Bomba su bomba

Tra le tante fandonie raccontate dal presidente del consiglio Renzi nella sua martellante campagna sul referendum, si deve annoverare anche quella volta a difendere l'elezione dei senatori da parte dei consiglieri regionali. All'accusa che la riforma di Renzi priva i ...

continua a leggere...

Con Renzi debito pubbblico alle stellle!

  Qualche numero: Voce risparmi: la riforma del Senato, che sarà eletto dai partiti, porta a circa 50 milioni di euro di risparmi; Voci di spesa: -il referendum del 4 dicembre costerà tra i 200 e i 300 milioni di euro; -il ballottaggio ...

continua a leggere...

Sbugiardati gli studi sui figli di due padri e due madri

Su La verità, quotidiano cartaceo in edicola ad 1 euro, compaiono spesso articoli a cura di autorevoli rappresentanti del mondo pro life e pro family. Da segnalare, per precisione e chiarezza, quello uscito il 10/11/2016, per la penna di un nostro ...

continua a leggere...

La riforma e le regioni

Una delle caratteristiche salienti della Riforma costituzionale renziana è il drastico restringimento delle autonomie regionali a favore dello Stato centrale che estende in maniera vistosa l’ambito delle proprie competenze esclusive. Nel contesto normativo ridisegnato dalla citata riforma va tenuto presente ...

continua a leggere...

PADRE MANELLI: ARCHIVIATE LE ACCUSE CONTRO IL FONDATORE DEI FRANCESCANI DELl’IMMACOLATA

Su questo sito si è difeso, sin dal principio, padre Stefano Manelli. Abbiamo ricevuto insistenti minacce, da padre Volpi e da padre Bruno: vi denunceremo. Non hanno mai denunciato. Nel frattempo Padre Volpi è morto, padre Bruno è stato messo in ...

continua a leggere...

Stanto al quesito renziano, chi vota No è deficiente. E’ davvero così? Eutanasia della sussidierietà e altro ancora

Renzi crede talmente nei vantaggi economici della riforma, che il quesito referendario è stato posto in questi termini: “Approvate il testo della legge costituzionale per… la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni…?”.

Come dire: se voti per il No, sei un deficiente.

Sorge così spontaneo chiedersi quale senso delle istituzioni possa avere chi imposta in questi termini un referendum di portata storica: non è infatti grave la reclame, in sé e per sé; è gravissimo che la si stampi su carta ufficiale dello Stato.

Continua a leggere

Tommaso d’Aquino l’immortale maestro dei cattolici

San Tommaso davanti al CrocifissoLa Utet ripubblica il “Compendio di teologia”

I cattivi maestri di novecentesca memoria, i cui scritti ancora nuocciono in pieno XXI secolo, non debbono farci dimenticare i veri e i grandi maestri del passato, i quali restano come dei fari nella notte buia che a tratti sembra invadere la scena della vita contemporanea.

La figura di san Tommaso d’Aquino (1225-1274) non ha davvero più bisogno di presentazioni tra i cattolici e gli italiani di cultura media.

Continua a leggere

Padroni del nostro destino

Lo confesso ho paura, temo il Si possa affermarsi. Ho sentito gli argomenti di non pochi cittadini il cui unico problema sembra quello di vendicarsi della casta, dimenticando che oggi, la casta, è in primis rappresentata da chi detiene il potere.

Stravolgere la costituzione proponendone una versione apparentemente semplificata, dona l’illusione di cambiare pagina.

Gli illusi del Si, quelli in buona fede, sappiano che dopo il voto non muterà nulla, almeno sul fronte della vita reale dei cittadini; come gli italiani che cacciarono il re, non videro immediatamente ricostruito il paese e neppure consolidati gli esangui conti correnti. Come la morte simbolica del re fu un fatto psicologico, niente di più, così sarà con il nuovo parlamento. Continua a leggere

Con Renzi debito pubbblico alle stellle!

Renzi-debito-pubblico  espresso 1

Qualche numero:

Voce risparmi: la riforma del Senato, che sarà eletto dai partiti, porta a circa 50 milioni di euro di risparmi;

Voci di spesa:
-il referendum del 4 dicembre costerà tra i 200 e i 300 milioni di euro;
-il ballottaggio introdotto dall’Italicum, costerà ogni volta circa 170 milioni di euro; Continua a leggere

Bomba su bomba

voto

Tra le tante fandonie raccontate dal presidente del consiglio Renzi nella sua martellante campagna sul referendum, si deve annoverare anche quella volta a difendere l’elezione dei senatori da parte dei consiglieri regionali. All’accusa che la riforma di Renzi priva i cittadini del potere di eleggere i senatori, il premier risponde avanzando una domanda retorica: “E i consiglieri regionali chi li elegge?“.

Continua a leggere

News dalla rete