l’animalismo nazista

Come è noto, il nazismo si richiamava al paganesimo, e quindi ad una concezione dell’Universo come unica realtà, eterna e increata.

La negazione di un Dio Creatore andava di pari passo con la divinizzazione dell’Universo, inteso come un Tutto indistinto, cioè un tutto in cui non vi è differenza tra materiale e spirituale, tra materia inorganica e materia organica, tra uomini e animali.

Per Hitler, nei suoi Discorsi a tavola, un sasso, una pianta, un cane, un uomo, non sono altro che espressioni solo apparentemente diverse dell’unica natura, perchè “non esiste alcuna frontiera tra l’organico e l’inorganico“. Continua a leggere

Renzo Puccetti risponde a Bruno Tinti, su eutanasia e diritto

lv

Il quotidiano La verità ha ospitato un dibattito su eutanasia e fine vita. Riportiamo qui l’articolo uscito domenica, a firma Renzo Puccetti, in risposta ad un articolo, pro eutanasia, di Bruno Tinti.

Sono doppiamente grato al dottor Bruno Tinti, sia per avere voluto considerare il mio intervento precedente, sia per concedermi la possibilità, attraverso le sue ulteriori riflessioni, di svolgere alcune altre considerazioni su quell’aspetto del fine vita costituito da eutanasia e suicidio assistito. Mi dispiace se il mio precedente intervento lo ha costretto a notti insonni, spero che queste mie ulteriori parole non provochino un analogo effetto collaterale. Prima di procedere è necessaria una precisazione. Non è esatto, come afferma Tinti, che suicidio assistito ed eutanasia Continua a leggere

“Cavalieri e principesse”: il gender messo in crisi

guzzo_gender_rovereto

In occasione dell’avvio del nuovo anno scolastico Libertà&Persona – in collaborazione con ProVita Onlus, il Coordinamento Famiglie Trentine e l’Associazione Nazionale Famiglie Numerose – promuove una conferenza di presentazione di “Cavalieri e Principesse”, libro dello scrittore e sociologo trentino d’adozione Giuliano Guzzo, che dialogherà con Emiliano Fumaneri.

Continua a leggere

La profezia di Giovanni Paolo II a Caffarra: “sarai accusato di durezza, ma resisti con semplice ed umile fermezza”

PAPA GIOVANNI PAOLO II

E’ risaputo che il cardinal Carlo Caffarra ha continuato a difendere il magistero tradizionale della Chiesa sul matrimonio contro le innovazioni presenti nel cap. VIII di Amoris laetitia, quello che introduce un evidente e rivendicato mutamento rispetto all’enciclica Familiaris consortio di Giovanni Paolo II Continua a leggere

Emma Bonino: la sacerdotessa della chiesa di oggi?

astalli

In questa foto vedete il gesuita padre Camillo Ripamonti che presiede il Centro Astalli (in prima linea pro accoglienza), Emma Bonino, grande promotrice dell’aborto, dell’eutanasia e, oggi, dell’immigrazione, e Nunzio Galantino, segretario della Cei.

Per fare cosa? Per parlare appunto, di immigrazione: tutti i convenuti appoggiano la legge sullo ius soli e ad una immigrazione più massiccia. Continua a leggere

Sarah: «L’uomo in ginocchio davanti a Dio»

sarah


Nell’Africa del V secolo dopo Cristo, Agostino spiega a sé e ai suoi fedeli la novità del cristianesimo: un Dio sceso incontro agli uomini, perché gli uomini non sono in grado, da soli, di ascendere a lui. «Agostino ricordati cosa ti ho detto: non è l’uomo a trovare la verità, deve lasciare che sia la Verità a trovare lui. Perché la Verità è una persona, Gesù Cristo, figlio di Dio»: così parla, nel film dedicato al grande vescovo di Ippona, il vescovo di Milano, Ambrogio. Ed è proprio qui la conversione di Agostino: una conversione di sguardo.

Viene in mente tutto questo, al sottoscritto, mentre legge il bellissimo libro, Dio o niente. Conversazioni sulla fede con Nicolas Diat (Cantagalli), di un altro africano, il cardinale Robert Sarah.

 

sarah

 

Cresciuto nella savana della Guinea, tra musulmani ed animisti, partito a 11 anni per il seminario minore dedicato proprio a sant’Agostino, Sarah è un uomo che ha vissuto innumerevoli esperienze: l’animismo africano e la fede cattolica; l’Africa e l’Europa; il sacro timore degli africani per il divino e la secolarizzazione dell’Occidente; la povertà della sua famiglia, e, dal 2010, come presidente del Pontificio Consiglio Cor unum, il dolore, la miseria e la disperazione dei terremotati del Giappone, o dei poveri disperati di Haiti.

La prima carità
Nel dialogo di Sarah con Nicolas Diat, quello che traspare è sempre la fede di Agostino: Continua a leggere

Fides et pax: il magistero di Mons. Mario Oliveri

oliveri

Un anno fa Monsignor Mario Oliveri  per tanti anni vescovo di Albenga-Imperia, ha lasciato la guida della sua diocesi. Lo ricordiamo attarverso un libro, Fides et pax (Cantagalli), una raccolta dei principali scritti del magistero di questo importante pastore della Chiesa italiana.

Ultimo di 4 figli, di una famiglia contadina ligure, Oliveri “nel 1972 entra nel servizio diplomatico della Santa Sede, dapprima come segretario della nunziatura apostolica di Dakar, in Senegal, e successivamente a Roma, presso la Segreteria di Stato, Continua a leggere

Bergoglio: l’ anti-Benedetto?

thumb-related-2696

Non siamo più abituati, da tempo, agli antipapi. Eppure nella Chiesa sono esistiti. Ci sono stati anche momenti in cui dei papi hanno scomunicato dei santi, come sant’Atanasio, portando la Chiesa sul limite del baratro. In altri momenti abbiamo avuto tre papi contemporaneamente.

E oggi?

Abbiamo un papa e un papa emerito. Evidentemente all’opposto, su tutto. Non solo nel metodo (teologico, riservato, colto, il primo, Benedetto; politico, mediatico, per nulla versato in teologia, il secondo), o nell’arte del governo, ma anche nella sostanza.

Continua a leggere

News dalla rete
  • Adozioni e utero in affitto: la nostra battaglia condivisa anche da omosessuali

    matera-tavola-rotonda di Alessandro Santini. Sabato, a Matera, ho iniziato da qui il mio intervento al dibattito “Nuovi diritti o nuove pretese?”, uno degli appuntamenti della festa nazionale di “IDEA – Popolo e Libertà” al quale sono stato invitato dal senatore Carlo Giovanardi, che ringrazio. Con lui, Francesco Agnoli, Assuntina Morresi e Marina Terragni ho avuto l'opportunità di confrontarmi su un tema di cui il centrodestra non ha mai parlato più di tanto. Leggi il seguito… 

  • “Avvenire”, ormai è solo ideologia

    avvenire-ius-soli di Stefano Fontana. Lo "strano" caso di Avvenire e della legge sullo IUS SOLI spinta dal quotidiano con ogni mezzo. Ma perché ad Avvenire non hanno fatto una copertina simile quando il Parlamento ha approvato la legge Cirinnà che di principi assoluti della morale naturale e della Dottrina sociale della Chiesa ne negava almeno un centinaio? E perché non ha fatto lo stesso quando è stata staccata la spina del ventilatore al piccolo CharlieGard? Oppure ogni anno, nella ricorrenza dell’approvazione della legge 194 sull’aborto legale? Leggi il seguito… 

  • Perché mai San Francesco avrebbe dovuto camminare alla cieca?

    the_parable_of_the_blind di Silvio Brachetta. Si è aperta ad Assisi l’edizione 2017 de “Il Cortile di Francesco”. Il problema però sta soprattutto nelle parole degli organizzatori. Il Cardinale Gianfranco Ravasi prospetta un “Cammino” fine a se stesso e fa parlare Montaigne: «A chi mi domanda ragione dei miei viaggi, rispondo che so bene quello che sfuggo, ma non quello che cerco». Dovrebbe, invece, essere ben chiaro cosa cerca il pellegrino cristiano… Leggi il seguito… 

  • Don Carlo Caffarra, incatenato alla verità come a una roccia

    di Stanislaw Grygiel - Il Foglio, 17 Settembre 2017 “So che le batoste che si prende sono destinate a me”, disse un giorno Giovanni Paolo II.Un’amicizia durata quarant’anni. Leggi il seguito…