PAPA GIOVANNI PAOLO I, Beato domani, Domenica 4 Settembre 2022

Padre Gianmarco Arrigoni, nella consueta preghiera della sera, ricorda brevemente
la beatificazione di Papa Albino Luciani, che avrà luogo domani

Quarantasette anni fa conobbi il Cardinale Arcivescovo di Venezia Giovanni Albino Luciani nel consueto Triduo della Assunta, condotto e preparato da Lui con grande umiltà e dedizione. Trenta minuti circa prima della Messa vespertina, scendeva nella navata centrale della Basilica e ci insegnava dolcemente i canti per la celebrazione.

Era un incanto di pietà e mansuetudine. Tutta la celebrazione si svolgeva nel più grande raccoglimento. Era assente la tentazione di desiderare che la Santa Messa finisse prima.

Lontano dal volere idealizzare, ricordo che sentivo un sincero coinvolgimento tanto che avvertii in me la certezza che sarebbe stato il successore di San Paolo VI, una volta che questi ci avesse lasciato sulla terra per entrare in Cielo.

Quando, improvvisamente, un mattino mi fu detto che Papa Paolo VI era morto e che doveva convocarsi il Conclave, ne immaginai subito l’esito.

Di lì a poco, l’Arcivescovo Cardinale di Venezia, fu infatti eletto e la cosa non mi stupì, ma semplicemente mi rallegrò e confortò nel dolore per San Paolo VI, da me egualmente amato.

Giovanni Paolo I irradiò una disarmante semplicità, pur nella contestuale determinazione nell’individuare e voler perseguire le vie della Chiesa.

Già il nome fu una novità interessante, non perché novità, non perché singolare: un nome doppio! Fu accoglienza di una missione speciale. Unificare la Chiesa, sofferente nella Fede, nell’esempio luminoso di dottrina e di vita dei due Papi Santi Papa Giovanni XXIII e Paolo VI.

Nel primo, insieme a molte altre virtù, il coraggio di indire il Concilio Ecumenico Vaticano II; nel secondo, la fortezza necessaria per tenere il Timone della Barca di Pietro durante il Concilio e, poi, soprattutto dopo.

Sua Santità Giovanni Paolo I regnò trenta giorni. Una meteora, si potrebbe dire, ma che lasciò il segno nella Chiesa con quelle sue semplici catechesi, che andavano al cuore.

Fu come se avesse preparato la strada all’arrivo di San Giovanni Paolo II.

In questi anni, spesso mi sono spiaciuto perché non sentivo mai citare Giovanni Paolo I. Anche in diverse immaginette commemorative dei Papi, a volte la sua immagine mancava. Ma perché mai? Penso che questa lieta circostanza riporterà Papa Albino Luciani alla degna attenzione dei Pastori e dei Fedeli.

Print Friendly, PDF & Email
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Diventa socio
Cookie e Privacy Policy