Cosa vogliono far bere ai nostri figli

 


I Giuristi per la Vita e Notizie pro vita hanno denunciato i prof. che in un liceo romano hanno fatto leggere in classe il libro di Melania Mazzucco, Sei come sei. Nel libro, racconta Claudia Voltattorni sul Corriere, si racconta la storia di una undicenne “figlia di due papà”. Con “scene esplicite di sesso gay”. Il Corriere si guarda bene dal raccontare il contenuto della scena di sesso incriminata (da alcuni), raccomandata (da altri).

E’ questo: un ragazzino “con un guizzo fulmineo” ficca “la testa tra le gambe” del compagno e si infila il suo pene in bocca: “aveva un odore penetrante di urina, e un sapore dolce… inghiottì fino all’ultima goccia e sentì il suo sapore in gola per giorni”.

Così educano i nostri figli: all’idea che due padri sia un bene; che gay sia meglio; che mettersi in bocca il pene di un altro, e berne, se possibile, un po’ di urina, sia un ottimo vaccino anti-omofobico.

A chi non piace il vaccino, né desidera sia inoculato ai suoi figli, non resta che sostenere GpV e Pro Vita nella querela contro i professori del liceo romano. Aiutiamo chi si batte per noi e il futuro dei nostri figli: 

http://www.notizieprovita.it/procedi-step1.php?rel=donazione

 

Print Friendly, PDF & Email
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • L’intervento dell’Arcivescovo Crepaldi su Noa Pothoven e il “coscienzialismo” totalitario

      di Silvio Brachetta. Il «principio di autodeterminazione assoluta», di cui scrive Crepaldi, è collegato al primato del soggetto sull’oggetto, sul quale è intessuta gran parte della filosofia e della teologia moderna. Si tratta di un soggettivismo assoluto, che rovescia i dati del mondo reale sul capriccio della volontà, spesso sganciata dalla ragione. La coscienza, in questo quadro distorto, diventa l’ultimo orizzonte di significato: da luogo metafisico nel quale l’uomo ascolta la voce di Dio e la realizza, essa è trasformata dal soggetto in tribunale esclusivo della volontà umana, che stabilisce cosa sia bene e male sulla base di un desiderio cieco, a prescindere da qualsiasi rivelazione o riferimento trascendente Leggi il seguito…

    • Radio Radicale, la solita truffa ideologica

      di Riccardo Cascioli. Come era prevedibile alla fine i fondi statali per Radio Radicale sono arrivati, grazie anche ai voti della Lega e con il plauso di molti cattolici che contano. Una scelta scriteriata che premia il parassitismo e la cultura della morte. Ed Emma Bonino presenta subito il conto alla Chiesa. Leggi il seguito…

    • Processo ai magistrati

      di Marcello Veneziani. Al di là dei singoli casi e delle specifiche responsabilità, quali sono i mali della magistratura? A parte i mali storici, la quantità impressionante di reati impuniti, le lungaggini dei processi, gli intrecci con la politica, il protagonismo malato dei magistrati e la loro sete di vetrina, non solo politica e mediatica ma anche letteraria e cinematografica, potremmo riassumerli in alcuni filoni Leggi il seguito…

    • Cari partiti, sveglia! Questa è l’occasione perfetta per una riforma della giustizia

      di Centro Studi Livatino. Parla Mantovano, magistrato ed ex parlamentare: “stupirsi è da ipocriti, ma adesso si può finalmente parlare di separazione delle carriere e del riordino di cui la categoria ha bisogno”. Leggi il seguito…

    Eventi

    Ancora nessun post.