Tutti a… Scuola di bioetica! Roma, 29 e 30 settembre

scuola_bioetica_provita_2018-min-1200x661Attenzione: per chi si iscrive entro il 31 luglio il contributo di partecipazione è ridotto!

Incoraggiata dal grande successo dello scorso anno, anche per il 2018 ProVita promuove la Scuola di bioetica, che quest’anno si terrà sabato 29 e domenica 30 settembre a Roma: un fine settimana intensivo con professori universitari, magistrati e medici per approfondire la scienza della vita e della famiglia.

La Scuola di bioetica di ProVita si rivolge a tutti: docenti, medici, personale sanitario, avvocati, studenti di scuola e università e chiunque desideri acquisire una migliore e più approfondita conoscenza interdisciplinare delle tematiche di bioetica attuali. Infatti, le grandi sfide della società attuale si giocano proprio sul terreno della bioetica: aborto, eutanasia, famiglia, identità sessuale… ormai non è possibile restare nell’ignoranza e trovarsi impreparati.

Il fine settimana si svolgerà a a Roma, presso la Villa Aurelia, Via Leone XIII, 459, – una villa immersa nel verde, all’ombra di San Pietro – da sabato 29 settembre (ore 9) a domenica 30 settembre (ore 13).

Puoi visualizzare il programma completo cliccando qui. I termini di servizio applicabili agli iscritti sono disponibili qui.

È possibile iscriversi al corso scrivendo all’indirizzo redazione@notizieprovita.it o chiamando il tel.: 377 4606227.

Programma della Scuola di bioetica di ProVita 

Sabato 29 settembre

  • 9:30-10:30 Introduzione, Toni Brandi, Dott. Aldo Rocco Vitale
  • 10:30-11:30 La vita come valore costituzionale, Dott. Alfredo Mantovano (Magistrato e Vice-Presidente del “Centro Studi Rosario Livatino”)
  • 11:45-12:45 Dal delitto al diritto: 40 anni di aborto legale, Prof.ssa Dina Nerozzi (Professoressa di Psiconeuroendocrinologia presso l’Università Tor Vergata di Roma)
  • 13:00-15:00 Pausa pranzo
  • 15:00-16:00 Legge 194 quarant’anni dopo: analisi e prospettive, Prof.ssa Marina Casini (Professoressa di Bioetica e Medical Humanities presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore)
  • 16:15-17:15 La guerra del gender, Gabriele Kuby (sociologa e giornalista di fama internazionale)
  • 17:45-18:45 Problemi medici della legge 219/2017 in tema di DAT, Prof. Renzo Puccetti (Medico internista e Visiting Professor presso il Pontificio Istituto Giovanni Paolo II)
  • 19:00-20:00 Le fake news sull’aborto, Prof.ssa Francesca Romana Poleggi, direttore editoriale  di “Notizie Pro Vita”)

Domenica 30 settembre

  • 9:00-10:00 Eutanasia di Stato? Il caso Charlie Gard, Prof.ssa Assuntina Morresi (Professoressa di Chimica Fisica presso il Dipartimento Biologia e Biotecnologie dell’Università di Perugia e componente del Comitato Nazionale per la Bioetica).
  • 10:15-11:15 Direttive anticipate e accanimento terapeutico, Prof.ssa Claudia Navarini (Professoressa di Filosofia morale presso l’Università Europea di Roma).
  • 11:30-12:30 I diritti di fine vita come problema biogiuridico, Dott. Aldo Rocco Vitale (Dottore di ricerca in Storia e Teoria generale del diritto Europeo presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università Tor Vergata di Roma).
  • 12:45-13:00 Saluti finali e consegna attestati

Contributo di partecipazione

Quote intere:

* Quota base: €119 (Partecipazione al corso in Villa Aurelia, a Roma)

* Quota di partecipazione in streaming: €119 (Se non puoi essere fisicamente presente a Roma, Villa Aurelia, è possibile seguire il corso intensivo su internet in streaming).

Riduzioni:

* Quota per gli iscritti entro il 31 luglio: €97 (Questa riduzione si applica a tutti coloro che si iscrivono e versano la quota entro il 31 luglio 2018, e vale sia per la partecipazione in sede sia per lo streaming).

* Quota per gli studenti: €97 (per gli studenti che si iscrivono entro il 31 luglio la quota ulteriormente ridotta è pari a €85).

(I contributi per la scuola andranno a coprirne i costi e a sostenere le attività di ProVita)

Nel caso ci fosse l’esigenza di alloggio, il pernottamento è a carico dei partecipanti. A questo fine è possibile prenotare presso Villa Aurelia: http://www.villaaureliaroma.com/. Si consiglia di prenotare al più presto le camere necessarie e di fare riferimento – durante la prenotazione – alla “Scuola di bioetica” di Pro Vita per usufruire di una riduzione sul prezzo delle camere (€62 a notte per camera singola, e €80 per camera doppia, inclusa la colazione).

In occasione dell’iscrizione si prega di indicare se si desidera usufruire del pranzo e/o della cena di sabato 29 settembre presso Villa Aurelia, per €18 a pasto completo (tre portate, bevande incluse).

Tutte le quote includono:

* Partecipazione a tutte le lezioni del corso (in sede oppure, se si preferisce, in streaming)

* Messa a disposizione di materiali didattici (documenti, studi, articoli e altre pubblicazioni)

* Accesso illimitato alle registrazioni del corso e ai materiali online

* Attestato di partecipazione

Puoi visualizzare il programma completo cliccando qui. I termini di servizio applicabili agli iscritti sono disponibili qui.

Per iscriversi al corso o per maggiori informazioni contattare l’indirizzo redazione@notizieprovita.it o chiamare il tel.: 377 4606227.

ProVita Onlus

Fonte: Notizie ProVita

Print Friendly
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • La Recta Ratio e le variazioni magisteriali

      fides-catholica-rivista-apologetica di Silvio Brachetta. Sono soprattutto i documenti del Concilio Vaticano II a generare il malinteso, per l’uso eccessivo di un linguaggio volutamente oscuro. Tutto questo ha dato ampia apertura, diretta o indiretta ai principi del laicismo e dell’indifferentismo religioso. Fontana ammette che una certa «confusione» dottrinale è oramai dilagante e sembra avere il culmine nel pontificato di papa Francesco. L’insegnamento magisteriale è oggettivamente «diventato lacunoso e impreciso»: si era sempre espresso con chiarezza, ma ora viene «detto al massimo per allusione indiretta quando addirittura non più detto». Leggi il seguito… 

    • La Dottrina sociale e il Sillabo di Pio IX

      pio-ix Dottrina Sociale di Stefano Fontana. Pio IX ebbe una grande importanza anche per quanto riguarda la Dottrina sociale della Chiesa. È vero che fu il suo successore – Leone XIII – a strutturarla organicamente e a insegnarla organicamente, ma è chiaro che il suo magistero si inserì pienamente nel solco del predecessore. L’enciclica con la quale Pio IX parla delle tematiche del rapporto tra la Chiesa e il mondo è la Quanta Cura del 1864 alla quale era allegato il famoso Sillabo, l’elenco di ottanta proposizioni erronee dal punto di vista dottrinale cui il credente non avrebbe dovuto dare il suo assenso. Leggi il seguito… 

    • Belgio e abusi, il 76% delle vittime dei preti sono maschi

      Chiesa arcobaleno di Marco Tosatti. La Chiesa cattolica belga ha pubblicato un rapporto sugli abusi sessuali da cui risulta che su oltre 1.000 casi presi in considerazione il 76% delle vittime sono di sesso maschile. Il risultato evidenzia ancora una volta il preponderante legame tra omosessualità e abusi da parte del clero, un aspetto che i vertici del Vaticano non vogliono riconoscere. Leggi il seguito… 

    • “I preti che abusano hanno tendenze omosessuali”

      don-fortunato-di-noto di Aurelio Porfiri. Intervista sulla pedofilia al sacerdote fondatore di Meter alla vigilia del vertice in Vaticano: «Fenomeno esteso nel mondo e nella società, con la connivenza dei colossi del web». E sulla Chiesa ricorda che gli abusi sono commessi soprattutto su adolescenti da persone «con spiccate tendenze omosessuali». Leggi il seguito… 

    Eventi

    Ancora nessun post.