In campo per cambiare l’Europa!

fede

 

Cari amici,

vi annuncio una scelta importante.

Ho deciso di candidarmi alle Elezioni Europee del prossimo 26 maggio con il partito che, a mio avviso, meglio difende i valori che ci stanno a cuore: rispetto della vita, dignità del lavoro e promozione della famiglia. Ho deciso di fare questo passo perché è finita l’epoca della fede a costo zero, e perché c’è bisogno di spendersi in prima persona per i nostri valori, oggi così minacciati.

Ho lavorato per molti anni nella finanza internazionale: conosco i meccanismi, a volte veramente mortiferi, da cui è regolata e che oggi dominano una visione puramente speculativa dell’Unione Europea, dove i tassi contano più delle persone.

Per questo, abbandonato il mio lavoro, ho fondato la Dominus Production, una casa di distribuzione cinematografica che diffonde modelli positivi per scuotere e risvegliare dal profondo dell’animo umano l’attrazione per la bellezza della verità, dell’etica e delle virtù.

Anche grazie a tutti voi, la Dominus Production ha portato in Italia film come Cristiada, God’s Not Dead 1 e 2, Marie Heurtin, Il Risveglio di un gigante, La mia seconda volta in un network di più di 300 sale coinvolte. Ha dato poi vita a una divisione editoriale per la pubblicazione di libri di approfondimento alle pellicole con una rete di quasi 2000 rivenditori, e una neonata divisione discografica per la diffusione di musica di valore per i giovani.

Come piccolo imprenditore, posso affermare che la micro-impresa in Italia, un tempo volano di crescita del Paese, è vessata e torturata da una burocrazia asfissiante. I lavoratori dipendenti e autonomi soffrono, la disoccupazione giovanile è in drammatico aumento. Perché? Perché il Lavoro ha perso il suo valore. Perché la Persona ha perso il suo valore.

Come cittadino, vedo negato il valore assoluto della vita nascente, vedo le famiglie abbandonate e addirittura derise se fanno molti figli, vedo dilagare spot per la liberalizzazione delle droghe, incentivi a una sessualità “usa e getta”, il business eutanasico delle cliniche della morte. Vedo le menzogne che vengono quotidianamente riversate sui nostri giovani, in nome di una falsa libertà, che si rivela come una “prigione della mente” asservita ai poteri e agli interessi economici internazionali che vogliono creare perfetti consumatori, cioè perfetti schiavi.

Vedo che tutto questo, troppo spesso, ci cade in testa dall’alto: da ciò che viene deciso nelle sedi dell’Unione Europea. Quello è il fronte su cui voglio combattere, per tutti noi, col vostro voto. Permettetemi di metterlo in pratica dandomi la vostra preferenza al Parlamento Europeo nelle elezioni del 26 maggio.

Per essere eletta, ho bisogno di almeno 50.000 preferenze. Ho bisogno che 50.000 persone il 26 maggio vadano al loro seggio e, barrando il simbolo di Fratelli d’Italia, scrivano accanto il mio cognome: PICCHI. Ecco perché il vostro aiuto è fondamentale!

Sono candidata nella circoscrizione del centro (Lazio, Umbria, Marche, Toscana) e Nord Ovest (Liguria, Lombardia, Piemonte, Valle d’Aosta). Per favore, scarica il materiale elettorale dal sito www.federicapicchi.it e aiutami a diffonderlo ai tuoi familiari, amici e conoscenti. Puoi anche chiederci di spedirti il materiale cartaceo dalla sezione contatti, sempre sul sito.

🔴 Innanzitutto, aiutami condividendo questo post❗️
e invitate i vostri amici a seguire la pagina Federica Picchi

Siate parte insieme a me di questo rinascimento valoriale. Si dice che la speranza sia dura a morire. Ma la fede ancor di più! Grazie a tutti del sostegno e dell’aiuto. #ScriviPicchi

– Federica

Print Friendly
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • La legge dell’Alabama? Ancora ingiusta, ma è un passo avanti

      alabama-vs-roe-wade di Tommaso Scandroglio. Il testo di legge in materia di aborto che ha ricevuto la firma del governatore dell’Alabama Kay Ivey, e la cui entrata in vigore è prevista tra sei mesi, riporta il seguente titolo: “Legge dell’Alabama per la tutela della vita umana”. Il titolo corrisponde al contenuto della legge? In altri termini: si tratta di una legge giusta, posta a tutela della vita del nascituro, o ingiusta? La risposta è la seguente: questa legge è intrinsecamente ingiusta, seppur sia una proposta meno ingiusta rispetto alla legge tuttora vigente in Alabama e rispetto ad altre leggi sull’aborto. Per provarlo andiamo ad esaminare per sommi capi l’articolato di legge Leggi il seguito… 

    • Dimmi che parole usi e ti dirò in cosa credi

      dom-giulio-meiattini Dottrina Sociale di Stefano Fontana. Giulio Meiattini, benedettino, è professore al Sant’Anselmo di Roma e sulla rivista francese “Catholica”, diretta da Bernard Dumont, scrive cose piuttosto interessanti. Nel fascicolo n. 143 ora in distribuzione, egli si occupa dei “silenzi” nella Chiesa di oggi, ossia delle parole che non vengono più adoperate assieme ai relativi concetti dato che, come diceva Aristotele, “i nomi sono segni dei concetti”. Leggi il seguito… 

    • Il Risucchio

      zingaretti_dimaio di Marcello Veneziani. Cosa sta succedendo ai grillini? Non c’è giorno che Giggino Di Maio non accentui l’antagonismo contro la Lega, accusandola di slittare a destra. Non c’è giorno che i grillini non difendano norme e proposte che hanno una chiara valenza di sinistra, e spesso di sinistra radicale: sui migranti, sui rom, sulla legalizzazione della droga, sullo spirito forcaiolo, per non dire del pauperismo e delle leggi assistenziali. Leggi il seguito… 

    • Gli Scritti su Etica, Famiglia e Vita del cardinale Caffarra

      carlo-caffarra di Alessandro Cortese. Gli ultimi tempi si sono caratterizzati per una serie impressionante di attacchi alla famiglia e alla vita umana a livello legislativo e prima ancora culturale. All’interno del mondo cattolico si sono levate voci che hanno denunciato questa situazione, e una delle più autorevoli è stata sicuramente quella del card. Carlo Caffarra (1938-2017), che ha difeso in modo appassionato la verità sull’uomo alla luce della fede e della retta ragione. Egli è stato, infatti, nel 1981 fondatore e primo preside del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per gli studi su Matrimonio e Famiglia, che doveva aiutare i cristiani a riscoprire la centralità della famiglia nella Chiesa e nella società. Leggi il seguito… 

    Eventi

    Ancora nessun post.