“New York Supreme Court reinstates all employees fired for being unvaccinated, orders backpay. State Supreme Court found that being vaccinated ‘does not’ stop the spread of COVID-19”

NEW YORK Pubblicato il 25 ottobre 2022 12:13 EDT

Corte Suprema di New York (Mike Coppola/Getty Images)

Una Corte Suprema di New York reintegra tutti i dipendenti licenziati per non essere vaccinati e ordina il pagamento arretrato

Viene anche stabilito che essere vaccinati “non” ferma la diffusione di COVID-19.

Una Corte Suprema dello stato di New York ha reintegrato tutti i dipendenti che sono stati licenziati per non essere stati vaccinati, ordinando di restituire lo stipendio e dicendo che i loro diritti erano stati violati. 

Il video all’interno dell’articolo in lingua originale

QUI

Una Corte Suprema dello stato di New York ha ordinato a tutti i dipendenti di New York City che sono stati licenziati per non essere stati vaccinati di essere reintegrati con stipendio arretrato.

La corte ha stabilito lunedì che “essere vaccinati non impedisce a un individuo di contrarre o trasmettere COVID-19”. Il sindaco di New York Eric Adams ha affermato all’inizio di quest’anno che la sua amministrazione non avrebbe riassunto dipendenti che erano stati licenziati per il loro stato di vaccinazione.

New York ha licenziato circa 1.700 dipendenti per non essere stati vaccinati all’inizio di quest’anno dopo che la città ha adottato un mandato vaccinale sotto l’ex sindaco Bill de Blasio.

Molti dei licenziati erano agenti di polizia e vigili del fuoco.

IL FUNZIONARIO DEL SINDACO DI NEW YORK ESENTA ATLETI E ARTISTI DAL MANDATO COVID VAX

Print Friendly, PDF & Email
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Diventa socio
Cookie e Privacy Policy