francescani

Proponiamo la recita di una Novena per l’Istituto dei Francescani dell’Immacolata: dal 29 novembre al 7 dicembre. 

Offriamo questa novena all’Immacolata chiedendoLe di liberarci presto dalla persecuzione che si è scatenata sull’Istituto dei Frati e Suore Francescani dell’Immacolata. Preghiamo per la fazione dei frati che hanno tentato di cambiare il governo dell’Istituto, aprendo, in tal modo, la strada della divisione interna, piuttosto che decidere dignitosamente di uscire dall’Istituto religioso cui appartenevano e del quale non condividevano più lo spirito.

Novena all’Immacolata

Dal 29 novembre al 7 dicembre

  1. Eccoci ai tuoi santissimi piedi, o Vergine Immacolata. Ci rallegriamo grandemente con Te, che fin dall’eternità fosti eletta Madre del Verbo Eterno e preservata dalla colpa originale. Ringraziamo e benediciamo la Santissima Trinità che Ti ha arricchita di questi privilegi nella tua Concezione. Ti supplichiamo umilmente di impetrarci la grazia di vincere quei tristi effetti che in noi ha prodotto il peccato originale. Fa’ che noi li superiamo e mai lasciamo di amare il nostro Dio.

Ave Maria…
Vergine Immacolata, prega per noi!

  1. O Giglio immacolato di purità, Vergine Maria, ci congratuliamo con Te che sin dal primo istante della tua Concezione sei stata arricchita di grazia e dell’uso perfetto di ragione. Ringraziamo ed adoriamo la Santissima Trinità che Ti ha elargito doni sublimi. Ci confondiamo dinanzi a Te nel vederci così poveri di virtù. Tu che così pienamente fosti ricolma di celeste grazia fanne partecipe anche l’anima nostra e facci ricchi di tesori del tuo Immacolato Concepimento.

Ave Maria…
Vergine Immacolata, prega per noi!

  1. O mistica Rosa di purità, Immacolata Maria, ci rallegriamo con Te che hai gloriosamente trionfato sul demonio e che sei stata concepita senza peccato originale. Ringraziamo e lodiamo con tutto il cuore la Santissima Trinità che Ti ha concesso tale privilegio; Ti supplichiamo di ottenerci la forza di superare ogni insidia del maligno e non macchiare col peccato l’anima nostra. Aiutaci sempre e fa che con la tua protezione portiamo vittoria sui comuni nemici dell’eterna nostra salvezza.

Ave Maria…
Vergine Immacolata, prega per noi!

  1. O Specchio di Santità, Immacolata Maria Vergine, noi godiamo nel vedere che sono state infuse in Te, sin dalla tua Concezione, le più sublimi virtù e tutti i doni dello Spirito Santo. Ringraziamo e lodiamo la Santissima Trinità che Ti ha favorito con questi privilegi e Ti supplichiamo, o Madre benigna, di ottenerci la pratica delle virtù e renderci così degni di ricevere i doni e la grazia dello Spirito Santo.

Ave Maria…
Vergine Immacolata, prega per noi!

  1. O Aurora rilucente di bellezza, Vergine Maria, ci congratuliamo con Te del mistero del tuo Immacolato Concepimento che è stato principio di salvezza di tutto il genere umano e il giubilo di tutto il mondo. Ringraziamo e benediciamo la Santissima Trinità che ha così magnificato e glorificato la tua persona. Ti supplichiamo di ottenerci la grazia di saper trovare profitto dalla Passione e Morte del tuo Gesù, perché non sia per noi inutile il Sangue sparso sulla Croce, ma viviamo santamente e ci salviamo.

Ave Maria…
Vergine Immacolata, prega per noi!

  1. O Stella splendidissima di luce, Immacolata Maria, ci rallegriamo con Te perché il tuo Immacolato Concepimento ha recato un gaudio grandissimo a tutti gli Angeli del Paradiso. Ringraziamo e benediciamo la Santissima Trinità che Ti ha arricchito di così bel privilegio. Fa’ che noi entriamo un giorno a prendere parte a questa gioia, e possiamo in compagnia degli Angeli lodarti e benedirti in eterno.

Ave Maria…
Vergine Immacolata, prega per noi!

  1. O Tempio santo di Dio, Immacolata Maria, ci rallegriamo con Te e Ti ammiriamo perché nel momento della tua Concezione sei stata confermata in grazia e resa impeccabile. Ringraziamo ed esaltiamo la Santissima Trinità che ha contraddistinto solo Te con questo particolare privilegio. Impetraci, o Vergine Santa, un totale e continuo odio al peccato. Fa’ che piuttosto moriamo, anziché commetterlo nuovamente.

Ave Maria…
Vergine Immacolata, prega per noi!

  1. O Sole senza macchia, Vergine Maria, ci congratuliamo con Te e godiamo perché nella tua Concezione Ti è stata conferita da Dio una grazia maggiore e più abbondante che non ebbero insieme tutti gli Angeli e tutti i Santi. Ringraziamo ed ammiriamo la somma liberalità della Santissima Trinità che Ti ha elargito questo privilegio. Fa’ che corrispondiamo alla grazia divina e mai ne abusiamo; cambiaci il cuore e fa che fin d’ora incominci il nostro ravvedimento.

Ave Maria…
Vergine Immacolata, prega per noi!

  1. O Luce viva di santità ed esempio di purità, Immacolata Vergine e Madre Maria, Tu appena concepita adorasti profondamente Iddio e Lo ringraziasti perché per mezzo tuo, sciolta la maledizione antica, veniva la piena benedizione sopra i figli di Adamo. Fa’ che questa benedizione accenda nel nostro cuore l’amor di Dio. Tu infiammalo perché Lo amiamo costantemente per poi goderLo eternamente in Paradiso.

Ave Maria…
Vergine Immacolata, prega per noi!

Nel giorno della Solennità (8 dicembre):

Vergine Immacolata, che piacesti al Signore e ne diventasti la Madre, riguarda benigna noi miseri che imploriamo il tuo potente patrocinio. Il maligno serpente, contro cui fu scagliata la prima maledizione, continua purtroppo a combattere e insidiare i miseri figli di Eva. O benedetta Madre nostra, nostra Regina e Avvocata che fin dal primo istante del tuo concepimento schiacciasti il capo del nemico, accogli le preghiere che, uniti con Te in un cuor solo, Ti raccomandiamo di presentare al Trono di Dio, perché non cediamo mai alle insidie che ci vengono tese, così che tutti arriviamo al Porto della Salvezza e fra tanti pericoli, la Chiesa e la Società cristiana, cantino ancora una volta l’inno della liberazione, della vittoria e della pace. Amen!
(San Pio X)

Print Friendly
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • La legge dell’Alabama? Ancora ingiusta, ma è un passo avanti

      alabama-vs-roe-wade di Tommaso Scandroglio. Il testo di legge in materia di aborto che ha ricevuto la firma del governatore dell’Alabama Kay Ivey, e la cui entrata in vigore è prevista tra sei mesi, riporta il seguente titolo: “Legge dell’Alabama per la tutela della vita umana”. Il titolo corrisponde al contenuto della legge? In altri termini: si tratta di una legge giusta, posta a tutela della vita del nascituro, o ingiusta? La risposta è la seguente: questa legge è intrinsecamente ingiusta, seppur sia una proposta meno ingiusta rispetto alla legge tuttora vigente in Alabama e rispetto ad altre leggi sull’aborto. Per provarlo andiamo ad esaminare per sommi capi l’articolato di legge Leggi il seguito… 

    • Dimmi che parole usi e ti dirò in cosa credi

      dom-giulio-meiattini Dottrina Sociale di Stefano Fontana. Giulio Meiattini, benedettino, è professore al Sant’Anselmo di Roma e sulla rivista francese “Catholica”, diretta da Bernard Dumont, scrive cose piuttosto interessanti. Nel fascicolo n. 143 ora in distribuzione, egli si occupa dei “silenzi” nella Chiesa di oggi, ossia delle parole che non vengono più adoperate assieme ai relativi concetti dato che, come diceva Aristotele, “i nomi sono segni dei concetti”. Leggi il seguito… 

    • Il Risucchio

      zingaretti_dimaio di Marcello Veneziani. Cosa sta succedendo ai grillini? Non c’è giorno che Giggino Di Maio non accentui l’antagonismo contro la Lega, accusandola di slittare a destra. Non c’è giorno che i grillini non difendano norme e proposte che hanno una chiara valenza di sinistra, e spesso di sinistra radicale: sui migranti, sui rom, sulla legalizzazione della droga, sullo spirito forcaiolo, per non dire del pauperismo e delle leggi assistenziali. Leggi il seguito… 

    • Gli Scritti su Etica, Famiglia e Vita del cardinale Caffarra

      carlo-caffarra di Alessandro Cortese. Gli ultimi tempi si sono caratterizzati per una serie impressionante di attacchi alla famiglia e alla vita umana a livello legislativo e prima ancora culturale. All’interno del mondo cattolico si sono levate voci che hanno denunciato questa situazione, e una delle più autorevoli è stata sicuramente quella del card. Carlo Caffarra (1938-2017), che ha difeso in modo appassionato la verità sull’uomo alla luce della fede e della retta ragione. Egli è stato, infatti, nel 1981 fondatore e primo preside del Pontificio Istituto Giovanni Paolo II per gli studi su Matrimonio e Famiglia, che doveva aiutare i cristiani a riscoprire la centralità della famiglia nella Chiesa e nella società. Leggi il seguito… 

    Eventi

    Ancora nessun post.