“PER QUESTA FESTA MOSTRUOSA UNO SCONTO DA PAURA”. La pubblicità di ‘Formazione su misura-Mondadori Education e Rizzoli Education’

Ecco la mail pubblicitaria di “Formazione su misura-Mondadori Education e Rizzoli Education” giuntami solo due ore fa.

L’indiscussa competenza di due colossi, come Mondadori e Rizzoli, apprezzati anche nella scuola, non può non farci sobbalzare nel momento in cui si “rifà il look” alla fatica della formazione didattica, approfittando della festa pagana di Hallowen per incoraggiare ai propri corsi gli insegnanti, sempre più subissati dalla formazione non solo faticosa, ma anche, a volte, deformante.

E così, allegramente, per questa “Festa mostruosa”, come la definisce la pubblicità, ecco uniti in un sol colpo solidale, e in una “promozione da urlo”, le competenze digitali, l’educazione alla parità di genere, le metodologie didattiche, il public speaking (Leggere il testo bianco su fondo nero nella mail).

Di male in peggio. Se pensiamo alle competenze digitali, da utilizzarsi a scuola sotto la veste dell’imparare divertendosi (così come viene proposto per il coding) scopriamo che sono divenute le indiscusse veline dell’odierna innovazione come digitalizzazione della didattica, tanto che i

Un corso di public speaking

fondi PON (Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola. Competenze e ambienti per l’apprendimento” è l’azione attraverso cui il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca MIUR promuove la realizzazione di interventi finanziati dai Fondi strutturali e di investimento europei (Fondi SIE).) sono accordati dai Fondi Strutturali Europei proprio se l’innovazione è intesa in senso tecnologico.

Tecnologia e Halloween

Io non so se i promotori della pubblicità di Formazione su misura si siano ispirati ad Halloween solo per motivi di immagine pubblicitaria, appunto, o perché si riconducano al significato di Halloween, sta di fatto che il binomio viene affermato e, guarda caso, il metodo adottato dai promotori di questa festa pagana, pensata in chiave anticristiana, segue lo stesso schema adottato dal mondo dell’occulto: Doreen Irvine, ex sacerdotessa satanista, poi convertita al cristianesimo, spiegò che  «(è) importante dare alla stregoneria un nuovo aspetto e furono così stabilite queste linee guida:

“Non spaventare mai nessuno. Proponi nuovi regni del mistero e offri eccitazione. Rendi la stregoneria meno oscura. Falla sembrare un’avventura naturale e innocente… copri il male con involucri accattivanti”».

Il metodo è quello degli involucri accattivanti. La pubblicità della mail giuntami dovrebbe essere accattivante, -in realtà non mi sembra che lo sia molto, là dove quei simboli stregoneschi vengono svestiti del loro fantasioso look e schematizzati alla maniera delle più squadrate icone informatiche-, ma l’involucro accattivante gli insegnanti, specialmente nella primaria e nell’infanzia, l’hanno come substrato ormai inconsapevole.

In questi giorni, come ormai da diversi anni, è tutto un darsi da fare nelle aule per far sorridere i bimbi con i mostriciattoli di Halloween, così come ogni giorno dell’anno scolastico, per essere aggiornati e innovativi, piovono strumentazioni elettroniche, dai più complessi monitor interattivi, pur belli e utili, non

Questo, assai simile a quello disponibile nelle aule della mia scuola, costa € 39,99. Figuratevi che lo scopo di questi apparecchietti è misurare il tasso di Anidride carbonica contribuendo a tener lontano il coronavirus con il continuo ricambio dell’aria. Il ricambio, ovviamente, è manuale, come sempre, aprendo la finestra e la porta …

dico di no, a minuscoli apparecchietti per la misurazione dell’anidride carbolica in aula per prepararsi al viaggio interstellare super mega galattico delle prossime aule della Scuola 4.0.

Ma poteva mancare l’educazione alla parità di genere? Ovviamente no. Dd ecco che Halloween diviene un buon veicolo anche per questa. Ma se la parità di genere significasse pari dignità tra uomo e donna non avrei nulla da ridire, ma non significa questo o non solo questo, ma ben altro … verso l’unico gen(d)ere del Nuovo Umanesimo.

Ma a questo punto, direi, … rifacciamoci non il look, ma gli occhi e la mente con un’opera d’arte sui Santi, scoprendo come vinceranno contro scheletri, lenzuolini bianchi e zucche arancioni.

Da la Nuova Bussola Quotidiana, di Benedetta Frigerio 28-10-2022

La “festa” di Halloween offre purtroppo l’occasione per aprire ampi spazi all’azione del demonio, come confermano gli esorcisti. Numerose iniziative però aiutano i ragazzi a riscoprire il senso autentico della solennità di Ognissanti, prendendo i santi come amici, modelli e protettori contro qualsiasi insidia del nemico.

Beato Angelico e Lorenzo di Credi, 1424-1425, t/t
Convento di San Domenico Fiesole, Firenze

«Sono contento che i genitori cristiani permettano ai loro figli di adorare il diavolo almeno una notte all’anno. Benvenuto ad Halloween». A fare questa affermazione fu il fondatore della chiesa di satana, Anton LaVey, mentre a ricordarla alla vigilia della festa dei santi è John Ramirez, un noto predicatore americano uscito anni fa dal satanismo. Prima di lui Doreen Irvine, ex sacerdotessa satanista, poi convertita al cristianesimo, spiegò che se i padri sapessero il significato di questa festa non la nominerebbero nemmeno davanti ai loro figli. Nel suo libro Freed from witchcraft (“Liberata dalla stregoneria”) ha scritto: «Era importante dare alla stregoneria un nuovo aspetto e furono così stabilite queste linee guida: “Non spaventare mai nessuno. Proponi nuovi regni del mistero e offri eccitazione. Rendi la stregoneria meno oscura. Falla sembrare un’avventura naturale e innocente… copri il male con involucri accattivanti”».

Recentemente persino fra Paolo Carlin, portavoce dell’Associazione internazionale Esorcisti, parlando al TgCom24, ha raccontato cosa accade la notte del 31 ottobre e perché festeggiare Halloween è aprire delle porte al maligno. Impressiona, infine, l’appello di questi giorni della polizia di Los Angeles dopo aver sequestrato 12 mila pillole di Fentanil incartate come caramelle: “Se trovate nelle scatole di caramelle qualsiasi cosa vi appaia come un narcotico non toccatelo e segnalatelo immediatamente alle forze dell’ordine locali”. (QUI l’articolo completo con un video di un Ex-Satanista che mette in guardia dai pericoli di Halloween)

Print Friendly, PDF & Email
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Diventa socio
Cookie e Privacy Policy