Quando la famiglia è un valore: Mogli e Mamme per vocazione

Nella nostra società essere moglie e mamma, ed esserlo in modo fiero e consapevole, non è un’attitudine da dare per scontata. Il numero di matrimoni che finiscono e il preoccupante calo del numero di figli per donna sono un chiaro segnale in tal senso. Eppure, nonostante il panorama non sia dei più rosei, non bisogna darsi per vinti perché dei segnali positivi ci sono!

Un esempio è costituito da Mogli e Mamme per vocazione, un’avventura tutta al femminile iniziata nel luglio del 2013. Il gruppo 2.0 d’ispirazione cattolica, nato mettendo a frutto le potenzialità aggregative di Facebook, registra oltre 1.000 iscritti sulla Pagina ufficiale e circa 1.500 membri nel Gruppo chiuso. Gruppo nelle cui note informative si legge: “Questo spazio è per te, donna cattolica sposata, moglie per amore e per vocazione. Per te che sei convinta, con la scelta di amare il tuo sposo, di aver risposto alla chiamata di Dio per te e per la tua vita. Per te, che cerchi di attuare ogni giorno la chiamata all’Amore a cui hai detto ‘Sì’, amando rispettando e onorando lo sposo che Dio ti ha messo a fianco. Per te che tenti, magari con fatica e lottando contro le tue debolezze, di essere fedele all’immagine dell’Amore che ci ha donato Cristo, sposo della sua Chiesa. Per te che a volte ti guardi intorno spaesata, scoprendo che nel mondo di oggi, la ‘fedeltà per sempre’ è vissuta più come un peso, che come una grazia di Dio. Questo spazio è per te, che sei mamma, e desideri rispondere non solo ai bisogni materiali e valoriali dei tuoi figli, ma vuoi dare risposta alla loro sete di infinito, che è propria di ogni essere umano, trasmettendo loro la fede cattolica e educandoli fin da piccoli ad amare e a scegliere Dio. Per te che a volte ti chiedi in che genere di mondo saranno costretti a crescere i tuoi figli, ma non ti rassegni e continui a sperare che intorno a te esistano altre mamme, altre famiglie che insegnino ai propri figli la Fede, la Speranza e l’Amore. In questo gruppo potrai trovare uno spazio in cui condividere le tue gioie e le tue speranze, le tue fatiche e i tuoi timori. Troverai forse consigli, o magari potrai darne tu, ma sicuramente troverai incoraggiamento e sostegno per vivere con gioia la tua impegnativa e particolare vocazione nel mondo!”.

Recentemente Mogli e Mamme per vocazione ha anche dato vita a un ricco sito internet, dove è possibile trovare “idee, risorse e consigli per donne cattoliche sposate”: si va dai suggerimenti pratici su come migliorare la propria vita di coppia ed educare i figli, alle riflessioni di natura teorica e spirituale.

Inoltre, è di questi giorni la pubblicazione del M&M #1 film, un simpatico video di cui vi proponiamo la visione

Essere moglie e madre è un compito impegnativo e che comporta un’oblazione di sé in favore del prossimo, spesso anche a scapito dei propri desideri e delle proprie esigenze. Tuttavia è proprio nella donazione totale di sé, in questo amore incondizionato, che la donna trova la propria realizzazione.

Solo amando è possibile trovare la felicità, provare per credere.

Fonte: Notizie ProVita – http://www.notizieprovita.it/notizie-dallitalia/quando-la-famiglia-e-un-valore-mogli-e-mamme-per-vocazione/

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • La riserva indiana dei non garantiti

      di Claudio Togna. Del genocidio dei nativi americani conosciamo attraverso film e libri che hanno alimentato un’epopea dai tratti mitici la descrizione fattane dai vincitori ma poco conosciamo, se non da qualche tempo e grazie alle opere di qualche intellettuale coraggioso, della stessa storia vista dalla parte delle vittime così come loro l’hanno vissuta. Il dualismo, che ha portato ad un sostanziale genocidio, è stato tra due strutture archetipiche: l’uomo bianco civilizzato e con “garanzia di diritti” da un lato ed il nativo selvaggio e “non garantito” dall’altro. Leggi il seguito…

    • Sanità, vaccini e finalismo della natura

      Dottrina sociale di Stefano Fontana. Chi desidera assumere la visione della Dottrina sociale della Chiesa per vedere la realtà e intervenire in modo adeguato su di essa, non può assumere la visione oggi prevalente del determinismo, ma quella propria della filosofia cristiana del finalismo. Leggi il seguito…

    • Aiuto, si è ristretta l’intelligenza

      di Marcello Veneziani. Ragazzi, si sta accorciando il Quoziente Intellettivo. L’intelligenza si restringe, il regresso colpisce le menti. E non si tratta di una tesi avanzata da reazionari antimoderni. Una denuncia di Cristophe Clavé ci ha messo la pulce nel cervello. “Il QI medio della popolazione mondiale era sempre aumentato – scrive lo studioso di strategie d’impresa- nell’ultimo ventennio è invece in diminuzione, a partire dai paesi più sviluppati”. Leggi il seguito…

    • Una fede senza compromessi. Appunti per la Chiesa

      di Alberto Maria Careggio*. «Se si pensasse di rivitalizzare la Chiesa italiana ispirandosi a quella tedesca sempre più attratta dal modello protestante, s’importerebbe un virus mortifero. Facinorosi avventurieri del "nuovo ad ogni costo" hanno distrutto tutto: Dio e l’uomo». In vista del Sinodo della Chiesa italiana, la Bussola ospita la riflessione del vescovo emerito di Sanremo, Alberto Maria Careggio. «La nostra epoca è tornata pagana, dovremmo riprendere la predicazione di San Paolo, che non faceva sconti a nessuno e non ha tradito Gesù con compromessi». Leggi il seguito…