“STRENNE NATALIZIE”. Con un libro in mano

Potrebbe sembrare presto, ma, di questi tempi di “chiusura”, è forse bene pensare per tempo a qualche dono natalizio, che lasci un seme nel cuore.

Le Suore Loretane, che conducono la Casa Editrice Mimep Docete, e che quest’anno compiono i Cento Anni dalla fondazione (1920-2020), mi segnalano una nuova opera esclusiva del giornalista Alfredo Tradigo:

Icone e volti d’Oriente

Quante pagine? 440, più di 400 icone, grafica altamente curata e un costo assolutamente contenuto: € 45,00.

Il volume, tutto a colori, è di grande formato ed esamina  tutti i tipi iconografici della grande tradizione bizantina e russa.

Ogni icona viene “spiegata” attraverso didascalie accompagnate da frecce, che selezionano e indicano il particolare descritto. Scorrendo l’indice, si inizia un percorso, che dagli Angeli giunge ai Patriarchi e ai Profeti biblici, dai protagonisti dell’Antico Testamento a quelli del Nuovo.

Al centro, l’icona di Cristo e della Madre di Dio. Ogni tema è trattato con un breve capitolo introduttivo, corredato da voci quali la festa, il titolo, le fonti, un testo della liturgia, o della letteratura, che celebrano l’icona.

LE PIÙ BELLE PREGHIERE DEI SANTI

Quando Gesù nasce nei cuori, sbocciano i santi. Per questo, la raccolta di preghiere dei grandi santi è di aiuto nel seguire le loro orme proprio nel tempo della Nascita.

Le diverse preghiere sono adatte ad ogni circostanza della giornata. Aiutano a rivolgersi a Dio, Padre Figlio e Spirito Santo, alla Madonna, attraverso espressioni alte e forti, composte da coloro che per la Chiesa sono modelli di vita cristiana. Trasmettono la grande ricchezza spirituale della Chiesa. Aprono il volume un’introduzione alla preghiera, con brani del Papa Emerito Benedetto XVI, i pensieri di alcuni Santi sulla preghiera; seguono 700 tra preghiere e pericopi da Agostino e Ambrogio a Pio da Pietrelcina e Giovanni Paolo II.

Conclude il volume un’appendice con le definizioni della preghiera contenute nel Catechismo della Chiesa Cattolica e nel Catechismo maggiore di San Pio X.

L’Autore, Francesco Maria Nocelli, è studioso di storia risorgimentale ed appassionato cultore di vite di santi.

ISBN: ISBN 978-88-8424-401-7 € 14,00

BENEDETTO XVI, I MIEI ANNI SUL MONTE. Discorsi, lettere, incontri, del Papa Emerito, a cura di Luciano Garibaldi

Il 28 febbraio 2021 ricorrono otto anni dal giorno in cui Papa Benedetto XVI lasciò il pontificato, mantenendo il ruolo di Papa emerito, dedicato alla preghiera e allo studio, interrotti solo da brevi e qualificate visite.

Luciano Garibaldi, affermato giornalista, e alcuni amici di Joseph Ratzinger, che hanno avuto il privilegio di frequentarlo anche in questi anni, raccolgono qui tutti i suoi interventi seguiti alla rinuncia al soglio pontificio.

Si scoprirà in questi scritti, senza mai interferire con la guida di Papa Francesco, il grande dono alla Chiesa di un magistero di saggezza, proprio del più grande teologo del XX secolo.

ISBN 978-88-8424-447-5 € 14,00

MIO SIGNORE E MIO DIO (Gv 20, 28). LA FORZA DEL DOLORE SALVIFICO

Padre Gianmarco Arrigoni pubblicò questo libro proprio all’indomani dell’inizio della chiusura di tutta Italia, lo scorso 10 Marzo 2020.

Che senso può avere donare un libro sul tema della soffferenza in un Natale che speriamo tutti più sereno, dopo le prove dell’anno 2020? Se accostiamo le immagini d’arte sacra, come in un Lorenzo Lotto, sull’oscuro sfondo esplicito è il segno el Crocifisso, o nei grandi medioevali, che proprio nella Natività, nel nimbo (l’aureola,) pongono il rosso segno della Croce.

Lorenzo Lotto, 1523, oggi alla
National Gallery of New York

Il Verbo si fa carne, assumendo con la natura dell’uomo anche la sua dimensione di precarietà e sofferenza che il Cristo rivaluta nel gesto più arduo, fino alla morte e alla morte di croce (cf Fil 2, 8), dando la vita per i propri amici (cf Gv 15, 13). Gli stessi nemici di Gesù e dell’uomo da Gesù sono chiamati amici.

Sullo sfondo di un blu intenso, simile al cielo della Cappella Scrovegni affrescata da Giotto, dalle settecento stelle d’oro a otto punte, a ricordo dell’ottavo giorno, primo giorno dopo il Sabato e a memoria della risurrezione di Cristo, l’Autore e il curatore del libro hanno posto in Copertina il simbolo del Sole Crocifisso di San Bernardino da Siena, segno del Risorto morto per amore. Il testo, commentato attraverso le opere di 42 artisti, da un’anonimo monaco del VI sec. del Monte Sinài al russo Sorokin, nasce attorno ad una meditazione del Frate Minore Conventuale, tenuta a Radio Mater il 14 Settembre 2018,  per la festa dell’Esaltazione della Santa Croce, così da accompagnare gradualmente il Popolo di Dio al tema della sofferenza redenta da Cristo.

Coincidendo l’iniziativa con i 35 anni di anniversario della pubblicazione della Lettera Apostolica Salvifici doloris (11 Febbraio 1984), scritta da San Giovanni Paolo II, è sembrata cosa provvidenziale ripubblicarne il testo integrale nella terza parte.

ISBN 978-88-8424-587-8 € 14,00

I libri Mimep-Docete sono acquistabili in libreria, nelle rivendite on line e direttamente presso la Casa editrice www.mimep.it

E se volessimo stupire i bambini?


Nella Cappella degli Scrovegni, Giotto ha dipinto la storia più bella del mondo, quella di Gesù, cominciando dai suoi nonni Gioacchino e Anna, i genitori di Maria. Attraverso di lei, Dio si fa bambino. Tutti sono presi dalla vicenda che si concluderà a Gerusalemme, sul dorso di un asino. Quelli saranno i giorni più importanti della storia: Gesù donerà la vita e dopo tre giorni risorgerà. Milleduento anni dopo, un giovane di Assisi, Francesco, cavaliere e araldo del gran Re, prenderà sulle proprie spalle la stessa croce e Giotto la narrerà sulle pareti della Basilica di Assisi.
Tre libri, che sono un affresco e una storia avvincente, che lascia senza fiato grandi e piccini.

Anche i libri Itaca sono acquistabili in libreria, nelle rivendite on line e direttamente tramite il sito

www.itacalibri.it

Informazioni sul sito

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • La vera fraternità oltre l’ideologia della fratellanza. Sulla conferenza di Stefano Fontana al Convegno “Poveri tutti”

      di Silvio Brachetta. Stefano Fontana, durante il convegno Poveri Tutti del 18 novembre scorso [qui], ha parlato sul tema “La vera fraternità oltre l’ideologia della fratellanza”. A seguito dell’enciclica Fratelli Tutti di Papa Francesco, Fontana si era già espresso sulla fratellanza [qui], come pure Silvio Brachetta in un articolo per l’Osservatorio [qui]. Fontana parla di due visioni della fraternità, a cominciare dall’avvento della modernità – cioè dall’Umanesimo e dal Rinascimento – che si sono imposte nella cultura e nella civiltà: la visione cattolica e la visione mondana. Leggi il seguito…

    • Francesco e la dottrina: i cambiamenti ci sono

      Dottrina sociale di Stefano Fontana. Molti si interrogano se ci sia continuità tra la Dottrina sociale della Chiesa insegnata da papa Francesco e quella insegnata fino a Benedetto XVI. La Laudato si’ e la Fratelli tutti (ma anche l’esortazione Evangelii Gaudium) sono in linea con la Centesimus annus e la Caritas in veritate? La tendenza prevalente nei commentatori è di pensarle in continuità, sia perché spiace dover constatare che quanto i papi dicevano ieri oggi venga detto in modo diverso o addirittura negato, sia perché il criterio della “riforma nella continuità”, suggerito da Benedetto XVI nel 2005, viene adoperato spesso in modo largo. Così si sostiene che le eventuali discontinuità sono di ordine pastorale e non dottrinale e che come tali non impegnano l’autorità magisteriale del papa. Spesso però questa via altro non è che una scappatoia per aggirare il problema, dato che oggi i principali cambianti dottrinali avvengono proprio per via pastorale. Leggi il seguito…

    • Francesco, la proprietà privata e la Teologia della Liberazione che non piace a Ratzinger (ma piace alle élite mondialiste)

      di Vito de Luca. Dopo le ultime affermazioni di papa Francesco, in cui afferma, rivolto ai giudici di Africa e America Latina che si occupano di diritti sociali, che il diritto alla proprietà privata non è intoccabile – in quanto diritto secondario – appare difficile allontanare dal pontefice l’aura di esponente della Teologia della Liberazione. Un po’ di storia, tanto per intenderci meglio, su questo filone dottrinario, in quanto nulla viene dal nulla. Leggi il seguito…

    • Divorzio, la “conquista” che sfasciò famiglia e società

      di Gianfranco Amato. Non c'è nulla da festeggiare per i 50 anni della legge sul divorzio: ha costituito il primo passo della rivoluzione antropologica che stiamo tuttora vivendo. L’indissolubilità del matrimonio era la linea Maginot di quella società che era ancora in grado di mantenere e garantire una certa solidità. La profezia di Fanfani e gli utili idioti Dc grazie ai quali poi abbiamo avuto anche aborto, unioni gay e prossimamente anche legge sull'omotransfobia.  Leggi il seguito…