RICERCA DELLA FELICITÀ E DIPENDENZE. Le “trappole” della vita!

La ricerca della felicità e i meccanismi neurobiologici della dipendenza

Massimo Gandolfini, neurochirurgo e psichiatra

L’uomo cerca sempre un migliore stato di benessere. Ma cosa in lui può renderlo possibile o impossibile? Le neuroscienze possono in questo senso darci informazioni importanti che ci aiutano a comprendere come funziona il composto umano in determinate condizioni di esistenza.

Il Professor Gandolfini, neurochirurgo e psichiatra, in pochi, chiari e ben articolati passaggi, mostra come l’interazione tra Paleoencefalo, Sistema limbico, Vita emotiva, da un lato, e Neoencefalo e Corteccia cerebrale,

dall’altro, presiedano a determinati comportamenti che nell’uomo hanno un loro equilibrio differente che nell’animale.

Questa diversità dall’animale, da un lato, garantisce all’uomo la libertà, poiché l’uomo è pulsionale e non istintuale, ma, dall’altro, lo mette a rischio di comportamenti che, anche in tempi brevi, possono demolire e impedire la sua felicità.

Affianco ai principi morali ed educativi, l’esposizione della persona o meno a stimoli pericolosi può fare la differenza.

Per esempio, come il Neoencefalo può controllare il Paleoencefalo attraverso l’intelletto e la volontà?

Cosa ci aiuta a regolarci nell’assunzione del cibo?

Come mantenere l’equilibrio tra stimoli e controllo?

Cosa accade se gli stimoli superano il controllo e cosa lo inibisce?

Il rischio del carcere neurobiologico

L’istinto spinge l’animale a cacciare o a scappare …

L’uomo può scegliere tra aggredire o non reagire …

L’uomo, se motivato, diversamente dall’animale, sa rinunciare al cibo … per un sentimento d’amore. Come avviene ciò?

Fino ai 21 anni il cervello è in continuo movimento. Se prima di essersi stabilizzato, il cervello viene esposto a iperstimolazioni luminose, cosa accadrà? Non occorre un futuro lontano per scoprirlo, le neuroscienze già lo sanno e il panorama è doloroso …

Nel video del Prof. Gandolfini alcune risposte e inviti per approfondire e vivere bene

Print Friendly, PDF & Email
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Diventa socio
Cookie e Privacy Policy