Il figlio (nascosto) di Emma Bonino

Intervistata dal settimanale Di Più, Emma Bonino si lascia andare ad una dichiarazione impegnativa: “Non ho mai avuto il coraggio di prendere un impegno per sempre. E un figlio è l’unica cosa che è davvero per sempre. Ad un certo punto della mia vita però l’ho anche cercato un figlio” (Di Più 1/07/08, p.36). Che la celebre leader radicale non amasse impegni duraturi, potevamo anche immaginarlo, ma per il resto stentiamo a credere alle nostre orecchie, eppure – salvo rimaneggiamenti truffaldini – queste sono proprio le parole della Emma nazionale.
Chissà se pensava al figlio come ad “un impegno per sempre”, Emma Bonino, mentre praticava aborti armeggiando con pompe di bicicletta, spudorata al punto di farsi persino immortalare, al pari di un eroina intenta ad ultimare la propria impresa.
Chissà – rimanendo in tema – se la Nostra pensava sempre all’importanza di un figlio quando si batteva per la legalizzazione dell’aborto procurato, concretizzatasi in una Legge, la 194, che totalizza 3323 parole organizzate in 22 articoli, tra le quali, combinazione, manca proprio il termine “figlio”.
A chiarirci l’idee è la diretta interessata. Infatti, sempre nella sopraccitata intervista, Emma Bonino chiarisce:”Un figlio è un rimpianto che non ho”.
Meno male, che spavento ci eravamo presi!
Print Friendly
Be Sociable, Share!
    News dalla rete
    • Se la fede si riduce a sentimento

      negri         di Paolo Facciotto da "La Nuova Bussola Quotidiana" «Chiamiamo le cose con il loro nome, Lutero non voleva riformare, ma ha obiettivamente demolito la Chiesa. Ha ridotto la fede a sentimento e soppresso la realtà ecclesiale nella sua sacramentalità. E' inesatto e parziale dire che è stato un riformatore non capito». Sono parole di monsignor Luigi Negri, che domenica sera al cinema Tiberio di Rimini ha presentato in un affollato incontro pubblico il suo ultimo libro, la nuova edizione aggiornata di "False accuse alla Chiesa. Quando la verità smaschera i pregiudizi", editore Gribaudi, con una presentazione di mons. Luigi Giussani. Leggi il seguito… 

    • Il cuore d’Italia, dove vive qualcosa di tutti noi

      terremoto-amatrice-norcia-ANSA-300x160 (1) di Lorenzo Bertocchi da La Nuova Bussola Quotidiana Il Centro Italia non è solo un luogo geografico, in qualche modo è il cuore dell'Italia. E una ferita al cuore fa sempre male. C'è un altro terremoto che colpisce e ci ricorda la nostra intrinseca fragilità, del nostro territorio e più ancora del nostro essere uomini. Leggi il seguito… 

    • Le domande grandi dei bambini. Ripartire dal catechismo

      13934712_1173204159411504_4561176014456425797_n di Costanza Miriano Se avessi qualche potere nella Chiesa, ripartirei dal catechismo. Innanzitutto dal catechismo dei bambini. Metterei le menti migliori a fare quello, i meno dotati possono anche fare carriera – a gestire il potere non ci vuole molto – mentre a educare un bambino, lì sì che la questione si fa difficile. Dopo il baccalaureato, il megamultidottorato in teologia e lo studio dei padri della Chiesa, tutti a fare catechismo ai bambini piccoli, per fare il cardinale può bastare sicuramente meno talento. Leggi il seguito… 

    • Ma il Dio di Avvenire e dei ciellini è Allah?

      Cattura Antonio Socci interviene sul Meeting di Rimini e Leggi il seguito…