Appello della Associazione Spagnola Avvocati Cristiani per la difesa della croce

Dalla newsletter del 5 febbraio 2019
Durante la lettura del libro La croce rinnegata, di padre Livio Fanzaga con Diego Manetti, mi è giunto questo accorato appello dalla Spagna, che non fa che confermare a quale livello di odio e di rinnegamento di sé e della propria storia possono giungere le nostre élite politiche e culturali. Tutto ciò, mentre il papa afferma che un dialogo con le altre culture e religioni non può esserci, se non partendo da un forte senso di appartenenza alla propria millenaria cultura. Quale futuro può avere l’Europa, se prevale il nichilismo e il relativismo, da cui emerge un pensiero dominante che disprezza o deforma il proprio passato? Ndt.
Caro amico, Rimarrai sbalordito quando sentirai quanto ti sto per raccontare.

Come già sai il sindaco di Callosa de Segura, Fran Maciá, del PSOE (Partito Socialista Spagnolo), ha iniziato una persecuzione contro i cittadini cattolici del suo municipio.
Già lo sospettavamo: Fran Marciá odia i sentimenti religiosi dei cristiani.
Però non ci rendevamo conto di quanto fosse pronunciato:
Lo stesso sindaco che si dedica alla persecuzione dei cattolici, ora va dicendo che “I musulmani hanno il diritto di avere il proprio spazio (per il culto)”.
Quindi i musulmani debbono avere i loro spazi, mentre i cristiani non possono avere una croce sulla porta della loro chiesa?
Caro Amico, non perderti questo video di un minuto di Fran Marciá con i musulmani, in cui evidenzia e appoggia la religione musulmana, e non la cristiana:
https://www.abogadoscristianos.es/fran-macia-respeta-a-los-musulmanes-pero-no-a-los-cristianos/?utm_source=salesmanago&utm_medium=email&utm_campaign=cruz_callosa&utm_content=relance24&smclient=e38e4a67-8043-11e8-94f9-0cc47a1254ce
Questo è un doppio, indignante, strappo:
1. Il sindaco che stuzzicò per più di un anno i suoi vicini.
2. Il sindaco che, di buon mattino si burlava mentre veniva tolta e portata via con un camion la croce dalla piazza della chiesa. Un vero tradimento.
3. Il sindaco che ordinò che venisse ritirata una semplice croce fatta con dei fiori.
4. Il sindaco che ha multato una vicina, Tere Agulló, per aver proiettato una croce di luce sulla facciata della chiesa,
Ora partecipa a riunioni di musulmani per dir loro chehanno diritto a uno spazio per il loro culto.
Caro amico, se vuoi vedere l’intero video in cui si può notare come Fran Marciá volta le spalle alla religione cristiana, puoi cliccare qui sotto:
https://www.abogadoscristianos.es/fran-macia-respeta-a-los-musulmanes-pero-no-a-los-cristianos/?utm_source=salesmanago&utm_medium=email&utm_campaign=cruz_callosa&utm_content=relance24&smclient=e38e4a67-8043-11e8-94f9-0cc47a1254ce
Ti ringraziamo per l’appoggio che ci dai nella difesa della libertà religiosa.
Ricevi il nostro affettuoso saluto.
Polonia Castellanos
Presidente dell’Associazione Spagnola degli Avvocati Cristiani
Traduzione di Claudio Forti

Print Friendly
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • Siamo ancora fermi al ’68

      femministe-non-una-di-meno di Marcello Veneziani. Femministe sul piede di guerra, dichiarazioni d’odio e disprezzo verso le famiglie anzi verso Dio, patria e famiglia, campagne d’odio contro carabinieri e poliziotti, lotte per l’aborto, il sesso libero e la droga legalizzata… porte aperte a tutti, società sconfinata, abbasso i muri e i freni, indulgenti con i trasgressori, intolleranti coi conservatori, accuse di fascismo a chiunque non sia dalla loro parte, anzi, elevazione del fascismo a categoria metastorica, pacifismo libertario, ma a chi non concorda tappiamogli la bocca…Rieccolo, il 68. Non è tornato, non se n’era mai andato, solo che ora esce allo scoperto e si sente nuovo, mentre si avverte che è rancido, inacidito, invecchiato male e andato a male. Leggi il seguito… 

    • È guerra contro la famiglia, vescovi non reclutati

      bassetti di Andrea Zambrano. Quella di Verona si sta delineando come una guerra per distruggere la famiglia. Eppure i vescovi non si rendono conto che una guerra è stata dichiarata. San Giovanni Paolo II disse che "attorno alla famiglia e alla vita si svolge oggi la lotta fondamentale della dignità dell'uomo". E quando c'è una lotta bisogna combattere non auspicare buonismo.  Leggi il seguito… 

    • Tre conversioni non ne fanno una

      vescovi di Stefano Fontana. Da tempo sono apparse all’orizzonte del cattolicesimo tre nuove conversioni. Si tratta della conversione pastorale, della conversione sinodale e della conversione ecologica. La prima è largamente presente in Amoris laetitia, la seconda è stata espressamente indicata da papa Francesco in Evangelii gaudium, e la terza nell’enciclica Laudato si’. La parola conversione la Chiesa l’aveva sempre adoperata per indicare il volgersi a Cristo, unico Salvatore. Ora viene usata in questi altri significati, e non senza un perché alle spalle. Leggi il seguito… 

    • “Ecco perchè non servivano le Unioni civili”

      Monica Cirinnà 1 di Maura Delle Case. “Non c’era bisogno della legge sulle Unioni civili per garantire diritti alle coppie di conviventi perché quei diritti erano già stati riconosciuti dalla giurisprudenza”. Carlo Amedeo Giovanardi di Idea e oppositore strenuo della legge 76/2016 rea a suo dire “d’aver socchiuso la porta ad adozioni e utero in affitto per le coppie omosessuali”, liquida così la sentenza del tribunale di Pordenone sull’assegno riconosciuto, all’atto di scioglimento dell’unione civile, alla parte debole di una coppia di donne. Leggi il seguito…