LA BATTAGLIA CONTRO IL COVID NON È TERMINATA …

Dr. Claudio Giorlandino,
direttore scientifico di Altamedica
(Da La nuova Bussola Quotidiana del 09-09-2022)

“Questo vaccino non serve più, chi ha fatto il covid non ne ha alcun bisogno”. A dirlo è il Dr. Claudio Giorlandino, direttore scientifico di Altamedica, che ha appena presentato, in vista del convegno della Società Italiana di Genetica Umana, uno studio che preannuncia una vera e propria svolta: chi ha già contratto il virus

non ha bisogno di vaccino!

Ormai, dalla alfa alla omicron sette, il covid l’ha preso praticamente la totalità della popolazione italiana, la platea dei candidati a bucarsi si riduce di un bel po’.

Il coordinamento comitato guariti da tempo si batte per affermare ciò che la legge Lorenzin già afferma e, cioè, che chi ha contratto un virus, non ha alcun bisogno della vaccinazione contro di esso. Vaccinarsi, in questo caso, potrebbe essere anche controproducente per quanto riguarda la risposta immunitaria, dato che i soggetti guariti hanno maggiori possibilità (fino al 60%) di insorgenza di effetti avversi, rispetto a chi non ha contratto la malattia.
Giorlandino ha illustrato il suo studio rispondendo alle domande della Bussola: «Lasciate in pace i guariti: vaccino inutile per loro» QUI.

Come interpretare i dati attuali?
Anzitutto bisogna chiarire che i pazienti del gruppo vaccino+virus hanno anticorpi contro tutto il virus e un pochino contro la proteina spike che è tipica del vaccino. C’è un però…

Qual è il però?
Di quella spike non ce ne facciamo più nulla dato che il virus nel frattempo è variato.

Vale a dire che il vaccino protegge meno?
La spike è come la capocchia di uno spillo: può cambiare colore, ma lo spillo, che è il virus rimane inalterato. Ora, questa classificazione ci permette di riconoscere che chi ha avuto la malattia ha la protezione più completa, indipendentemente dall’aver fatto o no il vaccino.

I primi mesi della campagna, col ceppo alfa di Whuan, ma con l’arrivo delle varianti è cambiata la spike e quindi il virus, così il vaccino è stato del tutto inutile. Adesso ci troviamo con le aziende che rincorrono disperatamente il virus con vaccini bivalenti e trivalenti, ma è tutto inutile.

Esistono altri vaccini secondo lei che potrebbero competere con l’immunità naturale?
No, non c’è gara. Solo quello indiano (Covaxin) può provarci, e guarda caso non è a mRna, ma a virus inattivato, la tecnologia tradizionale che è stata messa in disparte, ma che invece è migliore della tecnologia a mRna nel colpire tutto il virus, non solo la spike.

Ma ogni giorno il bollettino riferisce di morti…
Sono morti in moto, uccisi dalla moglie, per patologie tra le più svariate, che sono caduti e hanno battuto la testa e che avevano una positività al covid. Ma non sono morti a causa del virus.

Morti con covid e non per covid?
L’ISS li registra come decesso Sars positivo.

L’effetto avverso…
Il punto dolente è questo. Anni e anni a fare la guerra agli ogm e poi ci iniettiamo un virus con un mRna “alieno”? Ma come? La mela ogm mai e poi mai, ma il virus alieno quattro volte?

Print Friendly, PDF & Email
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Diventa socio
Cookie e Privacy Policy