Claudio Forti

Lettera a Francesco

 lettera

Articolo redatto da Liberté politique – 8 settembre 2017

 

Henri de Saint-Bon, scrittore e grande conoscitore dell’islam, molto noto a Liberté politique, ha appena scritto una lettera a papa Francesco per esprimergli il suo smarrimento. Ecco il contenuto della sua lettera. Continua a leggere

Possiamo dire che la cosiddetta “liberazione della donna” sia stata sempre positiva?

 donna

Cosa suggeriscono alla donna moderna le riviste femminili? O come ti decostruisco e corrompo l’essere umano e la famiglia”.

Da La historia de la semana, da ACTUALL di HazteOir, quotidiano spagnolo di informazione online – direttore Alfonso Basallo – 2 ottobre 2017

Nel primo governo democratico, presieduto, nel 1977 da Adolfo Suarez, non c’era nemmeno una donna, nonostante che la sua presenza fosse maggiore nelle aule universitarie e nel mondo del lavoro, e ce ne fosse qualcuna fra le dirigenti di grandi imprese.

Si dovevano aspettare solo 4 anni (fino al 1981), perché una donna arrivasse ad essere ministra di un Governo spagnolo. Si trattava di Soledad Bacerril, titolare del dicastero della cultura nell’Esecutivo di Calvo Sotelo. (Il suo nome era molto significativo in quel caso, perché soledad vuol dire solitudine. Ndt).

Ma non c’era neanche Continua a leggere

La Spagna di fronte al referendum per l’indipendenza catalana

spagna

La storia della settimana, da ACTUALL, quotidiano spagnolo di informazione online – direttore Alfonso Basallo – 26 agosto 2017

Come saggista e scrittore, José Maria Marco (Madrid 1955) lo si potrebbe paragonare a Mio Cid Ruy Diaz. O Dio, che buon vassallo si avrebbe da un buon signore!

Perché dalla Spagna degli ultimi decenni non è sorto nessun governante o statista che incarni l’ideale liberal-conservatore, si chiede con grande lucidità Marco, in un libro Continua a leggere

Rivoluzione francese, in un video il Terrore scatenato contro i preti

salva

Ringrazio La Nuova Bussola Quotidiana per aver presentato ai suoi lettori l’articolo, leggibile per intero al sottostante link.

Ma sono lieto anche di tradurre il commento a più voci di questo interessante e coraggioso video francese, il cui link è all’interno dello stesso articolo. Spero che il contenuto e le immagini possano far ricredere Continua a leggere

Viva la sotana! (Viva la talare!)

preti-in-talare

(Ho ricevuto da un giovane seminarista questo interessantissimo video in lingua spagnola. Ha per titolo: “Viva la sotana”. Tratta infatti il tema della talare, un tempo indossato da tutti sacerdoti. Ne parla in un modo attraente, bello, documentato e convincente. Ogni lettore poi trarrà le proprie conclusioni. Qui sotto metto il link del video originale per coloro che comprendono lo spagnolo, mentre chi non lo conosce, dopo aver letto il testo, potrà comprenderlo meglio, anche perché le immagini, molto significative, completano il quadro d’insieme. Ndt).

Ecco il link: https://www.youtube.com/watch?v=NPCuXilgsYg

(Un rintoccar di campane fa da introduzione al filmato della Agnus Dei Producción, mentre scorrono sul video immagini di preti in talare. C’è poi un breve intervento Continua a leggere

In Spagna la legge LGBT copia Stalin, Hitler o Castro per usurpare la patria potestà.

 spagna

 

La storia della settimana, da ACTUALL, quotidiano spagnolo di informazione online, direttore Alfonso Basallo – 14 luglio 2017

(Anche se per molti italiani questo è il tempo delle vacanze, non sono però diminuiti i problemi irrisolti, come quello di un’immigrazione ancora fuori controllo, della disoccupazione giovanile, della povertà in crescita, della poca credibilità dei nostri politici, del degrado sociale e degli incendi, ma anche di un’Unione Europea che pare disgregarsi ogni giorno di più. Anche la Chiesa cattolica sta passando un momento di grande prova.

Presi come siamo da tali preoccupazioni, molti purtroppo non si stanno accorgendo del fatto che si sta imponendo sempre più negli stati dell’Occidente un nuovo e più subdolo, ma non meno devastante e pericoloso, totalitarismo, che sembra aver spostato la sede della ragione dal cervello al sotto cintola. Mi pare ovvio prevedere che una ragione scesa tanto in basso, non solo non risolverà i problemi più importanti, ma creerà maggiori sofferenze dei totalitarismi del secolo scorso. Ci spiegherà il perché questo ottimo reportage di Actuall. Nota del traduttore).

Che i genitori non abbiano diritti sull’educazione dei figli non è un’invenzione della legge mordaza LGBT di Podemos. Questa cattiva invenzione era già applicata nella Russia di Stalin, nella Germania di Hitler o nella Cuba di Fidel, Continua a leggere

È Stoccolma la prima capitale europea dove si impone la sharia

svezia

È Stoccolma la prima capitale europea dove si impone la sharia

La polizia svedese ha chiesto aiuto per 62 zone della città che non riesce a controllare, perché in esse si applica la legge islamica.

di George Chaya – 28 giugno 2017

La popolazione musulmana è ormai dominante in numerosi quartieri si Stoccolma, nei quali è applicata la sharia. La Svezia sta per essere destabilizzata dall’immigrazione di rifugiati musulmani. La polizia chiede aiuto, ma è solo questione di tempo perché il paese abbia bisogno di un intervento dei militari, Continua a leggere

L’onda macronista: uno scherzo

News letter dal sito francese Liberté Politique, diretto da François Billot de Lochner – 14/6/2017

Cari amici,

Vi presento una videointervista in cui François Billot de Lochner spiega la sua posizione a riguardo dei risultati del primo turno delle elezioni legislative francesi.

Un cordiale saluto.

La delegata generale Sophie d’Auber

Contenuto dell’intervista

Come giudica questa specie di marea macronista?

Senta, dal mio punto di vista non c’è nessuna marea montante macronista. E io sono del tutto stupefatto nel vedere come gli analisti politici parlino di marea macronista. Nei fatti i candidati di Macron hanno ottenuto il 13% dei voti, il che, guardando questo risultato dal punto divista storico è un risultato estremamente debole. Dunque non c’è alcuna marea macronista. Ci sono invece 24milioni di francesi che si sono astenuti. Quella è la marea montante! Non è a quella dei candidati di Macron che dobbiamo guardare, ma agli astenuti che dimostrano un immenso smarrimento del popolo francese in rapporto al sistema politico mediatico, che evidentemente non funziona più. Continua a leggere

LA PRESENZA DI DIO NEGLI ABISSI DEL CUORE UMANO E NELLA LETTERATURA

 ASEpiccoloprincipeCOF.qxd:@01

Rubrica bimestrale a RADIO MARIA della professoressa Francesca Procaccini – 1 giugno 2017

Nel nostro tempo confuso e relativista sentiamo spesso parlare di emergenza educativa. Questa emergenza è sotto gli occhi di tutti coloro che hanno davvero a cuore il destino delle nuove generazioni. Ma che cosa vuol dire educare? Educare deriva dal termine latino “educere” (tirar fuori). Vuol dire tirar fuori dal soggetto uomo ciò che di meglio è in lui. Far sì che prevalga il bene. Continua a leggere

News dalla rete
  • Adozioni e utero in affitto: la nostra battaglia condivisa anche da omosessuali

    matera-tavola-rotonda di Alessandro Santini. Sabato, a Matera, ho iniziato da qui il mio intervento al dibattito “Nuovi diritti o nuove pretese?”, uno degli appuntamenti della festa nazionale di “IDEA – Popolo e Libertà” al quale sono stato invitato dal senatore Carlo Giovanardi, che ringrazio. Con lui, Francesco Agnoli, Assuntina Morresi e Marina Terragni ho avuto l'opportunità di confrontarmi su un tema di cui il centrodestra non ha mai parlato più di tanto. Leggi il seguito… 

  • “Avvenire”, ormai è solo ideologia

    avvenire-ius-soli di Stefano Fontana. Lo "strano" caso di Avvenire e della legge sullo IUS SOLI spinta dal quotidiano con ogni mezzo. Ma perché ad Avvenire non hanno fatto una copertina simile quando il Parlamento ha approvato la legge Cirinnà che di principi assoluti della morale naturale e della Dottrina sociale della Chiesa ne negava almeno un centinaio? E perché non ha fatto lo stesso quando è stata staccata la spina del ventilatore al piccolo CharlieGard? Oppure ogni anno, nella ricorrenza dell’approvazione della legge 194 sull’aborto legale? Leggi il seguito… 

  • Perché mai San Francesco avrebbe dovuto camminare alla cieca?

    the_parable_of_the_blind di Silvio Brachetta. Si è aperta ad Assisi l’edizione 2017 de “Il Cortile di Francesco”. Il problema però sta soprattutto nelle parole degli organizzatori. Il Cardinale Gianfranco Ravasi prospetta un “Cammino” fine a se stesso e fa parlare Montaigne: «A chi mi domanda ragione dei miei viaggi, rispondo che so bene quello che sfuggo, ma non quello che cerco». Dovrebbe, invece, essere ben chiaro cosa cerca il pellegrino cristiano… Leggi il seguito… 

  • Don Carlo Caffarra, incatenato alla verità come a una roccia

    di Stanislaw Grygiel - Il Foglio, 17 Settembre 2017 “So che le batoste che si prende sono destinate a me”, disse un giorno Giovanni Paolo II.Un’amicizia durata quarant’anni. Leggi il seguito…