Abbigliamento della Chiesa e influenze sulla moda secolare. Il “Met Gala”al Metropolitan Museum di New York

LA MOSTRA DI PARAMENTI SACRI E RELIQUIE DEL VATICANO

Il Met Gala è l’evento che inaugura la mostra di moda più importante dell’anno: quella del Costume Institute al Metropolitan Museum di New York. Quest’anno la mostra è dedicata all’abbigliamento del Vaticano e della Chiesa, e alle influenze reciproche con la moda secolare, dal titolo Heavenly Bodies: Fashion and the Catholic Imagination, ovvero Corpi divini: moda e immaginario cattolico così su Il Post . Da un articolo di Paola Beletti/Aleteia  09 Maggio 2018.

Un articolo veramente acuto, quello di Paola Beletti di Aleteia. Il suo buon gusto ha preferito riconoscere le responsabilità della dittatura mondana, trascurando quelle della dittatura dell’acquiescenza romana. E forse ha fatto bene.

Quando perfino il Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, e di altri organismi in stretto contatto con ciò che è cultura nella Chiesa, -persona cui non difettano né preparazione teologica, né sapere-, giunge a sostenere e collaborare con una simile iniziativa, evidentemente il problema è un altro.

Si potrà dire che un conto è la mostra dell’abbigliamento ecclesiastico, che ha reso onore alla liturgia per secoli, e un conto la sfilata di moda concomitante. Concomitante, certo, ma non solo. Pretesto per usare ed abusare ciò che è pertinente alla liturgia, come, in particolare, le reliquie. Persino le scarpe di San Giovanni Paolo II non sono state risparmiate.

Se l’intento principale fosse stato porre a confronto le mode ecclesiastiche e mondane delle precedenti epoche, non si sarebbe trovato opportuno trasformare le linee, le stoffe e i preziosi dei paramenti in audaci abiti, in genere femminili,  mimando quelli dei Pastori della Chiesa, fino a far risplendere la Papessa Ryanna.

E’ stato ritenuto interessante che la croce “svelasse”, velatamente, la cantante Madonna; che l‘attore Chadwick Aaron Boseman, carico di aurei anelli, sfigurasse, a confronto, con la Lopez, o altre sfolgoranti modellecosì imbacuccato e con solo quattro croci; che Mons. Ravasi fosse ritratto esortando la selezionata assemblea con elevati discorsi, mentre un Sir, di moda anglo scozzese, in pantaloncini e calzettoni neri, ascoltava, -in traduzione simultanea con cuffie-  le parole del presule.

Si dice che l’immaginario abbia a che fare con i sogni, ma anche con gli incubi. Non sapendo se si tratti di sognare o di patire un incubo, speriamo che il risveglio sopraggiunga presto, per non subire oltre il fascino di una Jennifer Lopez, che, con moderno cipiglio e superiorità, offre uno squarcio di luce nell’immaginario degli oscurantisti cattolici.

 

 

 

Print Friendly
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • Come può nascere una nuova crisi

      deutsche-bank di Luca Lippi. La Deutsche Bank è una banca decotta, salvata più volte con i soldi degli istituti europei. E' la stessa che nel 2011 aveva cominciato a vendere i titoli di stato Italiani. Nonostante tutto è riuscita, col favore dell’ingerenza del governo tedesco, a imporre a tutte le altre banche - comprese quelle italiane, che hanno molti investimenti in titoli di stato del proprio Paese - di deprezzarli in bilancio e di ripianare le perdite potenziali non appena questi titoli perdono di valore in Borsa anche se non li vendono. Devono coprire le perdite e mettere le mani nella tasca come se avessero perso realmente soldi (di fatto raddoppiando la perdita), mentre la Deutsche Bank non deve fare nulla. Questa è una asimmetria piuttosto evidente per essere ignorata Leggi il seguito… 

    • L’Unione debole nutre i violenti

      assalto-a-sede-ue2 di Gian Micalessin. Spiegare un fatto senza precedenti come il tentato assalto di ieri alle sedi Ue di Bruxelles con la violenza dell'estrema destra è improprio e riduttivo. Quell'esplosione di violenza, accompagnata dalla presenza di oltre 5mila manifestanti, è la dimostrazione di come il malessere verso l'Unione Europea cresca di giorno in giorno. E come questo malessere raggiunga il suo apice quando ci sono in ballo questioni come la sovranità nazionale e i migranti Leggi il seguito… 

    • La famiglia soffre di mononucleosi

      famiglia di Marcello Veneziani. La famiglia mononucleare. Ma che vuol dire? Spiegano seri sociologi, economisti, statistici e antropologi che sta per famiglia con un solo elemento. Ma siete scemi? La famiglia-tipo era di almeno quattro elementi, poi fu coppia, ora uno solo. È come dire: i quattro moschettieri erano tre ma ne ricordo solo due: d’Artagnan… Oppure c’è la famiglia tiraemolla per tutti i gusti: allargata, allungata, trasversale, incrociata, infrociata, a pallini, ecc. Leggi il seguito… 

    • Strasburgo, una riflessione: il terrorismo non è buddista, confuciano o cristiano

      islam di Agostino Nobile. L’ultimo attentato terroristico avvenuto in un mercatino di Natale di Strasburgo, pur sconvolgente, per i governi europei sembra l’ennesimo incidente di percorso. Per i media e i politici progressisti tutti i terroristi hanno un passato costellato di piccoli crimini. Mai una volta li hanno definiti come autentici fedeli della dottrina islamica. Leggi il seguito… 

    Eventi

    Ancora nessun post.