I gay pride e il vaiolo delle scimmie

Vaiolo delle scimmie”: solo sentire questa espressione ci fa venire i brividi. Ricorda il vaiolo, terribile malattia mortale debellata grazie ai vaccini, evoca qualcosa di animalesco, e fa riaffiorare alla mente gli anni appena trascorsi a lottare contro il coronavirus, i lockdown, la crisi economica…

Recentemente, l’Organizzazione mondiale della Sanità (OMS) ha dichiarato il vaiolo delle scimmie emergenza sanitaria internazionale. In Alto Adige, dopo il primo caso segnalato, non sono emerse nuove infezioni. In Italia i casi scoperti per il momento sono circa 500. 

«Non ha conseguenze potenzialmente letali ma non per questo possiamo prendere i rischi sottogamba», esordisce così Elke Maria Erne, Primaria del reparto Malattie infettive all’ospedale di Bolzano, riferendosi al vaiolo delle scimmie (monkeypox o MPX). Prudenza, dunque, ma nessun allarmismo.

Ma cosa sappiamo davvero di questa malattia? 

Per continuare:

https://www.lavocedeltrentino.it/2022/07/28/il-primo-focolaio-del-vaiolo-delle-scimmie-partito-dal-gay-pride-di-maspalomas-in-spagna/

Print Friendly, PDF & Email
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Diventa socio
Cookie e Privacy Policy