Così Biden danneggia anche l’Europa e prolunga la guerra

Sono troppe le affermazioni fuori luogo di Biden su Putin per considerarle semplici cadute di stile: sembrano avere l’obiettivo di irrigidire Mosca allontanando l’avvio dei negoziati col rischio di determinare un’accelerazione di un conflitto che minaccia di travolgere l’Europa. Emerge ancora una volta la divergenza di interessi che separa ormai da tempo gli USA dall’Europa e la pochezza di una Ue che preferisce lasciarsi “commissariare”.

https://lanuovabq.it/it/cosi-biden-irrita-mosca-e-danneggia-anche-leuropa

Interessante anche il giudizio dello storico britannico Nial Ferguson, sul Corriere della Sera del 30 marzo. Nota Ferguson:

«Il problema sono gli Stati Uniti: perché l’Amministrazione Biden si è imbarcata in una strategia che punta a prolungare a la guerra, nella convinzione che questo porterà a un cambio di regime in RussiaSe gli Usa adoperassero la loro influenza sia su Ucraina che Russia per spingere a un cessate il fuoco, allora accadrebbe: e tuttavia l’Amministrazione Biden non sembra coinvolta nella diplomazia. È un grave errore: e i rischi di prolungare la guerra sono molto maggiori di quanto Biden non sembri comprendere. Potrebbe essere fortunato e magari Putin viene davvero rovesciato: ma se scommetti il futuro dell’Ucraina su questo esito, le chance mi sembrano terribili»….Ed è per questo che credo che l’Amministrazione Biden stia perseguendo una strategia molto pericolosa , che potrebbe prolungare la guerra non per settimane, ma per mesi o per anni…

https://www.corriere.it/politica/22_marzo_30/niall-ferguson-biden-putin-errore-13ffb384-af94-11ec-a232-b69d1c970bf4.shtml

Infine si guardi il servizio televisivo su Zelensky, personaggio piuttosto misterioso per molti aspetti:

Print Friendly, PDF & Email
Se questo articolo ti è piaciuto, condividilo.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Diventa socio
Cookie e Privacy Policy