Libertà e Persona

Tutte le fake news sulla Russia

index

di S.D.

Con l’avvento del nuovo governo Conte, c’è una parte dell’Occidente che trema al pensiero di una ventilata apertura dell’Italia nei confronti della Russia, specialmente per una possibile rimozione delle sanzioni economiche. Tuttavia esse si reggono su un’impalcatura di disinformazione ben orchestrata.
Premetto che vivo e lavoro in una grande città russa per gran parte dell’anno, e che studio il russo. Sono quindi ben inserito nella realtà di questo grande Paese. Parlare della Russia e dei rapporti dell’Occidente con essa per come sono veramente significa fare controinformazione, lacerare cioè la coltre della propaganda mediatica internazionale, fatta di menzogne e notizie occultate o distorte.

Coloro che tuonano contro le fake news (cioè le notizie false, a loro dire) e che han Continua a leggere

Il Camper della Vita in Trentino

camper-vitadi Direttivo del Movimento per la Vita di Trento

Arriverà anche in Trentino il Camper della Vita partito il 22 maggio 2018 da Firenze in occasione del triste anniversario dell’approvazione della controversa legge 194. Il Movimento per la Vita di Trento ha infatti aderito con entusiasmo alla campagna “In viaggio per la vita” promossa dal Movimento per la Vita Nazionale nel quarantennale della legalizzazione dell’aborto volontario.

Continua a leggere

Famiglie arcobaleno, Salvini non faccia melina e faccia rispettare la legge

di Carlo Giovanardi

Se il patto fra 5 Stelle e Lega prevede una moratoria sui cosiddetti principi non negoziabili allora sia rispettata da tutte le parti e Matteo Salvini, Ministro degli Interni, faccia rispettare Costituzione e Leggi in vigore non avallando comportamenti che in Italia sono reato.

Le polemiche innescate dalle prime dichiarazioni del Ministro della Famiglia Lorenzo Fontana non aiutano a fare chiarezza sulla vera posta in gioco sottostante la pretesa di parificare le cosiddette “famiglie arcobaleno” a quelle riconosciute dall’art.29 della Costituzione.

Ricordo che alla Conferenza Nazionale della Famiglia del 2010, che ho avuto l’onore di presiedere, era stato presentato ed approvato, e poi adottato dal Governo Berlusconi, il Piano Nazionale della Famiglia che aveva come soggetto principale la società naturale fondata sul matrimonio dell’art.29 e il cosiddetto “fattore famiglia”, cioè il riconoscimento di un trattamento fiscale differenziato a seconda del numero dei figli. Continua a leggere

Il senatore Quagliariello sulla fiducia al governo

gaetano-quagliariello

Presidente, colleghi senatori, presidente del Consiglio, signori del governo,

io sono tra quanti avevano sperato in un governo imperniato sul centrodestra. Del resto, eletto in un collegio uninominale, ho toccato con mano quanto nel sistema elettorale vigente la coalizione sia fondamentale.

Quando tuttavia, per ragioni che non è questa la sede per scandagliare, è apparso chiaro che l’unico esecutivo possibile era quello che oggi chiede la fiducia in quest’Aula, ho ritenuto che sarebbe stato un errore impedire che nascesse. E credo che la disponibilità del presidente Berlusconi, oltre ad essere stata politicamente lungimirante, abbia contribuito a preservare le nostre istituzioni e il nostro Paese da un pericoloso avvitamento.

C’è poi un altro aspetto, che riguarda tutte le opposizioni in questo emiciclo, e che suggerisce di evitare ipocrisie. A nessuno sfugge infatti che se la travagliata gestazione del governo non fosse andata a buon fine, un voto a distanza ravvicinata avrebbe penalizzato, con ogni probabilità, assai più gli oppositori che i contraenti del patto di maggioranza. Continua a leggere

Il terremoto nel PDF: sta succedendo qualcosa?

noioloro

Chi è attento avrà notato che nel PDF sta succedendo un terremoto. Partiamo da un segnale evidente: il linciaggio del ministro per la famiglia Lorenzo Fontana.

Quale la reazione del PDF? In un suo post, Mario Adinolfi ha espresso una solidarietà di circostanza, ben poco convinta, poi di fatto capovolta in una critica, arrivando a suggerire che  Fontana potrebbe anche assomigliare all’ex ministro Enrico Costa. Un paragone del tutto inappropriato ed evidentemente antipatizzante, essendo Costa uno degli uomini di NCD che ha collaborato al successo del ddl Cirinnà.  Adinolfi, si sa, è fatto così: l’unico vero difensore della famiglia, intrepido e coerente, nonostante i trascorsi politici piuttosto imbarazzanti, è sempre e soltanto lui (l’unico al mondo che, con un 3% solo sognato, avrebbe abrogato d’improvviso leggi che hanno 40 anni, e che godono di un ampio consenso popolare e parlamentare, come la 194!).

Diversissima la reazione di Gianfranco Amato (totalmente schierato con Fontana) e quella del del PDF di Verona, guidato da Filippo Grigolini: appoggio incondizionato e sentito al ministro, senza se se senza ma! Continua a leggere

Unione Europea e Eurozona alla ribalta. Mattarella …arbitro imparziale ?

mattarella29-savona199-jpg_997313609

di Vittorio Blonk Steiner

Molti Italiani, di buona volontà e fiduciosi nel futuro dell’Italia, ieri, 1°giugno 2018, hanno tirato un sospiro di sollievo: finalmente il nuovo Governo Conte ha potuto giurare fedeltà alla Repubblica ed entrare nel pieno dei suoi poteri. Un cambiamento epocale nel “sistema di potere”, degli obiettivi e della metodologia di governo.
Circa tre mesi di gestazione, di polemiche, di incertezza politica, che, pur in presenza della positiva risoluzione della vicenda, ci devono far riflettere sui principi fondanti della nostra Democrazia, conquistata – bisogna sempre ricordarlo – grazie alla determinante vittoria del 18 aprile 1948, del mondo cattolico e moderato italiano sul blocco socialcomunista, filosovietico ed ateo, del Fronte Democratico Popolare di Palmiro Togliatti e Pietro Nenni.
Ricorrono quest’anno date importanti per il nostro Paese: il 72° anniversario della nascita della Repubblica Italiana, il 70° anniversario della citata vittoria della Democrazia italiana sul Totalitarismo e. al presente, la nascita di un “Governo del Cambiamento” che, almeno nella metodologia e nei programmi, segna una svolta decisa, in direzione del Bene comune, rispetto alle politiche governative degli anni passati. Continua a leggere

Politica alla luce della fede o viceversa?

mattarelladi Antonio Fiori

L’Italia sta vivendo una situazione politica drammatica, assurda e forse inaudita.

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, non avendo gradito il ministro dell’economia designato del nuovo governo in pectore, formato come ovvio dai partiti vincitori alle recenti elezioni (5 stelle e Lega), ha deciso di ignorare il voto popolare e di imporre un suo candidato premier, con un’altra antitetica squadra di governo. Continua a leggere

News dalla rete
  • Omogenitorialità, una causa contro gli abusi dei sindaci

    generazione-famiglia-senato di Marco Guerra. Generazione Famiglia e CitizenGo, presentano esposti ai tribunali di Milano, Torino, Firenze, Bologna e Pesaro e hanno tenuto ieri una conferenza stampa al Senato con i parlamentari di centrodestra, per rispondere ai sindaci che, aggirando la legge, hanno affidati minori a coppie gay Leggi il seguito… 

  • Gli Stati Uniti si ritirano dal Consiglio dei Diritti Umani dell’Onu

    ambasciatrice-usa-onu di Lorenzo Vita. Gli Stati Uniti scelgono, ancora una volta, la via della rottura con la comunità internazionale. L'ambasciatrice Usa alle Nazioni Unite ha annunciato che il suo Paese si ritira dal Consiglio dei Diritti Umani delle Nazioni Unite, definito come "la fogna della faziosità politica". "Prendiamo questa decisione perché il nostro impegno non ci permette di continuare a far parte di un'organizzazione ipocrita e asservita ai propri interessi che ha fatto dei diritti umani una barzelletta", ha dichiarato la Haley. Leggi il seguito… 

  • Tanti interessi dietro le accuse di inumanità

    centro-di-accoglienza di Gianandrea Gaiani. L'Italia continua ad accogliere migranti irregolari, anzi sono aumentati negli ultimi giorni. Lo stop riguarda solo le navi delle Ong, ma potrebbe essere l'inizio di una nuova linea europea, che manderebbe in crisi il fiorente business dell'accoglienza. E guarda caso le accuse arrivano da chi sui clandestini ci sta guadagnando. Leggi il seguito… 

  • Quando Bergoglio telefonò a Enrico Letta, e partì l’operazione “Mare Nostrum”. Una rivelazione.

    papa_lampedusa_ansa di Marco Tosatti. L’operazione “Mare Nostrum”, che segnò l’inizio della straordinaria ondata di migrazione (alcuni parlando di invasione) dalle coste africane, e in particolare dalla Libia destabilizzata dall’aggressione anglo-franco-americana,  ha avuto uno sponsor eccezionale. Lo rivelano a Stilum Curiae fonti di alto livello del Ministero degli Interni, che all’epoca erano presenti e operative nella stanza dei bottoni. Leggi il seguito…