Il Prologo secondo Giovanni (1,1-18) Nella Cappella di Santa Maria Della Carità

Il Prologo secondo Giovanni (1,1-18) Nella Cappella di Santa Maria Della Carità

di Marcello Giuliano Chi parla nel Prologo? Parla La Chiesa. Parla l’Evangelista. Parla lo Spirito Santo, colui che ispira l’autore umano. Parla Gesù, che è quel Verbo, λóγος, Parola eterna che esiste nel Padre. Egli sta parlando in quanto Parola del Padre, ...

continua a leggere...

Il ruggito pro-life di Lila – intervista a Lila Rose

Il ruggito pro-life di Lila - intervista a Lila Rose

Oggi ha 27 anni ed è una della più combattive donne degli Stati Uniti impegnate per costruire una cultura della vita e per sconfiggere l'aborto. Lila Rose è ottava di dieci figli, educata in una home schooling, laureata in storia ...

continua a leggere...

Expo, cibo, ogm e custodia del creato, intervista al prof. Miranda

Expo, cibo, ogm e custodia del creato, intervista al prof. Miranda

(da La Croce quotidiano, 05/05/2015) Expo 2015 affronta il problema della nutrizione, nel senso che mette a tema la questione della fame e della sovralimentazione nel mondo, cioè delle carenze e degli sprechi alimentari, per poter affrontare le sfide del ...

continua a leggere...

Intervista a Giuseppe Baldacchini, fisico Enea, sulla Sindone (quotidiano La Croce)

Intervista a Giuseppe Baldacchini, fisico Enea, sulla Sindone (quotidiano La Croce)

Sono assai numerosi gli scienziati che nel corso degli ultimi decenni si sono interessati alla Sindone e hanno cercato di comprendere l’origine di questo oggetto, così studiato ma così ancora misterioso. Siamo nel 2015, e riprodurre quel telo è ancora ...

continua a leggere...

Masha e orso, duo russo alla riscossa

Masha e orso, duo russo alla riscossa

Orso! Orsooo! #statesereni non è l'urlo di guerra di qualche pericolosa tribù, ma, per gli abitanti del bosco, è il chiaro avvertimento che è in arrivo lei. La piccola Masha. Scappano i lupi, nonostante siano morti di fame, si nascondono ...

continua a leggere...

Chi controlla il mondo

Chi controlla il mondo
Henrique Chavranski fu presidente dal 1982 al 1984 del Comitato per i movimenti di capitale e le transazioni invisibili dell’Ocse. Questo comitato sembra alludere seppur con linguaggio criptico al processo di deregolamentazione dei mercati finanziari, principale causa della crisi economica che investe l’occidente. Tutto era cominciato con un atto legislativo oltreoceano: il financial services modernization act, una legge che di fatto smantellava la normativa posta in essere dal presidente Roosevelt nel 1933. Questa legge aveva come obiettivo di limitare le attività speculative delle banche di credito, in primis distinguendole nettamente dalle banche commerciali. Continua a leggere

Ma almeno Singer è coerente

singerSarò cinico o distratto, ma proprio non capisco dove sia lo scandalo per il fatto che il bioeticista e filosofo Peter Singer pensi e dica che i bambini che nascono con gravi malformazioni, per un elementare ragionamento in termini di costi e benefici, dovrebbero essere soppressi. Non lo capisco anzitutto perché parliamo di uno che già decenni or sono spiegava apertis verbis che battersi per il diritto alla vita di un neonato – di un neonato, mica di un feto: su quello il Nostro neppure discute – prima che Continua a leggere

Il Prologo secondo Giovanni (1,1-18) Nella Cappella di Santa Maria Della Carità

a

di Marcello Giuliano

Chi parla nel Prologo?

Parla La Chiesa. Parla l’Evangelista. Parla lo Spirito Santo, colui che ispira l’autore umano. Parla Gesù, che è quel Verbo, λóγος, Parola eterna che esiste nel Padre. Egli sta parlando in quanto Parola del Padre, il che dice che il Padre è Colui che parla.

Per questo il cristiano dice che:
«1In principio era il Verbo,… »
Ma, continua il Prologo, parlando della condizione del Verbo, del λóγος in Dio, che il Verbo era presso Dio (il Padre).
Presso qui vuol dire essere vicino; in termini non corporei, Continua a leggere

Il ruggito pro-life di Lila – intervista a Lila Rose

Lila-Rose (1)Oggi ha 27 anni ed è una della più combattive donne degli Stati Uniti impegnate per costruire una cultura della vita e per sconfiggere l’aborto. Lila Rose è ottava di dieci figli, educata in una home schooling, laureata in storia alla UCLA, convertita al cattolicesimo. A 15 anni (quindici!) ha fondato Live Action, quello che oggi si può definire un vero e proprio colosso multimediale e che si batte per smascherare le menzogne utilizzate per far praticare l’aborto. L’associazione ha fatto del giornalismo investigativo su molti temi: il razzismo, la copertura dei trafficanti del sesso, la disinformazione medica, la copertura degli abusi sessuali, l’aborto selettivo e l’infanticidio.

La ragazza viene regolarmente ospitata alla CBS e alla CNN, ha scritto su USA Today, First Thing e molti altri quotidiani e riviste. Insomma, non scherza. Lei, a proposito di non desistenza, non desiste. Continua a leggere

Chi vede Me vede il Padre

di Marcello Giuliano

Vogliamo porre in luce la Persona del Padre, attraverso la trasparenza del Figlio, scorgendone il Volto nei gesti e nelle parole del Figlio.

Trinita

Andrej Rublëv, SS. Trinità

giotto

Giotto, Ingresso a Gerusalemme

Riprendiamo, di passaggio, due immagini: la SS. Trinità, di Andrej Rublëv e l’Ingresso a Gerusalemme, di Giotto, nella Cappella di Santa Maria della Carità, detta degli Scrovegni, in Padova.

Nel caso dell’icona di Rublëv, abbiamo un portale aperto sul Cielo impassibile, ove il Verbo preesisteva e preesiste. Nel secondo caso, la vicenda storica, sottolineata dal movimento, dice i movimenti di Dio verso l’uomo e dell’uomo verso il Dio incarnato. Molta critica su Giotto insiste nel dire che in Giotto vi è finalmente il superamento dell’iconografia bizantina Continua a leggere

Expo, cibo, ogm e custodia del creato, intervista al prof. Miranda

padre miranda(da La Croce quotidiano, 05/05/2015) Expo 2015 affronta il problema della nutrizione, nel senso che mette a tema la questione della fame e della sovralimentazione nel mondo, cioè delle carenze e degli sprechi alimentari, per poter affrontare le sfide del futuro. In un certo senso non si tratta di problemi nuovi, ma di traguardi che l’uomo ha già superato nel corso della storia.

Continua a leggere

Humanae vitae, metodi naturali e contraccezione

humanae vitae 01Marina Bicchiega, biologa e insegnate di religione nelle scuole, ha pubblicato uno studio quale piccolo contributo a servizio del prossimo Sinodo sulla famiglia:La regolazione naturale della fertilità: una frontiera della bioetica tra scienza, fede e cultura”.

Si tratta della tesi di laurea magistrale in scienze religiose con specializzazione in didattica, discussa nel luglio 2014 presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Beato Gregorio X” di Arezzo, collegato alla Facoltà Teologica dell’Italia Centrale. Il libro, 244 pagine, è autoprodotto tramite il portale youcanprint (ISBN 9788891175021) e con il marchio dell’associazione Casa Betlemme, alla cui fondatrice è stato dedicato in occasione del 50esimo anniversario dell’opera: «Al coraggio di Paolo VI per aver donato al mondo l’Humanae vitae. E alla perseveranza di tutti coloro che, come Flora Gualdani, l’hanno fatta diventare prassi tra la gente». Riportiamo di seguito la quarta di copertina insieme alla prefazione del bioeticista Renzo Puccetti e alla presentazione del relatore Mons. Vittorio Gepponi. Continua a leggere

News dalla rete