Archivi del mese: Aprile 2012

Lucy: una storia vera

Sabato 12 maggio, il giorno precedente alla marcia per la vita, ci sarà un grande convegno sulla vita nascente, presso l’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum (inzio 14.30). Alla fine del convegno verranno premiate alcune personalità distintesi nella testimonianza a favore della vita. Tra queste i genitori di Lucy.

 

L’annuncio di quella vita era l’investitura di un destino imprevisto, diverso e piu’ forte: erano chiamati a proteggere e custodire, ad amare senza condizioni, a spogliarsi di se’ per ritrovare la propria natura profonda in una prova inaspettata e vivificante. Continua a leggere

La Fede e il dubbio

Tra l’uomo che ha fede e l’uomo che non la ha ci dovrebbe essere una differenza fondamentale: che il primo professa una serie di certezze, di Verità indubitabili, non negoziabili, mentre il secondo contrappone a queste certezze il dubbio, talora lo smarrimento. Fede, infatti, significa certezza nell’esistenza di Dio, cioè di un significato, di una Verità, di un Bene assoluto. Questa certezza è presente in chi crede in una religione rivelata, nell’esistenza di un Dio che è sceso incontro all’uomo, in prima persona. Il cattolico è dunque un uomo di solide certezze. Non un uomo “in ricerca della Verità”, come spesso si dice, ma un uomo che la ha già incontrata e che ricerca, invece, con grande fatica, di amarla e di penetrarla sempre di più, certo di non poter mai giungere sino al fondo. Continua a leggere

Cannabis et circenses: i concerti che “addormentano” il dissenso

1maggio

Dopo il concerto per il “Giorno della Terra” siamo giunti al “Concertone” del 1° maggio.

Per Marx la religione era l’oppio dei popoli, ma l’oppio che i popoli devono temere realmente è quello vero, quel mix di droghe e musica che, a partire dal concerto di Woodstock del 1969, ha come scopo quello di addormentare la vera protesta. Continua a leggere

No fede, no matrimonio

«Urge un’efficace azione pastorale per contrastare l’ammissione scontata dei fidanzati al sacramento». Incredibili queste parole del cardinale Coccopalmerio, presidente del Pontificio Consiglio per i Testi legislativi: finalmente Continua a leggere

Recensioni librarie

Due libri da leggere: quello di Roberto De Mattei su Pio IX, e Cornelio Fabbro su Karl Rahner

Il primo:

Come maturò l’appellativo di «Papa liberale» assegnato al beato Pio IX, in realtà strenuo difensore della Tradizione? A questo quesito risponde il Professor Roberto de Mattei nel suo esaustivo studio storiografico Pio IX e la Rivoluzione italiana (Cantagalli 2012, € 16.00, pp. 207). Il primo atto del lungo pontificato di Pio IX (1792-1878), durato 32 anni, fu la concessione (16 luglio 1846) dell’amnistia ad oltre 400 detenuti ed esuli politici. Continua a leggere

Croazia: cosa sta accadendo sulla fecondazione medicalmente assistita.

SITUAZIONE:
Attualmente in Croazia è in vigore la Legge sulla fecondazione medicalmente assistita del 2009, la quale permette la FMA omologa ed eterologa. La legge non permette né il congelamento né la donazione di embrioni, né ammette alla procedura donne che non hanno un partner maschile.

Il nuovo Progetto di legge fornisce soluzioni molto più liberali affermando la necessità di conformare la legislazione della Repubblica di Croazia alle più moderne soluzioni legislative europee in questo settore. Nella sua interezza essa viola la Costituzione della Repubblica di Croazia, la quale afferma: “Ogni essere umano ha diritto alla vita” (art. 21). Continua a leggere

News dalla rete
  • Il Sinodo dell’Amazzonia bypassa Benedetto XVI

    Dottrina Sociale di Stefano Fontana. Benedetto XVI sosteneva che le religioni del mito, le religioni pagane, erano forme umane di esorcizzazione del pericolo dell’esistenza, tramite la protezione di qualche divinità contro altre divinità. La religione cristiana invece è la religione del Logos. Le religioni dei popoli indigeni citate nell'Instrumentum laboris del Sinodo dell'Amazzonia hanno tutte le caratteristiche che Ratzinger attribuiva alle religioni del mito Leggi il seguito…

  • Poveri migranti: ostaggi sì, ma del cinismo buonista

    di Andrea Zambrano. La Cedu respinge il ricorso della Sea Watch3, che vuole a tutti i costi sbarcare i 43 clandestini a Lampedusa. L'obiettivo non è umanitario, ma politico: dimostrare che Salvini si può battere. E il video diffuso ieri dalla ong è la prova della strumentalizzazione di questi poveretti per interessi di bottega: usarli come "scudi umani", giocando sulla loro pelle, con emotività e attraverso bugie mediatiche, non è affermare il loro rispetto, ma la loro futura solitudine. E' questa la cinica danza macabra buonista che le ong alimentano, la Sinistra sostiene e la Chiesa scambia per carità. Leggi il seguito…

  • Aborto o omicidio? Il cieco travaglio della Cassazione

    di Tommaso Scandroglio. I giudici, per avvalorare la tesi che il bambino nascente è come noi e non come un feto qualsiasi, indicano l’esistenza di un “quadro normativo e giurisprudenziale italiano ed internazionale di totale ampliamento della tutela della persona e della nozione di soggetto meritevole di tutela, che dal nascituro e al concepito si è poi estesa fino all'embrione”. Se è soggetto di diritto anche il concepito salta la distinzione giuridica tra omicidio colposo e aborto colposo e dunque anche, più semplicemente, tra omicidio e aborto, perchè anche l’aborto sarebbe un omicidio, solo compiuto prima della nascita. E dunque, a dar retta al senso di questa affermazione, la legge 194 dovrebbe essere dichiarata incostituzionale. Parimenti potremmo usare le stesse argomentazioni articolate dalla Cassazione per chiedere l’abrogazione della legge 194. Perché non usare questa sentenza a nostro favore? Leggi il seguito…

  • Il vescovo di Vicenza, il non giudicare e la DSC

    Dottrina Sociale di Stefano Fontana. Un nuovo capitolo della storia del “non giudicare” è stato scritto dal vescovo di Vicenza Beniamino Pizziol in relazione al Gay Pride tenutosi di recente in quella città. Monsignor Pizziol ha isistito su tre punti. Leggi il seguito…

Eventi

Ancora nessun post.