Inizia il 17 settembre il 3° corso online sul distributismo

III CORSO VIA SKYPE SUL DISTRIBUTISMO

Siamo lieti di annunciare che il Movimento Distributista Italiano intende organizzare il II corso interattivo via Skype sul distributismo, aperto a quanti fossero interessati a conoscere ed approfondire i contenuti e le modalita’ applicative del pensiero distributista di G.K.Chesterton, H.Belloc e padre McNabb.

Il corso avrà luogo a partire da giovedì 17 settembre 2020 alle 20.30, con collegamento via Skype alle ore 20.20, per 10 giovedì consecutivi.

Il corso è costituito da 10 sessioni di 60 minuti ciascuno, con ampio spazio lasciato all’interazione con i partecipanti, così  articolate:

–        Introduzione al distributismo – Dr M.Mazzariol, presidente Mov.Distributista (17 settembre 2020)

–        2 incontri su “La centralita’ economico-sociale della famiglia naturale” – Dr.ssa E.Arpaia, vice-presidente Mov.Distributista (24 settembre e 1 ottobre 2020)

–        2 incontri su “L’unione tra capitale e lavoro oltre liberal-capitalismo, social-comunismo e tutti i loro derivati (Keynesismo incluso)” –   Dr P. Calo’, socio Mov.Distribusta (8 e 15  ottobre 2020)

–        2 incontri su “Le gilde o corporazioni di arti e mestieri come unica strada verso una vera democrazia partecipata, oltre la palude della partitocrazia” – Dr M. Martinoli, membro del Com.direttivo del Mov.Distributista (22 e 29 ottobre 2020)

–        2 incontri su “Un denaro privo di interesse e di debito bancario ed una finanza al servizio del bene comune” – Matteo Mazzariol, presidente Mov.Distributista (5 e 12 novembre 2020)

–        Discussione finale e progetti futuri – tutti e quattro i relatori (19 novembre 2020)

Il corso è riservato a massimo 10 persone e si richiede gentilmente un contributo spese di minimo 20 euro. I partecipanti riceveranno via email materiale esplicativo ed una bibliografia inerente il corso ed al termine chi vuole potrà fare richiesta di iscrizione al Movimento Distributista Italiano. Nel caso il Comitato Direttivo desse parere favorire all’iscrizione, la quota versata verrà considerata come quota associative per l’anno solare 2021.

Verranno accettate le prime 10 domande, mentre le altre verranno inserite in una lista d’attesa per successivi corsi.

Per iscriversi è necessario inviare un email a movimentodistributista@gmail.com, facendone esplicita richiesta ed indicando nome, cognome, indirizzo, numero di telefono, username Skype, professione svolta ed una breve descrizione della motivazione al corso. Il versamento è da effettuare sull’iban. IT77C0503417000000000001225 del Movimento Distributista Italiano, inserendo nella causale nome e cognome e la dicitura “contributo spese II Corso Mov.Distributista. Verrano accettate le prime 10 iscrizioni.

Il Comitato Direttivo del Movimento Distributista Italiano

Per ulteriori informazioni visionare il sito distributismomovimento.blogspot.com

Fonte: Osservatorio Internazionale Card. Van Thuân

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • Amy Coney Barrett: l’originalismo, la separazione dei poteri e i limiti all’arbitrio interpretativo dei giudici

      di Bilbo Baggings. Cos’è l’originalismo testualista, corrente interpretativa, di cui è esponente la giudice Amy Coney Barrett, appena indicata da Trump alla Corte Suprema, in sostituzione dell’icona liberal Ruth Bather Ginsbug? Leggi il seguito…

    • Se la Chiesa diventa ancella dell’ONU

      di Stefano Fontana. Covid, globalismo e sovranismo, vaccini, clima: nel suo Messaggio alle Nazioni Unite per il 75esimo della fondazione, papa Francesco affronta temi attuali ma adeguandosi al sentire dominante, senza alcun rilievo originale ispirato alla Dottrina sociale della Chiesa. Leggi il seguito…

    • Il peccato originale della Barrett? Essere cattolica senza essere “adulta”

      di Eugenia Roccella. Per i democratici americani e per i media di casa nostra Amy Coney Barrett, la candidata proposta da Trump, non è adatta a diventare giudice della Corte Suprema americana, perché cattolica. “Il dogma vive dentro di lei”, disse con tono apocalittico una senatrice democratica, Dianne Feinstein, e tutti oggi citano quella frase, sottolineando come la Barrett sia contraria all’aborto a causa della sua fede. Leggi il seguito…

    • Super ex: Roma vaticana assomiglia a una corte pagana…

      di Marco Tosatti. Bergoglio ha governato 7 anni con il pugno di ferro verso i nemici (i cattolici fedeli al I comandamento, quelli convinti che “non uccidere l’innocente” sia ancora valido ecc…) e lasciando briglia sciolta ai presunti “amici”. Ora però accade che i suoi presunti amici, ora che il Capo non è più onnipotente, ma declinante, siano non solo ingombranti, ma anche divisi tra loro: le spartizioni non sono mai facili, tra briganti, e i regolamenti di conti, le vendette,  prima o poi arrivano Leggi il seguito…