News dalla rete
  • L’italo-comunismo nacque cent’anni fa e non è morto

    di Marcello Veneziani. Cosa è vivo oggi del comunismo? La sua mentalità. La sinistra dem, liberal e radical ha ereditato dal Pci la presunzione di diversità e superiorità; la pretesa di giudicare il mondo senza essere giudicati; il razzismo etico, forma aberrante di suprematismo; l’egemonia della casta, l’Intellettuale Collettivo che decreta i valori e i disvalori della società. L’ideologia si è fatta etica e biopolitica. PC è ora la sigla di Politically Correct. Quel codice, derivato dal comunismo e dal giacobinismo, trasformò la sinistra in partito delle classi agiate, del potere global e degli apparati, degli intellettuali e dei magistrati Leggi il seguito…

  • L’allarme di Müller: il Papato corre un grave pericolo

    di Riccardo Cascioli. Grazie anche al potere dei media si è creata ormai una notevole confusione nella Chiesa riguardo al significato del Papato. Da una parte la rinuncia di Benedetto XVI ha dato l'idea dell'esistenza di "due Papi", cosa che non è assolutamente concepibile. E dall'altra papa Francesco, tra relativizzazioni del ruolo e "cambi di paradigma", rischia di predicare «una fratellanza umana senza Gesù Cristo» e intavolare un dialogo con l'islam all'insegna del relativismo religioso. Necessario ritrovare il carattere Cristocentrico del Papato. Il cardinale Gerhard L. Müller pubblica un intervento sul vero significato del Papato. Leggi il seguito…

  • Rieccoli Caino D’Alema e Abele Veltroni

    di Marcello Veneziani. Rieccoli. Caino e Abele, Romolo e Remo, i fratelli coltelli della sinistra. A cent’anni esatti dalla nascita in Italia del Partito comunista riemergono dal passato due figure chiave della sinistra: Massimo D’Alema e Walter Veltroni. Di D’Alema si narra che sotto la sua attività vinicola, sia ancora aleggiante sul governo in carica, con tre ministri di sua fiducia (Gualtieri, Speranza e Amendola), un suo uomo come super-commissario al Malessere generale (Arcuri), e lui stesso nel ruolo di consigliere occulto di Giuseppe Conte. Leggi il seguito…

  • Soccorso CEI a Conte, così si diventa Chiesa di Stato

    di Stefano Fontana. Il dichiarato appoggio della Chiesa italiana ai tentativi del presidente del Consiglio Conte di perpetuare il suo governo va contro la ragione politica e contro le esigenze della fede cattolica nei confronti della politica. Significa anche sostenere che questo governo - fortemente anti-cattolico nelle sue politiche - ha fatto bene le cose e continuerà a farle bene. Giudizio assurdo, viste le mancanze, l'incapacità e il radicalismo anti-vita e anti-famiglia dimostrati dall'esecutivo. Leggi il seguito…