Fertilità umana

index

di Angela Maria Cosentino

In prossimità della canonizzazione di Paolo VI (14 ottobre 2018) e a 50 anni dalla pubblicazione della sua enciclica Humanae vitae, appare attuale il libro di Marina Bicchiega, laureata in Scienze biologiche e in Scienze religiose. impegnata da circa 25 anni, con il marito, nella pastorale della famiglia e dei giovani. L’autrice documenta, con passione e competenza, i significati e i frutti di questa enciclica incompresa, disattesa eppure profetica.

Il corposo volume rappresenta un richiamo e un grido di allarme di fronte ad alcuni tentativi (nello scenario sinodale e post sinodale) orientati a “rimodulare” il messaggio del documento pontificio.

Il libro, frutto dell’aggiornamento e modifica della tesi di laurea magistrale in Scienze Religiose, si articola in tre capitoli: il primo, presenta i fondamenti scientifici della regolazione naturale della fertilità, il secondo, le riflessioni antropologico-etiche del Magistero intorno alla regolazione della fertilità umana, ed infine, il terzo, documenta esperienze pastorali circa l’applicazione dei metodi diagnostici di fertilità. Ne vengono segnalate alcune particolarmente significative in India (su iniziativa di Madre Teresa), in Cina e a Casa Betlemme (provincia di Arezzo), preziosa realtà educativa e pastorale fondata, da oltre mezzo secolo, dall’ostetrica Flora Gualdani.

Il libro, inoltre, segnalando l’interesse da parte di alcune pensatrici di estrazione femminista per la consapevolezza corporea (fertility awareness), ricorda come la trasmissione della vita si collochi nella grande questione dell’ecologia umana.

Il volume di Marina Bicchiega, che risponde anche alle principali obiezioni rivolte ai Metodi Naturali, per la ricerca chiara e documentata, si rivolge alle insegnanti dei metodi naturali di regolazione della fertilità, agli studenti di Teologia, di Bioetica, degli Istituti Superiori di Scienze Religiose, agli operatori pastorali, agli educatori, ai sacerdoti e a coloro che sono interessati ad un approccio ecologico alla gestione della fertilità.

Di fronte a fatti di cronaca che mostrano i danni di una gestione incontrollata della pulsione sessuale, è fondamentale indicare buone prassi che offrono percorsi educativi orientati ad acquisire uno stile di vita virtuoso. Perciò, l’autrice conclude: “personalmente, ritengo che, oggi più che mai, sia fondamentale l’opera di laici e associazioni che si spendono per diffondere lo splendore della verità” (p.380) circa l’uomo, la donna, l’amore e la vita.

Marina Bicchiega, Fertilità Umana. Consapevolezza e virtù.

Prefazione Renzo Puccetti, Presentazione Vittorio Gepponi, ESD, Bologna 2018, pp. 381, 20 euro.

Print Friendly
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • Salviamo la Natura ma a partire dagli uomini

      greta di Marcello Veneziani. In piena Settimana Santa è arrivata in Italia Greta, ed è stata accolta da papi e presidenti come la madonna protettrice del Pianeta. Greta non lo sa, eppure c’è una minaccia peggiore sul nostro futuro che non riguarda l’ambiente, non proviene dall’inquinamento e dal riscaldamento globale: è in pericolo l’umanità prima che il pianeta. Più che le piante, il clima e i mari, è la natura umana che rischia di essere cancellata nel giro di pochi anni dalla tecnoscienza e dai suoi miraggi. E non c’è nessuna Greta, nessuna mobilitazione planetaria e mediatica che denunci lo snaturamento dell’uomo. Leggi il seguito… 

    • Sessantotto e pedofilia, Benedetto XVI ha ragione

      don-fortunato-di-noto di Fortunato Di Noto. L’analisi di Benedetto XVI sulle cause della pedofilia è magistrale, perché è il relativismo che ha permesso di dire che in fondo “l’amore” tra adulti e bambini è una cosa positiva. La crisi di fede ha causato l’abbassamento morale. E poi c’è il fenomeno dei club omosessuali costituitisi nei seminari dagli anni ’60. Il papa emerito indica, in comunione con papa Francesco, la strada da percorrere in futuro, senza dimenticare chi siamo. Leggi il seguito… 

    • Gli appunti di Benedetto XVI “correggono” Amoris laetitia

      bergoglio di Stefano Fontana. Riproponendo l'enciclica di San Giovanni Paolo II "Veritatis Splendor" come argine al "collasso" della morale cattolica, Benedetto XVI in realtà entra in contrasto con quanto descritto dall'esortazione apostolica "Amoris Laetitia". Leggi il seguito… 

    • La Chiesa brucia nell’odio

      notre-dame-incendio di Marcello Veneziani. Mai come nel nostro tempo la cristianità è sotto attacco. C’è un diffuso, militante, odio verso la cristianità, di matrice soprattutto islamica. C’è poi un diffuso, sordido, disprezzo della cristianità da parte dell’Occidente laicista, di derivazione massonico-illuminista, che ispira l’Unione europea. E c’è un rigetto, una rimozione, un’indifferenza nei confronti della cristianità da parte degli stessi abitatori del nostro tempo, magari battezzati nel segno di Cristo Leggi il seguito… 

    Eventi

    Ancora nessun post.