La Matrix Europea – Francesco Amodeo (VIDEO)

francesco-amodeo

Come ci hanno presentato Mario Monti prima che fosse messo a presidente del consiglio?
Come un professore della Bocconi. Mario Monti era membro del direttivo del gruppo Bilderberg, quindi membro del direttivo di una delle più grandi lobby della finanza speculativa mondiale;
Mario Monti era il presidente europeo della Commissione Trilaterale, un’altra delle più grandi lobby della finanza speculativa mondiale; Mario Monti proveniva dalla Goldman Sachs;
Mario Monti era presidente onorario della lobby belga Bruegel della quale Trichet è il presidente.

 

E ci hanno detto che era… un professore della Bocconi… quindi l’ultimo dei suoi incarichi.
Quando Monti arriva al governo come membro della commissione Trilaterale esisteva (ed esiste ancora oggi) un report di questa commissione “the Crisis of Democracy” (http://www.trilateral.org/download/…/crisis_of_democracy.pdf)

dove si dice che bisogna superare con le tecnocrazie quelli che loro chiamano “eccessi di democrazia”. Questo lo scrivono nei loro report e noi abbiamo permesso che il presidente europeo di una organizzazione che scrive queste cose venisse messo a capo di un governo non più rappresentativo del volere popolare. A chi scrive che la democrazia non è sempre applicabile noi abbiamo dato in mano un paese democratico. A chi scrive che andrebbero stracciate le costituzioni noi abbiamo dato il potere di modificare la nostra costituzione senza chiedere il consenso agli italiani (vedi pareggio di bilancio). A chi proviene dalla Goldman Sachs (banca che ha indotto la crisi dei mercati) noi abbiamo dato il compito di sollevare il paese dalla crisi.

E cos’è successo?
Il numero dei poveri è raddoppiato ed abbiamo dato 4 miliardi di euro (Monti-bond) al MPS,
Monti ha pagato in anticipo i derivato tossici alla Morgan Stanley, Monti ha dato 40 miliardi di euro “italiani” al meccanismo europeo di stabilità per rientrare le banche tedesche dagli incauti prestiti che avevano fatto alla Grecia: tutte scelte sbilanciate in favore della finanza speculativa perchè era stata la finanza speculativa a metterlo li, perchè lui era membro di spicco di quelle organizzazioni…

 

Francesco Amodeo, giornalista pubblicista, blogger, scrittore, autore del libro/inchiesta “La Matrix Europea”, svela dai nostri studi, in diretta nazionale, sconvolgenti scenari che difficilmente potrete vedere o approfondire nelle altre televisioni.
NOTIZIE OGGI LINEASERA, OGNI VENERDI’ alle 21:00, IN DIRETTA dallo Studio 12 di Canale Italia, sul digitale terrestre ITALIA 53, su Sky canale 821, condotto da Vito Monaco. – Canale Italia

http://www.canaleitalia.it/
https://francescoamodeo.it

Print Friendly
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • Belgio e abusi, il 76% delle vittime dei preti sono maschi

      Chiesa arcobaleno di Marco Tosatti. La Chiesa cattolica belga ha pubblicato un rapporto sugli abusi sessuali da cui risulta che su oltre 1.000 casi presi in considerazione il 76% delle vittime sono di sesso maschile. Il risultato evidenzia ancora una volta il preponderante legame tra omosessualità e abusi da parte del clero, un aspetto che i vertici del Vaticano non vogliono riconoscere. Leggi il seguito… 

    • “I preti che abusano hanno tendenze omosessuali”

      don-fortunato-di-noto di Aurelio Porfiri. Intervista sulla pedofilia al sacerdote fondatore di Meter alla vigilia del vertice in Vaticano: «Fenomeno esteso nel mondo e nella società, con la connivenza dei colossi del web». E sulla Chiesa ricorda che gli abusi sono commessi soprattutto su adolescenti da persone «con spiccate tendenze omosessuali». Leggi il seguito… 

    • Il ’68 teologico, una rivoluzione suadente e quotidiana

      preti-operai-68 di Stefano Fontana. Il '68 fu una rivoluzione anche per la teologia con la pastorale come nuova dogmatica e le difformità pastorali come nuove eresie. Un radicale strappo, diventato poi “progressismo cattolico”: una rivoluzione non più dirompente ma quotidiana, da eccezionale, normale, da aggressiva, suadente.  Leggi il seguito… 

    • Inno a Satana: l’appello degli esorcisti italiani a Virginia Raffaele

      Virginia Raffaele di Interris. Non si può essere spettatori ignari dell’esaltazione del male, o meglio di colui che ne è il rappresentante per eccellenza, il demonio, Satana. La modalità dell’evento sembra presupporre una subdola tecnica subliminale e manipolatoria. Far arrivare dei messaggi con un contenuto oggettivamente negativo a spettatori indifesi e ignari di quanto sta per essere fatto e detto è da deplorare in assoluto. Pertanto, chiediamo come cristiani a Virginia Raffaele, ma ancor più, a coloro che hanno collaborato per la scenografia relativa alla performance di chiarire a tutti e in forma pubblica le ragioni di quanto detto e fatto Leggi il seguito… 

    Eventi

    Ancora nessun post.