METODO BILLINGS: metodo naturale di gestione della… felicità di coppia

Billings immagine iniziale

di Maria Dolores Agostini*

È proprio vero, a tutto c’è rimedio, in particolar modo voglio proporre l’antidoto naturale che risolve ogni problema di coppia, la panacea, stop surrogati ad effetto placebo: il metodo Billings. La magia non c’entra nulla, al massimo scintille e saette di luce illumineranno il vostro sguardo rinnovato dopo aver provato. Si, l’unica clausola infatti è provare per credere. 

Tutto comincia con la decisione di volersi bene in senso assoluto, inteso come affetto per la nostra stessa persona e “affetto condiviso” per il nostro giardino privato. La scelta del metodo Billings mette d’accordo tutti: chi ha a cuore il proprio credo religioso non dovrà scendere a compromessi compromettenti eterodossi; gli uomini e donne di scienza si compiaceranno di sperimentare la perfezione dell’anatomia e della fisiologia umana; vegetariani e vegani saranno al sicuro: l’unica carne con cui avranno contatto sarà quella del partner (sapevate che nei profilattici c’è la caseina?); chi è guidato da fervore ecologista accenderà il semaforo verde.

Dir che se ne voglia, protagonista è la coppia, attraverso la donna, in ogni fase della vita fertile e in ogni situazione: cicli irregolari, stress, allattamento, premenopausa etc… L’innovazione sta nella cosa più vecchia del mondo: nella società odierna 2.0 c’è urgente bisogno di ritornare alla realtà, al rapporto sessuale carnale. Quale antidoto migliore dunque per le coppie in crisi? In un mondo dal divorzio facile la soluzione è qui? Sfido il metodo Billings, sì, in parte sicuramente.

Il libertinismo sessuale, la pornografia, ma per prima la contraccezione, hanno portato a snaturare l’atto sotto più aspetti: in primis a livello concettuale ponendo un setto tra unione e procreazione, con conseguenze sulla qualità del rapporto e sull’empatia generata oltre al discorso etico, e San Giovanni Paolo II affermava con autorevolezza che quando l’amplesso è aperto alla vita vi è “comunione sessuale”, quando esso non lo è, c’è solo “unione sessuale”.

Il metodo Billings ricuce lo squarcio, restaura la profondità degli incontri. Dal punto di vista pratico il profilattico esclude la spontaneità e penalizza il piacere, la pillola e i contraccettivi ormonali abbassano notevolmente la libido, appiattendo il desiderio femminile, oltre ad avere effetti collaterali a breve e rischi a lungo termine, la spirale contraccettiva-abortiva atrofizza l’endometrio, si rischiano gravidanze extrauterine, infiammazione pelvica etc… tutte caratteristiche che concorrono a rendere macchinoso e artificioso l’incontro. Coloro che sono adusi alla pratica del coito interrotto ad esempio, si ritrovano, consenzienti, inconsapevolmente divisi dopo l’unione dei sessi.

Billings - talamo

Con il metodo Billings il talamo torna in auge a beneficio dell’armonia di coppia, i due si ritrovano nella vera comunione sessuale, si rinnova lo slancio amoroso, si rinsalda l’unione, cose non immaginabili da chi non ha mai vissuto il dono della sessualità in questo modo, in piena libertà!

Il metodo dell’ovulazione Billings infatti permette di riconoscere il periodo fertile femminile attraverso l’osservazione quotidiana del sintomo del muco prodotto naturalmente dalla cervice e relativa annotazione. Tutto qui. Il muco infatti è un amico fedele, un indicatore di fertilità preciso e puntuale, perchè tale secrezione è in stretta relazione con gli eventi ormonali e da essi è condizionata la sua produzione, motivo per cui costituisce anche un tassello fondamentale nell’autodiagnostica e prevenzione.

Per evitare il concepimento dunque si dovrà rispettare qualche giorno di astinenza, occasione per la coppia per dialogare ad altro livello, e usare invece tutti i giorni infertili perchè i loro abbracci possano “raccogliere il dramma dell’esistenza e lasciarsi aprire da questa passione forte come l’abisso” come scrive Hadjhadj, senza dividere il significato unitivo-procreativo che è il significato e significante del rapporto stesso.

Il duplice uso del metodo permette, a chi lo desidera, di prendere di mira il giorno di massima fertilità e scoccare con cognizione di causa la freccia al fine di avere il massimo delle probabilità di concepire, così da riempiere la casa: la donna è abitabile! In questi termini è difficile “fare un figlio per sbaglio”, come si suol dire, perchè ogni giorno so se il rapporto può aprire alla vita e, dalle parole di John Billings che ha studiato il metodo dandogli il nome, “il grado di successo di un qualsiasi metodo naturale per la regolazione della fertilità dipende dalla misura in cui consente ai coniugi di essere felici, sia nel rapporto di coppia sia con i figli”.

__________________________

*La Dott. Ing. Maria Dolores Agostini

è insegnante di metodo Billings a Urbino (PU)

e gestisce la pagina facebook promozionale dei metodi naturali “Il Mirabile Periodo“.

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • Giuseppe Toniolo sulle dottrine socialistiche: antichità e medioevo

      di Silvio Brachetta. Thomas Stark, docente di filosofia all’Università di St. Pölten in Austria, ha dichiarato che «il socialismo non è qualcosa che si è appena verificato nel XVIII e XIX secolo, come molti credono», ma «è una tentazione costante, un problema costante nella storia umana»[1]. La tesi è ripresa da un lavoro[2] di Igor’ Šafarevič, matematico e dissidente russo. In realtà, assieme ad altri[3], ne aveva già trattato Giuseppe Toniolo, molti anni prima, in un suo breve studio sul socialismo[4]. La sua tesi è semplice: lo spirito del socialismo pervade tutta la storia, come «patologia sociale», che si contrappone all’«ordine sociale», naturale e cristiano[5]. Leggi il seguito…

    • Il disagio di dirsi italiani

      di Marcello Veneziani. Confesso che mi trovo a disagio a vivere in questa fase nel nostro Paese, che esito a chiamare Italia; mi vergogno nel vedere questo spettacolo di saltimbanchi e di cialtroni vendicativi e giustificarlo col suo rovescio, che è finita l’epoca dell’odio e della cattiveria, ora arrivano i buoni e l’umanità. Confesso che mi vergogno da italiano nel vedermi rappresentato all’estero da un avvocato saltafossi, venuto dal vaffanculismo e approdato al paraculismo, premier nel vaniloquio e nelle citazioni farlocche per far capire in mezzo a tanti ignoranti che lui ha studiato; e cita ovvietà sconcertanti, del tipo “Hannah Arendt dice che in politica esistono i pregiudizi”. La banalità del tale… Leggi il seguito…

    • Ora la politica torni ad essere “di parola”!

      di Carlo Mascio. Ecco, ora più che mai, a bocce quasi ferme, una riflessione dovrebbe sorgere spontanea: in politica che fine ha fatto il “potere della parola”? E si, perché praticamente tutti, ma proprio tutti, in questa pazza crisi agostana hanno dovuto rimangiarsi parole o dichiarazioni pronunciate su questo o quel partito o su questa o quella persona. Ma la missione della politica richiede una precondizione necessaria da rispettare: garantire una coerenza tra ciò che si promette e ciò che si realizza. La fiducia (e dunque il consenso) fiorisce solo (e bene) in questo processo: coerenza tra parole e fatti. Tutto questo perché le parole hanno un valore e, quando vengono pronunciate, producono sempre un effetto e molte volte questo effetto è la fiducia da parte di chi ascolta. Ecco perché a chi fa politica sono richieste, a maggior ragione, chiarezza e sincerità, fino in fondo. Leggi il seguito…

    • Così PD e M5S preparano la svolta sulla cannabis

      di Giulio Sibona. Ora che la maggioranza di Governo comprende tutta l’ala sinistra del parlamento: 5 stelle, PD e LeU, si è ritrovata nuova unità di intenti sulla liberalizzazione del consumo delle droghe, a partire dalla cannabis, e sbocciano letteralmente nuove proposte, nove. Per la coalizione di sinistra in effetti è sempre stato un mantra la legalizzazione di tutta la catena dalla produzione al consumo personale, l’aggiunta del M5S lungi dal creare scompiglio, aumenta le possibilità e ci illumina sulla loro reale essenza Leggi il seguito…

    Eventi

    Ancora nessun post.