Vale la pena di ascoltare i commenti ai messaggi della Madonna di Medjugorje?

Siamo sereni perché c’è Maria, siamo sereni perché c’è il Signore!

Radio Maria nacque il 12 gennaio del 1987. Il primo Messaggio alla Parrocchia risale all’ 1 Marzo 1984, ma i messaggi ai veggenti erano iniziati il 24 Giugno 1981. Non è mia intenzione riepilogare la storia di Medjugorje. È più facile basarsi su quanto scritto nel sito Medjugorje Web Site (QUI). Quarantun anni di storia.

Cosa penso di Medjugorje

Se più volte mi sono espresso favorevolmente sui frutti di Medjugorje, che potei toccare con mano anche nell’85 od ’86, non ricordo bene l’anno e comunque ai primi tempi delle apparizioni, quando ancora a Medjugorje non esisteva un albergo e si veniva lietamente ospitati nelle case dei contadini -bellissimo e unico ricordo – non

Continua a leggere

23 Settembre primo giorno d’Autunno

Roberto Filippetti

Oggi è il primo giorno d’autunno. Pochi sanno che autunno e autorità – due parole in apparenza lontane – derivano entrambe dal latino “augère” che significa aumentare, far crescere. Si cresce e si diventa grandi andando dietro a maestri autorevoli.

Dopo la prima (vera) e la seconda stagione (estate, da “aestus” è il periodo del calore ardente) e in attesa

Continua a leggere

“Pronti sempre ad aiutare”

James B. Janknegt, Il ricco e Lazzaro, 2011, Brilliant Farmers Art Farm, Texas

Antifona

Signore, quanto hai fatto ricadere su di noi,
l’hai fatto con retto giudizio, poiché noi abbiamo peccato,
non abbiamo obbedito ai tuoi comandamenti.
Ma ora, salvaci con i tuoi prodigi; da’ gloria al tuo nome, Signore,
fa’ con noi secondo la tua clemenza,
secondo la tua grande misericordia. (Dn 3,31.29.43.42)

Commento artistico-spirituale al Vangelo della XXVI DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – ANNO C – 25 Settembre 2022

Di don Tarcisio Tironi, Direttore M.A.C.S. (Museo di Arte e Cultura Sacra) di Romano di Lombardia-Bg

«Quando guardo un dipinto, è una conversazione. Sto parlando nel dipinto e il dipinto sta parlando con te».
È James B. Janknegt, nato ad Austin, in Texas, che invita a «leggere» così ogni opera, compresa «Il ricco e Lazzaro», da lui realizzata nel 2011. Che cosa dice a me questo quadro? Perché sono attratto da questo pezzo?

Continua a leggere

“L’amministratore disonesto”

Marinus van Reymerswaele, L’amministratore disonesto, 1540,
Vienna (Kunsthistorisches Museum).
L’artista, nel cartiglio appeso sotto la finestra, esplicita quanto ha raffigurato nel dipinto

Manterrò, o Dio, i voti che ti ho fatto:
ti renderò azioni di grazie,
perché hai liberato la mia vita dalla morte,
i miei piedi dalla caduta. (Sal 55/56)

Commento artistico-spirituale al Vangelo della XXIV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO – ANNO C – 17 Settembre 2022

Di don Tarcisio Tironi, Direttore M.A.C.S. (Museo di Arte e Cultura Sacra) di Romano di Lombardia-Bg

Sulla destra del dipinto «L’amministratore disonesto», Marinus van Reymerswaele, nel cartiglio appeso sotto la finestra, esplicita quanto ha raffigurato sulla tavola del 1540, ora a Vienna (Kunsthistorisches Museum), scrivendo l’abbreviazione del testo latino del Vangelo secondo Luca: «Lucas XVI. Redde rationem vilicationis tuae; iam enim non poteris vilicare» («Rendi conto della tua amministrazione, perché non potrai più amministrare»). È il secondo versetto della parabola «L’amministratore disonesto» (16,1-13).

Continua a leggere

PD: partito trasformista per il potere

Primo o secondo partito italiano, quanto a suffragi, il Pd rappresenta senza dubbio l’unica vera realtà partitica radicata in tutti i settori più importanti del paese: dai giornali alle tv, dall’associazionismo alle banche.

E’ questo che gli permette di essere al potere, tranne una brevissima parentesi, da ben 10 anni, pur senza mai averne i numeri. Nei governi Monti, Letta, Renzi, Gentiloni, Conte 2 e Draghi, il Pd c’è sempre.

Proviamo a capire il perché, analizzando anzitutto la straordinaria capacità camaleontica di quel partito, a partire dal suo principale antenato: il PCI.

Continua a leggere

La statua della Regina dell’Amore, di San Martino di Schio, collocata nel Parlamento Europeo il 9 Settembre di quest’anno.

La Beata Vergine Regina dell’Amore di San Martino di Schio

Nei giorni scorsi mi era giunta notizia, via Whatsapp, che la Vergine dell’Amore di San Martino di Schio, sarebbe entrata al Parlamento Europeo nella sua bella effige lignea per rimanervi. Temevo si trattasse di una notizia non sicura. Ma i fatti smentiscono la mia cautela. Il fatto è vero. Più sotto, anche il video poi giuntomi.

Ne hanno dato notizia spirtodiveritàtv (QUI) a TG Verità il 9 Setttembre c. a., giorno dell’ingresso, ed il relativo Blog (QUI), nonché Teleradiokolbe e www.ilfriuli.it e alcuni social.

Continua a leggere

Quando Mussolini ricorse all’aborto

Mirella Serri è una storica che ama racccontare anche la vita intima e “sentimentale” dei protagonisti del Novecento. Nel suo Gli invisibili racconta per esempio la passione giovanile di Adolf Hitler, condivisa con molti altri leader nazisti, per i giovinotti maschi, e il terrore di essere scoperto (l’omosessualità, infatti, era allora reato, nella Repubblica di Weimar).

Nel saggio Mussolini ha fatto tanto per le donne, invece, approfondisce una notizia conosciuta, ma poco indagata: il suo rapporto con Bianca Ceccato, e il modo con cui costrinse la giovane amante ad abortire.

Continua a leggere

Pillole di filosofia, scienza e fede: LUCIO ROSSI (5)

Rimaniamo tra italiani, torniamo al CERN di Ginevra, dove ha lavorato per tanti anni il fisico Lucio Rossi, in qualità di responsabile dei magneti superconduttori del mitico acceleratore di particelle detto Large Hadron Collider (LHC) del Cern.A mia domanda, ha risposto così:

Certamente, perchè la religione dà, o cerca di dare delle risposte a delle domande, alle domande ultime (perchè ci siamo? Qual è il nostro destino?)… Chi è religioso veramente, lo è perchè si pone molte domande, perchè ricerca il senso, e vuole comprenderlo in modo sempre più approfondito. Le verità della fede, infatti, non sono statiche: vanno penetrate sempre più, perchè avendo a che fare con l’essenza dell’umano sono inesauribili. L’uomo di fede è certo, ma una certezza mai paga, desidera che la sua comprensione sia via via più piena e convincente – per sé innanzitutto.. Anche nella scienza accade qualcosa di analogo: la teoria sulla gravitazione di Isaac Newton è stata superata da quella di Albert Einstein e un domani avremo una teoria che sopravanzerà quella del fisico tedesco … la spiegazione sarà sempre più profonda e “piu’ vera”… Certamente fede e scienza hanno metodi diversi, domini diversi; la scienza si pone più il come e la religione il perchè, ma queste domande sono connesse tra loro, anche nel soggetto che se le pone”.

E ancora:

Continua a leggere

LE MANI DI DIO

Rembrandt Harmenszoon Van Rijn, Il ritorno del Figliol prodigo, 1668, o/t, 262×206 cm
Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo.

Scrive Henri J.M. Nouwen, nel libro L’ABBRACCIO BENEDICENTE, meditazione sul ritorno del figlio prodigo:

Continua a leggere

Iscriviti alla nostra Newsletter

Diventa socio

Cookie e Privacy Policy