Un incontro da non perdere

quaglia

Dove stiamo andando?

Questo governo è destinato a durare, o può accadere che si riaffermi l’alleanza tra Lega e centro destra, a scapito dei 5 Stelle?

C’è possibilità che rimangano insieme ancora a lungo Salvini e Di Maio (nonostante le loro divergenze su molti dossier caldi), Lorenzo Fontana, ministro pro la famiglia leghista e Vincenzo Spadafora, ministro grillino pro LGBT?

Forza Italia è un partito destinato a finire o ha possibilità di tornare ad avere un qualche ruolo? Sono solo alcune delle domande che Francesco Agnoli, storico, affronterà con due ospiti d’eccezione, il senatore di idea, già ministro per le riforme e docente di storia moderna presso l’Università di Bari, Gaetano Quagliariello e il giornalista de Il Giornale.it Francesco Boezi.

L’attualità italiana, ovviamente, verrà collocata nel più ampio contesto del rinnovamento mondiale: quale il rapporto tra gli Usa

di Donald Trump e la sempre più influente Russia di Vladimir Putin?

Dove ci porteranno il declino di Angela Merkel e quello, precipitoso, del presidente francese Macron? L’Unione Europea continuerà su questa strada o sarà costretta, dopo le elezioni di maggio, ad ascoltare anche i paesi in cui si è affermato il sovranismo?

Riuscirà l’Italia, oggi sotto lo sguardo benevolo di Russia ed America, ma fortemente in difficoltà con Germania e Francia, a trovare una sua politica estera dopo anni di insignificanza renziana?

Davvero molta carne al fuoco, ma con ospiti come Quagliariello, noto soprattutto per la sua conoscenza del mondo francese ed americano, e Francesco Boezi, che come collaboratore de «Gli occhi della guerra» si è occupato di elezioni americane, elezioni francesi e populismi, la profondità di analisi è assicurata.

Da: La voce del Trentino

 

Print Friendly
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • Tutti eredi di Sturzo. Ma c’è poco di cui rallegrarsi

      luigi_sturzo di Stefano Fontana. La statura morale e intellettuale di don Luigi Sturzo è indiscutibile, ma gli esiti di quel suo "appello ai liberi e forti" di cento anni fa sono tutt'altro che positivi: è iniziato allora il cammino di un progressivo distacco del criterio della fede dalla politica. Vedere oggi i tanti - anche di opposte visioni - che vogliono far rivivere quell'esperienza con nuovi appelli "ai liberi e forti" non può non lasciare perplessi. Leggi il seguito… 

    • ll ’68, sfida per i cattolici oggi. La lezione di Del Noce

      del-noce di Luca Del Pozzo. Tra le tante letture critiche di quel ‘68 che ha rappresentato, come ebbe a dire Benedetto XVI, una vera e propria “cesura storica”, un posto a parte merita quella di Augusto Del Noce. Tanto il marxismo quanto la società tecnocratica quanto il ’68 ponevano quella per Del Noce era “la” questione innanzi alla quale i cattolici erano (e sono) chiamati a dire la loro: la questione antropologica. Leggi il seguito… 

    • “Ecco chi raccoglie l’eredità di don Luigi Sturzo…”

      luigi_sturzo di Federico Cenci. È passato un secolo da quando un giovane sacerdote siciliano, don Luigi Sturzo, pronunciò il celebre appello destinato a cavare una massiccia sacca elettorale dalle paludi del "non expedit". Dopo decenni in cui i cattolici italiani, su indicazione di Pio IX, avevano rifiutato lo Stato unitario e la partecipazione alle elezioni, il Partito Popolare Italiano offrì loro una forza in cui riconoscersi.  Della possibilità di tener viva l'eredità popolare e democristiana se ne discute oggi alla Camera, nel corso della conferenza “1919-2019. Popolari oggi, da Sturzo al nuovo millennio”. La relazione introduttiva è affidata a Gennaro Sangiuliano, direttore del Tg2. In Terris lo ha intervistato per conoscere uno dei diversi punti di vista sul tema Leggi il seguito… 

    • Convegno a Palermo dedicato ai “40 anni della Legge 194/78”

      palermo-convegno-194 di Paolo Piro. Sabato 1 dicembre 2018, a Palermo, l’associazione Società Domani ha promosso un convegno intitolato “A 40 ANNI DELLA LEGGE 194/78, Storia Valutazioni Prospettive”. Tre ore di intenso scambio culturale con il pubblico che ha gremito la sala “Dei Normanni” dell’NH Hotel al Foro Italico di Palermo. Circa quattrocento persone hanno seguito relazioni e testimonianze di: Movimento per la Vita, Medici Cattolici Italiani, Centro Aiuto alla Vita di Palermo, Forum Vita Famiglia Educazione, Forum delle Associazioni Familiari, Guide e Scout San Benedetto, Avulss e Cesvop. Il tema è stato affrontato in chiave storica, giuridica, medico scientifica, morale e culturale. Leggi il seguito… 

    Eventi

    Ancora nessun post.