Qual è la vera tutela della maternità? Se ne parla il 22 febbraio a Trento con il professor Pino Noia

noia

Per il filosofo Soren Kierkegaard la madre è, nel suo amore costante e durevole, “una manifestazione segreta di forza, una manifestazione di forza che si esprime nel suo contrario”: non nel dominio, ma nel sostegno, nella cura, nell’altruismo, in quell’amore materno che è particolarmente bello e difficile perchè vive “nelle piccole cose” della quotidianità.

Per questo Kierkegaard paragona la mamma all’onnipotenza di Dio, non nell’atto straordinario della creazione primordiale, ma quando dà ad un filo d’erba il tempo per crescere, piano piano.

Di madre e di maternità si parlerà il 22 febbraio nella serata organizzata dal Movimento per la Vita di Trento in occasione della 41esima giornata per la vita.

tutela

L’incontro è previsto per le 20.30, presso l’oratorio del Duomo di Trento (via Madruzzo 45), e vede come relatore il professor Pino Noia presidente dell’Associazione italiana Ginecologi Ostetrici cattolici (qui il suo sito: https://noiaprenatalis.com/ ).

Noia, spesso ospite anche in televisione, è anche docente di Medicina dell’Età Prenatale presso la facoltà di Medicina e Chirurgia, Scuola di Specializzazione in Ginecologia e Ostetricia, Scuola di Specializzazione in Genetica e diploma di laurea di Ostetricia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, ed è docente dei corsi di Perfezionamento e dei Master in Bioetica presso il Pontificio Consiglio per gli studi sulla famiglia Istituto Giovanni Paolo I.

E’ noto soprattutto, oltre che per le sue grandi doti umane e di comunicatore, per la sua conoscenza della vita intrauterina del feto, nei suoi rappporti con la madre, per gli studi sulla diagnostica prenatale e le possibili cure in utero, e per aver co-fondato il primo hospice prenatale in Italia.

dA: LA VOCE DEL TRENTINO

Print Friendly
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • La legge dell’Alabama? Ancora ingiusta, ma è un passo avanti

      alabama-vs-roe-wade di Tommaso Scandroglio. Il testo di legge in materia di aborto che ha ricevuto la firma del governatore dell’Alabama Kay Ivey, e la cui entrata in vigore è prevista tra sei mesi, riporta il seguente titolo: “Legge dell’Alabama per la tutela della vita umana”. Il titolo corrisponde al contenuto della legge? In altri termini: si tratta di una legge giusta, posta a tutela della vita del nascituro, o ingiusta? La risposta è la seguente: questa legge è intrinsecamente ingiusta, seppur sia una proposta meno ingiusta rispetto alla legge tuttora vigente in Alabama e rispetto ad altre leggi sull’aborto. Per provarlo andiamo ad esaminare per sommi capi l’articolato di legge Leggi il seguito… 

    • Dimmi che parole usi e ti dirò in cosa credi

      dom-giulio-meiattini Dottrina Sociale di Stefano Fontana. Giulio Meiattini, benedettino, è professore al Sant’Anselmo di Roma e sulla rivista francese “Catholica”, diretta da Bernard Dumont, scrive cose piuttosto interessanti. Nel fascicolo n. 143 ora in distribuzione, egli si occupa dei “silenzi” nella Chiesa di oggi, ossia delle parole che non vengono più adoperate assieme ai relativi concetti dato che, come diceva Aristotele, “i nomi sono segni dei concetti”. Leggi il seguito… 

    • Il Risucchio

      zingaretti_dimaio di Marcello Veneziani. Cosa sta succedendo ai grillini? Non c’è giorno che Giggino Di Maio non accentui l’antagonismo contro la Lega, accusandola di slittare a destra. Non c’è giorno che i grillini non difendano norme e proposte che hanno una chiara valenza di sinistra, e spesso di sinistra radicale: sui migranti, sui rom, sulla legalizzazione della droga, sullo spirito forcaiolo, per non dire del pauperismo e delle leggi assistenziali. Leggi il seguito… 

    • Gli Scritti su Etica, Famiglia e Vita del cardinale Caffarra

      carlo-caffarra di Alessandro Cortese. Gli ultimi tempi si sono caratterizzati per una serie impressionante di attacchi alla famiglia e alla vita umana a livello legislativo e prima ancora culturale. All’interno del mondo cattolico si sono levate voci che hanno denunciato questa situazione, e una delle più autorevoli è stata sicuramente quella del card. Carlo Caffarra (1938-2017), che ha difeso in modo appassionato la verità sull’uomo alla luce della fede e della retta ragione. Egli è stato, infatti, nel 1981 fondatore e primo preside del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per gli studi su Matrimonio e Famiglia, che doveva aiutare i cristiani a riscoprire la centralità della famiglia nella Chiesa e nella società. Leggi il seguito… 

    Eventi

    Ancora nessun post.