Il gioco delle bocce e la morte

Il gioco delle bocce e la morte

Sono rapidi nel pensiero ma lenti nelle movenze, come felini pronti a colpire, il loro spazio di gioco è un rettangolo lungo di terra rossastra e compatta, levigata come la pelle di un bambino. I giocatori, sono uomini, padri e ...

continua a leggere...

L’UNAR e l’indottrinamento al gender

L'UNAR e l'indottrinamento al gender

Pubblichiamo l'interpellanza parlamentare dello scorso 19 novembre rivolta al Ministro dell'istruzione al fine di chiarire sulle "condizioni di 'imparzialità" dell'UNAR rispetto alle cosiddette teorie del gender. Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 2-00225 Atto n. 2-00225 Pubblicato il 19 novembre 2014, nella ...

continua a leggere...

La misteriosa forza delle martiri, di ieri e di oggi

La misteriosa forza delle martiri, di ieri e di oggi

Per quello che riesco, con enormi limiti, mi accade di seguire quello che accade oggi, nel mondo, ai cristiani. Che sia in atto una persecuzione inaudita, senza precedenti, è ormai sotto gli occhi di tutti. Sotto molti cieli, dai paesi ...

continua a leggere...

Emilia-Romagna al voto. Candidati a confronto con la linea Bergoglio

Emilia-Romagna al voto. Candidati a confronto con la linea Bergoglio

E così, anche se non sembra (scarsa affluenza alle urne?), in Emilia-Romagna domenica 23 novembre si va a votare per il rinnovo del consiglio regionale. La terra più “rossa” d'Italia oggi è in gran parte renziana, soprattutto renziani dell'ultima ora saliti ...

continua a leggere...

Male minore? Parliamone…

Male minore? Parliamone...

di Fabrizio Cannone “Un artefice sapiente produce un male minore per evitarne uno maggiore: come il medico taglia un membro perché l’intero corpo non perisca” (S. Tommaso, Sth I, q. 48, art. 6). In certa pubblicistica cattolica, generosa e zelante nelle intenzioni, ...

continua a leggere...

Sabato 29 novembre la dott.ssa Chiara Atzori a Trento

Conf.Aids_DirittiUmaniIl Movimento per la Vita di Trento, per celebrare la GIORNATA MONDIALE CONTRO L’AIDS e la GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI UMANI, ha organizzato due importanti conferenze.

La prima, sabato 29 novembre 2014, vedrà come relatrice la dottoressa Chiara Atzori. Infettivologa, è una esperta della sindrome da immunodeficienza acquisita e di altre malattie sessualmente trasmesse, malattie che ha studiato sul campo, anche negli Stati Uniti e in Africa.

La serata sarà un’importante occasione per approfondire la problematica della diffusione del virus HIV, per conoscere le categorie sociali maggiormente colpite dall’epidemia, per informarsi sulla prevenzione e sui comportamenti a rischio, nonché sull’efficacia dell’uso del preservativo e delle terapie curative dei farmaci antiretrovirali. Continua a leggere

La verità cattolica

La differenza fra il puro umanesimo solidarista ed esistenzialista – che guarda solo a questa vita perché un’altra non esiste- e il cristianesimo che si disinteressa della chiesa e “guarda semplicemente a Cristo” è solo emotiva, con una spolverata di speranza intrisa di romanticismo.
Questo, nella sostanza, ho inteso, leggendo un articolo oramai datato del settimanale Vita Trentina a firma di Cattani.
Per lui, come per non pochi “Cattolici”, la dottrina della Chiesa è inconoscibile a meno che non la si studi per tutta la vita dedicando ogni energia nel compulsare ponderosi e complessi volumi, le tesi dei quali, spesso, sembrano elidersi a vicenda. Ma se la dottrina non è più presentata, praticata e vissuta, a che pro la chiesa? L’articolo del settimanale diocesano ha di fatto, nel silenzio generale bandito la chiesa istituzione rovesciando sul singolo credente l’onere di vivere il proprio rapporto con Cristo. Continua a leggere

Il gioco delle bocce e la morte

bocce

Sono rapidi nel pensiero ma lenti nelle movenze, come felini pronti a colpire, il loro spazio di gioco è un rettangolo lungo di terra rossastra e compatta, levigata come la pelle di un bambino. I giocatori, sono uomini, padri e nonni, zii ed amici, volti conosciuti da tutti in paese.

Generalmente a vederli giocare trovi il solito gruppo di “esperti” che si guardano bene dal partecipare. Il loro gioco consiste nel commentare, nel suggerire, nel dire, sempre dopo, “io non avrei fatto così”.

In paese come nel mondo i ragazzi sono rapidi, pervasi da una strana ebetudine, vestono identici ma si credono diversi

Continua a leggere

La “squadra di Bergoglio”

great reformerNel controverso libro di Antonio Socci, “Non è Francesco”, c’è un passaggio che in questi giorni trova conferma dall’Inghilterra. Non si tratta di questioni legate alla legittimità dell’elezione del Papa, ma della presenza di una lobby di cardinali “riformisti” che per eleggere Bergoglio ha lavorato prima e durante il conclave. In modo discreto, ma molto organizzato.

Continua a leggere

Aborto “normale”, balla Internazionale

copertina

Tanto fumo e niente arrosto. La copertina dell’ultimo numero del settimanale Internazionale, con quel titolo così forte e chiaro – “Libere di abortire” -, illude e basta. Perché lascia intendere al lettore che potrà trovarvi abbondanti argomentazioni a favore della pratica abortiva; ma poi basta dare un’occhiata all’intervento di Katha Pollitt, il pezzo forte di questo numero della rivista, per capire che quel titolone è del tutto ingiustificato, una volgare trappola per attirare lettori. L’intervento della Pollitt infatti, intellettuale femminista particolarmente impegnata sul tema dei diritti, non solo non presenta nulla di nuovo, ma contiene un singolare repertorio di Continua a leggere

Il contadino e il selvaggio

L’uomo nasce nomade, emerso dalla natura egli vaga per foreste e lande animato dalla speranza di un luogo, di un rifugio.
Il primo di questi “rifugi” fu la terra, stabile come il cielo la terra non tradiva. Per questo i nostri porgenitori ravvisarono nei cieli e nella terra il luoghi privilegiati del Divino.
Nella terra l’uomo vide la fecondità e nella natura ravvisò un ordine fatto di regolarità. Continua a leggere

Confronto sulle questioni etiche

pannella veronadi Attilio Negrini

Venerdì 7 novembre si è tenuto a Verona, presso il palazzo della Gran Guardia, un convegno dal titolo “Unioni gay e fine vita”, un confronto tra radicali e cattolici sui temi etici.

Con un gruppo di amici partiamo da Brescia per dare un piccolo supporto ai “nostri” coraggiosi relatori: il Professor Massimo Gandolfini, psichiatra e neurochirurgo direttore del Dipartimento delle Neuroscienze della Fondazione Poliambulanza di Brescia; l’avvocato Giancarlo Cerrelli, vice presidente dei Giuristi Cattolici, e il consigliere comunale veronese Alberto Zelger. Alla destra del moderatore, il “quirinalista” del Corriere della Sera Marzio Breda, il radicale Marco Cappato, una sedia vuota in attesa del patriarca dei radicali italiani Marco Pannella, arrivato poi e sedutosi in platea, e l’altro consigliere comunale veronese, della “Lista Tosi” come Zelger, ma con idee agli antipodi riguardo ai temi etici, Giorgio Pasetto. Continua a leggere

La misteriosa forza delle martiri, di ieri e di oggi

Perpetua

Per quello che riesco, con enormi limiti, mi accade di seguire quello che accade oggi, nel mondo, ai cristiani. Che sia in atto una persecuzione inaudita, senza precedenti, è ormai sotto gli occhi di tutti. Sotto molti cieli, dai paesi islamici, a quelli comunisti, a quelli induisti, fede cristiana fa rima con martirio. Ben più che nei primi secoli del cristianesimo. Allora un terremoto, un incendio, una battaglia persa, potevano significare, per centinaia Continua a leggere

News dalla rete