Ambientalismo e globalismo nuove ideologie? Puntata dell’Osservatorio Van Thuân a Radio Maria

Con la presentazione del Dodicesimo Rapporto sulla Dottrina sociale della Chiesa nel mondo, si esamineranno le possibilità che l’ambientalismo e il globalismo possano sempre più diventare nuove ideologie politiche.

 La prossima puntata della trasmissione “La Dottrina sociale della Chiesa oggi”, curata dall’Osservatorio ogni terzo sabato del mese su Radio Maria, sarà dedicata al tema: “Il Rapporto sulla Dottrina sociale della Chiesa nel mondo”. Questo sabato, dunque, 16 gennaio, dalle ore 21.00 alle 22.30, tratterranno dell’argomento Antonio Casciano (Dottore di ricerca in Etica e filosofia politico-giuridica, collaboratore del Centro Studi “Rosario Livatino”), che parlerà  delle politiche comunitarie in materia di tutela ambientale e sviluppo socio-economico e Gianfranco Battisti (Già Professore associato di Geografia politica ed economica e ordinario di Geografia presso l’Università di Trieste), che presenterà il ruolo dei fattori geopolitici, in particolare analizzando la questione legata al petrolio. Continua a leggere

Platone e il pensiero cristiano: differenze (video)

Per Platone il mondo è caverna, il corpo è prigione. I filosofi cristiani, pur amando Platone, lo rovesceranno: il mondo non è caverna, ma specchio, scala; il corpo non è prigione, come nel concetto di reincarnazione, ma costitutivo dell’unità psico fisica dell’uomo. Rivalutazione del lavoro e nascita degli ospedali saranno proprio la conseguenza di un pensiero del tutto distante da quello “spiritualista” platonico ed orientale… 

https://voce24news.it/filosofia-per-tutti-platone-il-mondo-e-caverna-il-corpo-prigione/?fbclid=IwAR0hNRUH-X3zxE8c2vEUQHpoiCkwNwxV9vyWcFqemoudmfD1UlcD3lBe1-Y

«I grandi scienziati sanno di non sapere»

di Federico Cenci

Intervista allo scrittore Francesco Agnoli, autore di un libro che spiega: scienza e fede sono compatibili

Lo hanno chiamato «V-Day». La giornata in cui è stato lanciato il vaccino anti-CoViD-19 in Europa ha assunto i crismi di una data epica. In tempi di secolarizzazione e di scientismo la panacea che salva l’umanità sembra non venire più dal Cielo, come avrebbero confidato i nostri padri, ma da un laboratorio. La scienza in effetti è molto utile. Ma affidarsi a essa non esclude affatto la fede in Dio.

Lo ricorda il professor Francesco Agnoli, docente di Materie umanistiche e autore della serie di video-lezioni Filosofia per tutti. Lo fa nel suo Scienziati, dunque credenti, giunto oggi alla terza edizione. Da Giovanni Keplero a Blaise Pascal, passando per Louis Pasteur, Niccolò Copernico e Isacco Newton, nonché per i meno conosciuti Georges Edouard Lemaître e Francesco Lana de’ Terzi, il volume porta il lettore a una conclusione: i padri della scienza moderna hanno creduto in Dio.

Ritiene che, in questa fase di pandemia, sia importante ribadire che scienza e fede sono tutt’altro che antitetiche?
La pandemia rivela chiaramente a tutti che si muore, che la vita non è in nostro pieno possesso, che la scienza è grande, potente, ma anche limitata. Ricorda insomma una caratteristica fondamentale della natura umana: l’uomo ha una ragione, un’intelligenza e un’anima spirituale che lo pone al di sopra della natura, che permette di dominarla, sì, ma solo in parte. Perché la ragione umana è la ragione con la «r» minuscola, quella che legge il libro della natura, ma non quella con la «R» maiuscola, che quel libro lo scrive ogni istante. Continua a leggere

Potere censorio senza responsabilità editoriali: il paradosso social che il caso Trump ha fatto esplodere

di Francesco Agnoli

In questi giorni negli Usa, un Paese che ha il mito della libertà di espressione, i due colossi social, Facebook-Instagram e Twitter, hanno censurato il presidente uscente Donald Trump. Non è la prima volta che succede.

In campagna elettorale il New York Post, uno dei più grandi giornali americani, aveva pubblicato alcune notizie molto gravi nei riguardi di Hunter Biden, figlio di Joe: facebook e twitter reagirono censurando lo scoop, facendo intendere si trattasse di una fake news.

Così non era: abbiamo saputo infatti, dopo le elezioni, che la notizia era vera.

Così infatti il quotidiano Repubblica il 9 dicembre: “Hunter Biden, figlio del presidente eletto Joe Biden, è sotto indagine per presunte irregolarità o reati di natura fiscale. Biden Junior è già stato al centro di controversie e scandali, in particolare per gli affari realizzati in Ucraina e in Cina, sfruttando il ruolo del padre quando questo era il vice di Barack Obama”.

Cosa sarebbe successo se la notizia sul figlio di Biden fosse circolata prima delle elezioni presidenziali? Biden avrebbe vinto ugualmente?

Non possiamo saperlo, anche se qualcosa si può immaginare. Continua a leggere

SCUOLA PARENTALE CATTOLICA. Intervista di Giulia Tanel a Stefano Fontana

Il numero di Gennaio 2021 della rivista “Pro Vita & Famiglia” pubblica una intervista di Giulia Tanel a Stefano Fontana sulla SCUOLA PARENTALE CATTOLICA. Ne riportiamo di seguito il testo.

*************

In questo particolare periodo storico, segnato dall’emergenza Covid-19, vediamo un considerevole aumento di genitori che decidono di non mandare i propri figli “a scuola”, bensì che optano per l’homeschooling o che si riuniscono con altre famiglie per dare vita a una scuola parentale. Come legge questo fenomeno?

Lo leggo positivamente. E’ un fenomeno promettente ma nello stesso tempo devo notare che può essere dettato da motivi contingenti. Ritengo che l’occasione vada sfruttata per rafforzare le motivazioni e permettere quindi al fenomeno di avere una consistenza e una durata che vada ben oltre l’emergenza. Le difficoltà legate al Covid e ai ritardi della scuola di Stato sono il motivo pressante al momento, la critica allo statalismo nell’educazione e il recupero dei motivi fondanti la responsabilità educativa dei genitori permetteranno di proseguire anche se in futuro l’emergenza Covid dovesse (ammesso e non concesso) finire. Continua a leggere

Gli effetti collaterali della pillola contraccettiva e i vantaggi dei metodi naturali

La pillola contraccettiva è un carcinogeno di classe 1, ovvero una sostanza per cui è stata ampiamente dimostrata la capacità di aumentare il rischio di sviluppare tumori (in particolare quello al seno, il carcinoma cervicale e i gliomi cerebrali). Tra gli altri effetti collaterali ci sono i trombi, l’infarto, l’aumento di peso, disturbi dell’umore che possono anche portare al suicidio, una maggiore incidenza di malattie sessualmente trasmesse etc..

Il video è un’estratto di una puntata del programma “Facing life head-on” (affrontare la vita faccia a faccia), presentato da Brad Mattes, prodotto dall’associazione Life issues, andato in onda sulle tv locali degli USA e del Canada dal 2008 al 2016 e vincitore di tre Emmy awards. In questa puntata sono intervistati la ginecologa Donna Harrison, Amy Sedgwick che ha fondato un’associazione per informare le donne sui rischi della pillola e sui benefici della pianificazione familiare naturale, le coppie di sposi Ryan e Michelle Samuelsen e Seth e Rachel Hiser. Continua a leggere

Imprenditoria e Dottrina Sociale della Chiesa: i casi di Nunziante e di Crespi

L’8 dicembre 2020, Solennità della Immacolata Concezione di Maria, alle ore 18, è stata realizzata in diretta streaming la Conversazione Costantiniana sul tema “IMPRENDITORIA E DOTTRINA SOCIALE DELLA CHIESA. I CASI DI NUNZIANTE E DI CRESPI”.

L’evento è stato organizzato dal Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio, Real Commissione per l’Italia, Delegazione per Napoli e Campania. Alla Conversazione ha partecipato come relatore don Samuele Cecotti, vicepresidente dell’Osservatorio Internazionale Card. Van Thuân.

Il Santo Padre chiede vicinanza per tutti e raccomanda di anteporre nel tempo della crisi il “Noi” all’Io.

Piazza San Pietro, foto da Il Sussidiario.net

Splendido “Servizio speciale” del TG5 alle ore 20.35 di ieri sera,

Domenica 10 Dicembre 2021

“Il Mondo come vorrei.

Parla Papa Francesco”.

In esclusiva mondiale il colloquio con il vaticanista

Fabio Marchese Ragona

Fotografia ripresa in screeshot da TG5
Edizione speciale in esclusiva mondiale (QUI)

“Questa è davero una serata speciale su Calane 5, anzi, unica. Sta per andare in onda, in esclusiva mondiale, un’intervista realizzata dal nostro Fabio Marchese Aragona al personaggio, forse, più amato e seguito al mondo: Papa Francesco. Con la sua dottrina, e soprattutto con la sua grande umanità, ci racconta il suo pensiero. Come dice il titolo, ci racconta il mondo che vorrebbe”.

Queste le parole dell’annunciatrice televisiva, che appariva evidentemente emozionata.

Continua a leggere

“Vaccinarsi è una scelta di responsabilità, un dovere”!

Pieter Breugel, Ritorno della mandria, 1565

“Vaccinarsi è una scelta di responsabilità, un dovere. Tanto più per chi opera a contatto con i malati e le persone più fragili” (dal Discorso integrale di fine anno -31 Dic. 2020- del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, come da Repubblica on line (QUI ).

Il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ha ricostruito la

Continua a leggere

News dalla rete

  • La presunzione “statuale” dei giganti del web e la “lotta all’odio” come resistenza delle élite in declino

    di Antonio Pilati. La libertà d’espressione, un architrave delle democrazie consolidate, è sotto minaccia in molti Stati occidentali: l’insidia è doppia e proviene da due diverse fonti, una tecnica, l’altra sociale. Quella tecnica riguarda le piattaforme, ovvero gli ambienti immateriali che con i loro costrutti operativi – app, motori di ricerca, cluster – potenziano e trasformano la vita collettiva mentre la sganciano dall’interazione fisica. Quella sociale deriva da una capillare e articolata ideologia che sempre più coinvolge l’opinione pubblica. Leggi il seguito…

  • Disonora il padre e la madre

    di Marcello Veneziani. Genitore 1 a genitore 2, passo e chiudo la famiglia. Non è una comunicazione in codice della Volante ma è il nuovo codice della famiglia, già adottato in mezza Europa e ora negli Stati Uniti e ripristinato in questi giorni da noi da questo governo (come annunciato dal ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, sulla carta d’identità dei minori tornerà la dicitura “genitore 1 e genitore 2”); noi che siamo provinciali e ci adeguiamo sempre “all’estero”, come dicono gli idioti, ma in differita. La cancel culture non cancella solo i grandi del passato, ma anche la madre e il padre. La famiglia finisce in coda, prendi il numeretto e ti metti in fila. Magari sarà previsto anche un genitore 3, 4, e così via o i genitori decimali, dopo la virgola. Non importa il sesso e l’effettivo rapporto col minore, basta avere i numeri. Leggi il seguito…

  • L’etica in soccorso del medico che non vuole vaccinarsi

    di Tommaso Scandroglio. Sempre più medici non vogliono farsi vaccinare e sconsigliano il vaccino anti- Covid ai propri pazienti. E le associazioni di categoria minacciano perfino l'espulsione dall'Ordine. Ma l'etica è dalla loro parte. E anche la legge.  Leggi il seguito…

  • Trump ri-impicciato (forse). Vincono i neocon

    Il percorso per eliminare Trump dalla scena politica del prossimo futuro prosegue, ma non è così facile come ritenevano all’inizio i democratici e potrebbe anche finire sugli scogli. Se è vero che diversi repubblicani si sono detti favorevoli all’impeachement, non è ancora stata raggiunta la massa critica necessaria a far passare la legge, che necessita i tre quarti dei voti del Congresso. E il tempo scarseggia, dato che la procedura deve passare entro il 20 gennaio, data dell’insediamento di Joe Biden. Leggi il seguito…