METODO BILLINGS: metodo naturale di gestione della… felicità di coppia

Billings immagine iniziale

di Maria Dolores Agostini*

È proprio vero, a tutto c’è rimedio, in particolar modo voglio proporre l’antidoto naturale che risolve ogni problema di coppia, la panacea, stop surrogati ad effetto placebo: il metodo Billings. La magia non c’entra nulla, al massimo scintille e saette di luce illumineranno il vostro sguardo rinnovato dopo aver provato. Si, l’unica clausola infatti è provare per credere. 

Tutto comincia con la decisione di volersi bene in senso assoluto, inteso come affetto per la nostra stessa persona e “affetto condiviso” per il nostro giardino privato. La scelta del metodo Billings mette d’accordo tutti: chi ha a cuore il proprio credo religioso non dovrà scendere a compromessi compromettenti eterodossi; gli uomini e donne di scienza si compiaceranno di sperimentare la perfezione dell’anatomia e della fisiologia umana; vegetariani e vegani saranno al sicuro: l’unica carne con cui avranno contatto sarà quella del partner (sapevate che nei profilattici c’è la caseina?); chi è guidato da fervore ecologista accenderà il semaforo verde.

Dir che se ne voglia, protagonista è la coppia, attraverso la donna, in ogni fase della vita fertile e in ogni situazione: cicli irregolari, stress, allattamento, premenopausa etc… L’innovazione sta nella cosa più vecchia del mondo: nella società odierna 2.0 c’è urgente bisogno di ritornare alla realtà, al rapporto sessuale carnale. Quale antidoto migliore dunque per le coppie in crisi? In un mondo dal divorzio facile la soluzione è qui? Sfido il metodo Billings, sì, in parte sicuramente.

Il libertinismo sessuale, la pornografia, ma per prima la contraccezione, hanno portato a snaturare l’atto sotto più aspetti: in primis a livello concettuale ponendo un setto tra unione e procreazione, con conseguenze sulla qualità del rapporto e sull’empatia generata oltre al discorso etico, e San Giovanni Paolo II affermava con autorevolezza che quando l’amplesso è aperto alla vita vi è “comunione sessuale”, quando esso non lo è, c’è solo “unione sessuale”.

Il metodo Billings ricuce lo squarcio, restaura la profondità degli incontri. Dal punto di vista pratico il profilattico esclude la spontaneità e penalizza il piacere, la pillola e i contraccettivi ormonali abbassano notevolmente la libido, appiattendo il desiderio femminile, oltre ad avere effetti collaterali a breve e rischi a lungo termine, la spirale contraccettiva-abortiva atrofizza l’endometrio, si rischiano gravidanze extrauterine, infiammazione pelvica etc… tutte caratteristiche che concorrono a rendere macchinoso e artificioso l’incontro. Coloro che sono adusi alla pratica del coito interrotto ad esempio, si ritrovano, consenzienti, inconsapevolmente divisi dopo l’unione dei sessi.

Billings - talamo

Con il metodo Billings il talamo torna in auge a beneficio dell’armonia di coppia, i due si ritrovano nella vera comunione sessuale, si rinnova lo slancio amoroso, si rinsalda l’unione, cose non immaginabili da chi non ha mai vissuto il dono della sessualità in questo modo, in piena libertà!

Il metodo dell’ovulazione Billings infatti permette di riconoscere il periodo fertile femminile attraverso l’osservazione quotidiana del sintomo del muco prodotto naturalmente dalla cervice e relativa annotazione. Tutto qui. Il muco infatti è un amico fedele, un indicatore di fertilità preciso e puntuale, perchè tale secrezione è in stretta relazione con gli eventi ormonali e da essi è condizionata la sua produzione, motivo per cui costituisce anche un tassello fondamentale nell’autodiagnostica e prevenzione.

Per evitare il concepimento dunque si dovrà rispettare qualche giorno di astinenza, occasione per la coppia per dialogare ad altro livello, e usare invece tutti i giorni infertili perchè i loro abbracci possano “raccogliere il dramma dell’esistenza e lasciarsi aprire da questa passione forte come l’abisso” come scrive Hadjhadj, senza dividere il significato unitivo-procreativo che è il significato e significante del rapporto stesso.

Il duplice uso del metodo permette, a chi lo desidera, di prendere di mira il giorno di massima fertilità e scoccare con cognizione di causa la freccia al fine di avere il massimo delle probabilità di concepire, così da riempiere la casa: la donna è abitabile! In questi termini è difficile “fare un figlio per sbaglio”, come si suol dire, perchè ogni giorno so se il rapporto può aprire alla vita e, dalle parole di John Billings che ha studiato il metodo dandogli il nome, “il grado di successo di un qualsiasi metodo naturale per la regolazione della fertilità dipende dalla misura in cui consente ai coniugi di essere felici, sia nel rapporto di coppia sia con i figli”.

__________________________

*La Dott. Ing. Maria Dolores Agostini

è insegnante di metodo Billings a Urbino (PU)

e gestisce la pagina facebook promozionale dei metodi naturali “Il Mirabile Periodo“.

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • La riserva indiana dei non garantiti

      di Claudio Togna. Del genocidio dei nativi americani conosciamo attraverso film e libri che hanno alimentato un’epopea dai tratti mitici la descrizione fattane dai vincitori ma poco conosciamo, se non da qualche tempo e grazie alle opere di qualche intellettuale coraggioso, della stessa storia vista dalla parte delle vittime così come loro l’hanno vissuta. Il dualismo, che ha portato ad un sostanziale genocidio, è stato tra due strutture archetipiche: l’uomo bianco civilizzato e con “garanzia di diritti” da un lato ed il nativo selvaggio e “non garantito” dall’altro. Leggi il seguito…

    • Sanità, vaccini e finalismo della natura

      Dottrina sociale di Stefano Fontana. Chi desidera assumere la visione della Dottrina sociale della Chiesa per vedere la realtà e intervenire in modo adeguato su di essa, non può assumere la visione oggi prevalente del determinismo, ma quella propria della filosofia cristiana del finalismo. Leggi il seguito…

    • Aiuto, si è ristretta l’intelligenza

      di Marcello Veneziani. Ragazzi, si sta accorciando il Quoziente Intellettivo. L’intelligenza si restringe, il regresso colpisce le menti. E non si tratta di una tesi avanzata da reazionari antimoderni. Una denuncia di Cristophe Clavé ci ha messo la pulce nel cervello. “Il QI medio della popolazione mondiale era sempre aumentato – scrive lo studioso di strategie d’impresa- nell’ultimo ventennio è invece in diminuzione, a partire dai paesi più sviluppati”. Leggi il seguito…

    • Una fede senza compromessi. Appunti per la Chiesa

      di Alberto Maria Careggio*. «Se si pensasse di rivitalizzare la Chiesa italiana ispirandosi a quella tedesca sempre più attratta dal modello protestante, s’importerebbe un virus mortifero. Facinorosi avventurieri del "nuovo ad ogni costo" hanno distrutto tutto: Dio e l’uomo». In vista del Sinodo della Chiesa italiana, la Bussola ospita la riflessione del vescovo emerito di Sanremo, Alberto Maria Careggio. «La nostra epoca è tornata pagana, dovremmo riprendere la predicazione di San Paolo, che non faceva sconti a nessuno e non ha tradito Gesù con compromessi». Leggi il seguito…