“Le vie della psicologia” di Roberto Marchesini

Roberto Marchesini

Le vie della psicologia

Storia e tendenze contemporanee

Sugarco, Milano 2020

pp. 304 – € 18,80

******************

Come in un giallo, questo libro vi porterà, indizio dopo indizio, a scoprire la verità sulle vie della psicologia.

Sono tante? Sono una sola? Ma da dove partono? E dove ci portano queste vie? Quale scegliere? Una via è più vera di un’altra?

In questo volume, avvincente come un romanzo, vengono raccolte tante prove che solo l’abile occhio investigativo dell’autore sa cogliere e sa mettere in relazione tra loro e così, una pagina dopo l’altra, come un puzzle, tutti i pezzi combaciano tra loro; ma non solo: le diverse vie della psicologia vanno a collocarsi nel panorama storico in cui si sono sviluppate, mostrando le connessioni con gli ideali e i movimenti culturali e politici del loro tempo, rendendo il libro anche un agile libro di storia moderna.

Come in una spy story, l’autore sa raccontare gli intrighi e gli intrecci che si sono svolti dietro le quinte della  versione di storia della psicologia che è stata resa nota ai più, attraverso i classici manuali universitari.

Le vie della psicologia sono tante, questo lo sapevo. Lo ho capito già al primo anno di università quando, come in un grande calderone, studiavo i vari autori, le loro teorie e le correnti di pensiero psicologico a cui davano origine. Inoltre tutte le psicologie sono parziali, tutte guardano solo un pezzetto del funzionamento dell’uomo: anche questo lo sapevo; sebbene nessuno me lo avesse insegnato esplicitamente, era abbastanza intuibile nel passare dallo studio di una corrente ad un’altra.

Pensavo, però, che le diverse scuole di pensiero fossero l’una in concorrenza con l’altra perché ciascuna ritiene il proprio campo di competenze più importante di altri per il benessere dell’essere umano; invece questo libro mi ha svelato che queste vie sono sì tante, ma sono una la derivazione dell’altra perché tutte hanno lo stesso obiettivo: cancellare la dimensione dell’anima razionale che prima dell’epoca moderna, invece, era una dimensione di cui si teneva naturalmente conto.

L’autore ci guida, allora, anche alla riscoperta del sapere antico che, prima di ogni via psicologica attuale, sapeva guardare l’uomo e aiutarlo a divenire pienamente se stesso.

Ho trovato risposta a tante domande rimaste silenti, a tanti dubbi e incertezze che sono sorti in me quando ho iniziato ad approcciarmi alla clinica.

Un libro avvincente che si legge tutto d’un fiato, affascinante come un romanzo, ricco come un manuale, chiarificatore come una luce nel buio.

Grazie all’autore per il coraggio di aver raccontato la verità della storia della psicologia e aver riportato alla luce un sapere antico andato quasi perduto.

Francesca Rossi, psicologa

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • Inizia l’era di Biden, il presidente del compromesso. Mentre Trump già prepara il ritorno in scena: come, si vedrà

      di Vito De Luca. D’accordo, Joe Biden è il nuovo presidente degli Stati Uniti, il 46°, e Donald Trump, il predecessore, è volato al caldo della Florida. Forse “The Donald” fonderà un suo partito, o un movimento, forse rimarrà all’interno del Gop, il Grand Old Party, forse darà vita ad un network tutto suo, forse si ricandiderà alla presidenza degli Stati Uniti nel 2024, forse lo farà uno dei suoi figli. Di sicuro, però, si ha che da un lato Biden sarà, sin da oggi, a partire dalla raffica degli ordini esecutivi sparati immediatamente (tra l’altro, l’unico e autentico potere governativo che hanno i presidenti americani), un presidente anatra zoppa, e dall’altro che Trump non sparirà. Leggi il seguito…

    • Perché la Chiesa ormai fa politica diretta

      Dottrina sociale di Stefano Fontana. I vertici ecclesiastici sia della Chiesa universale che di quella italiana ormai fanno politica diretta, appoggiano governi e uomini politici, ne condannano altri, sostengono formule politiche a danno di altre o addirittura collaborano a creare nuovi corsi politici. Gli esempi sono molteplici. L’appoggio a Biden, l’odio politico per Trump oppure per Salvini, l’appoggio a suo tempo al governo Monti e ora al governo Conte, il sostegno incondizionato per il governo dell’Unione Europea, la produzione di nuovi soggetti politici come per esempio il partito “Insieme” di Stefano Zamagni, l’invito ai parlamentari cattolici a sostenere un possibile nuovo partito di Conte in cui forse confluirebbe anche “Insieme”. Papa e Vescovi fanno i politicanti, non c’è dubbio. Leggi il seguito…

    • Ettore Gotti Tedeschi: la Scomparsa dei Matrimoni Religiosi in Italia

      di Marco Tosatti. Cari amici e nemici di Stilum Curiae, il prof. Ettore Gotti Tedeschi ha scritto per La Verità, che ringraziamo, questa riflessione estremamente interessante sul crollo, in termini numerici, dei matrimoni religiosi. Buona lettura.  Leggi il seguito…

    • Crisi di Governo, il day after. Nuovo bivio per Conte: o allarga maggioranza o punta egli stesso al voto

      di Giuseppe Leonelli. Il day after di Giuseppe Conte e del Governo si apre per il premier con la consapevolezza di avere sì vinto la battaglia del Senato ai punti, ma che il match è ancora in pieno svolgimento. Il presidente del Consiglio esce infatti legittimato a livello istituzionale dal voto di palazzo Madama, ma debolissimo a livello politico. Leggi il seguito…