Cos'è accaduto in Polonia tra gli anni '70 e '90?

La massa di documenti che la vedova dell’ex ministro dell’Interno del regime comunista, Czesław Kiszczak, conservava nella propria abitazione privata, quelle carte che dimostrerebbero la collaborazione di Lech Wałęsa con il feroce regime sovietico polacco: sono autentiche? O sono il ...

Bergoglio e la Chiesa dei troppi silenzi e delle troppe parole

A Bergoglio la politica interessa molto: no ai muri e no a Trump; sì all'immigrazione e no ai populismi; accoglie Sander ed elogia Bonino e Napolitano; duetta con Scalfari e con Pannella..., chiede l'amnistia e l'indulto per i carcerati al ...

continua a leggere...

I maestri del giovane Adolf Hitler e la sua astuzia politica

La formazione giovanile di Hitler è stata analizzata soprattutto da Brigitte Hamann, nel suo Hitler: gli anni dell’apprendistato (Corbaccio, Milano, 1998). La Hamann ha indagato la formazione viennese del futuro dittatore: i giornali e i libri che legge; i maestri che ...

continua a leggere...

Le droghe e il caso dell'Islanda

Come evitare che i giovani cadano nel tunnel delle droghe e delle sostanze d’abuso? È una domanda difficile che trova risposte non univoche e spesso cozza contro preconcetti ideologici, ma in un piccolo paese d’Europa se la sono posta e ...

continua a leggere...

La Società Italiana di Farmacologia chiede prudenza nell’uso della Cannabis terapeutica

Anche la Società Italiana di Farmacologia chiede prudenza nell’uso della Cannabis terapeutica. Sono i farmacologi italiani che ritengono ancora scarse le evidenze scientifiche per poter usare con sicurezza la cannabis a fronte di informazioni “non sempre corrette e potenzialmente pericolose ...

continua a leggere...

Cos’è accaduto in Polonia tra gli anni ’70 e ’90?

walesaLa massa di documenti che la vedova dell’ex ministro dell’Interno del regime comunista, Czesław Kiszczak, conservava nella propria abitazione privata, quelle carte che dimostrerebbero la collaborazione di Lech Wałęsa con il feroce regime sovietico polacco: sono autentiche? O sono il frutto di un complotto ordito dal perfido Kaczyński, ora al potere, per accreditarsi come il vero liberatore dei polacchi?

La questione non è da poco. Continua a leggere

Bergoglio e la Chiesa dei troppi silenzi e delle troppe parole

amoris

A Bergoglio la politica interessa molto: no ai muri e no a Trump; sì all’immigrazione e no ai populismi; accoglie Sander ed elogia Bonino e Napolitano; duetta con Scalfari e con Pannella…, chiede l’amnistia e l’indulto per i carcerati al parlamento italiano, e il rispetto dell’ambiente e la lotta al presunto “riscaldamento globale” ai politici del mondo. Su questi temi parla e lascia interviste a ciclo continuo.

Il silenzio cala, invece, quando si tratta di principi non negoziabili. Continua a leggere

Chiesa cattolica e immigrazione

2241 Le nazioni più ricche sono tenute ad accogliere, nella misura del possibile, lo straniero alla ricerca della sicurezza e delle risorse necessarie alla vita, che non gli è possibile trovare nel proprio paese di origine. I pubblici poteri avranno cura che venga rispettato il diritto naturale, che pone l’ospite sotto la protezione Continua a leggere

Alcuni particolari sul caso pietoso citato ad arte dal cardinal Coccopalmerio per giustificare divorzio cattolico

Francesco_Coccopalmerio

Il cardinale Coccopalmerio, autore di un aureo libretto di commento ad Amoris laetitia (un lungo documento, i cui i passaggi più delicati non sono ancora ben chiari dopo 2 anni), ci illustra la vicenda di un padre, “abbandonato dalla moglie con tre bambini ancora piccoli“, sull’orlo del suicidio, che si unisce ad un’altra donna, da cui ha un altro figlio. Due “mogli” e 4 figli, dunque. A costui, e a costei, che si è unita con un uomo già sposato, si chiede il cardinale, come non dare la comunione, anche se vivono more uxorio, cioè, per la Chiesa, in adulterio?

Abbiamo saputo da fonti attendibili, che la storia citata dal cardinale è vera.

Continua a leggere

Joseph Ratzinger e quella meditazione sulla “sporcizia” nella Chiesa (correva l’anno 2005…..)

ansa_10139112_21520

Sono passati dodici anni dalla via Crucis al Colosseo nella quale Giovanni Paolo II affidò, a l’allor cardinal Ratzinger, le meditazioni sulle stazioni. Le parole del, di li a poco, futuro papa Benedetto colpirono per la profondità e la schiettezza di linguaggio. In particolare fecero molto discutere le frasi pronunciate durante la nona stazione (la terza caduta di Gesù sotto la croce), nella quale l’ex Prefetto del Culto Divino denunciò la “sporcizia” presente nella Chiesa. Continua a leggere

Coccopalmerio, il cardinale cresciuto alla scuola di Pannella

carlo_maietto_cardinale_coccopalmerio_lino_banfi_1

In che modo i radicali di Marco Pannella ed Emma Bonino hanno introdotto in Italia, insieme al PSI di Loris Fortuna, il divorzio?

Attraverso la tecnica del caso pietoso: alcuni casi particolarmente strappalacrime sono serviti come grimaldello.

E l’aborto? Stessa tecnica del caso pietoso. La donna violentata, il bambino con una terribile malattia, l’aborto clandestino. Fingendo di lottare per risolvere un problema, si sono aperte le cateratte dell’aborto libero, per tutti, sempre, comunque. Oggi si può abortire perchè un figlio non è voluto, perchè è maschio invece che femmina, perchè ha il labbro leporino, perchèp doveva nascere tre mesi più tardi ecc.

Come si vuole introdurre l’eutanasia? Continua a leggere

News dalla rete